Le varie tipologie di stretching

L'importanza del potenziamento e dello stretching
lucaliffo
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 13109
Iscritto il: mar 10 feb 2015, 15:10

Re: Le varie tipologie di stretching

Messaggio da lucaliffo » ven 6 gen 2017, 12:36

non è esattamente così.
ad esempio, se hai un muscolo dell'anca contratto, l'anca la usi meno e per fare lo stesso movimento inconsciamente usi di più la caviglia e ti fotti il tda, fascia o non fascia.
fermo restando che il tda te lo puoi sempre fottere "classicamente" per problemi ai polpacci.
o te lo puoi fottere anche se hai una postura delle spalle ingobbita, che si riflette sulla lordosi che si riflette in iperestensione di anche e caviglie.
la fascia trasmette ma non mi sentirei di dire che è la causa.

quanto al 7:1, sicuramente anche a velocità minori si usano molto di più le anche che le caviglie, non ricordo però se nello stesso rapporto. forse a rapporto un po' più basso.
allenatore, personal trainer

http://ilcorsarotraining.blogspot.com.br/

ilvecchiocentenario

Re: Le varie tipologie di stretching

Messaggio da ilvecchiocentenario » ven 6 gen 2017, 16:12

lucaliffo ha scritto:non è esattamente così.
ad esempio, se hai un muscolo dell'anca contratto, l'anca la usi meno e per fare lo stesso movimento inconsciamente usi di più la caviglia e ti fotti il tda, fascia o non fascia.
fermo restando che il tda te lo puoi sempre fottere "classicamente" per problemi ai polpacci.
o te lo puoi fottere anche se hai una postura delle spalle ingobbita, che si riflette sulla lordosi che si riflette in iperestensione di anche e caviglie.
la fascia trasmette ma non mi sentirei di dire che è la causa.

quanto al 7:1, sicuramente anche a velocità minori si usano molto di più le anche che le caviglie, non ricordo però se nello stesso rapporto. forse a rapporto un po' più basso.

Il tuo ragionamento su anca contratta>anca usata di meno>caviglia sfruttata di più>tda rotta è perfetto.

Ma è pur vero che spesso quando si ha dolore in una zona x insieme a problemi nella zona stessa x sono presenti problemi in una altra zona y ed in questo caso il dolore in x è amplificato a dismisura. Cosi come è vero che spesso il dolore in x non è dovuto ad un problema in zona x che di per se è sanissima.Qui i trigger e fascia.

Sul 7:1 ok. Intuitivamente rapporto più basso ci sta benissimo..

maxmagnus
Allievi
Allievi
Messaggi: 308
Iscritto il: gio 29 dic 2016, 12:10

Re: Le varie tipologie di stretching

Messaggio da maxmagnus » lun 28 ago 2017, 14:29

qualche consiglio per alleviare dolori insistenti e non localizzati alla schiena (piu' che sospetta contrattura in seguito a shakeramento di circa 40' seduto a prua in uno zodiac lanciato a palla) ?

Avatar utente
bruttoalleccesso
Juniores
Juniores
Messaggi: 509
Iscritto il: mer 3 mag 2017, 12:05

Re: Le varie tipologie di stretching

Messaggio da bruttoalleccesso » gio 19 ott 2017, 11:38

https://www.youtube.com/watch?time_cont ... KtBsn2o29k

Sarò ubriaco di prima mattina ma credo ci sia un errore nel descrivere il primo esercizio come adatto ad allungare l'ileopsoas.
Credo che faccia allungare i femorali e contrarre l'ileopsoas.
Ditemi se sbaglio..

Zedemel
Elite
Elite
Messaggi: 6504
Iscritto il: mer 2 dic 2015, 19:41

Re: Le varie tipologie di stretching

Messaggio da Zedemel » gio 19 ott 2017, 13:08

bruttoalleccesso ha scritto:
gio 19 ott 2017, 11:38
https://www.youtube.com/watch?time_cont ... KtBsn2o29k

Sarò ubriaco di prima mattina ma credo ci sia un errore nel descrivere il primo esercizio come adatto ad allungare l'ileopsoas.
Credo che faccia allungare i femorali e contrarre l'ileopsoas.
Ditemi se sbaglio..
dovrebbe stretchare l'ileopsoas della gamba distesa in realtà, ma meglio fatto su un lettino con la gamba penzolante, è un anche un test per vedere appunto se lo si ha contratto..... ne so qualcosa :| :(
1,83mx75kg, 1976, mizuno wave rider e sayonara
PB: 10.000m 41'09" (05/02/17), 21.097m 1h32'21"(19/02/17)

Rispondi