Pliometria per la corsa

L'importanza del potenziamento e dello stretching
Avatar utente
salvassa
Promesse
Promesse
Messaggi: 1840
Iscritto il: gio 17 mar 2016, 20:50

Re: Pliometria per la corsa

Messaggio da salvassa » dom 22 lug 2018, 16:01

Si le andature in bompa buzzichelli (allievo di Pfaff ) sono ritenute plio (a bassa intensità la maggior parte)
Sogno di fare 200kg di stacco e correre 10k in 40' entro i 40 anni. Aiutami sul mio diario
PB: 10k 42'07" (Fiumicino 03/12/2017) 21k 1h35'50" (Fregene 11/02/2018) 42k 3h41 (Roma 2018)
Squat 145 Panca 95 Stacco 180

Febax
Allievi
Allievi
Messaggi: 270
Iscritto il: ven 11 dic 2015, 19:37

Re: Pliometria per la corsa

Messaggio da Febax » dom 22 lug 2018, 17:35

Richard Blagrove scrive per il podista di endurance come volume di salti a seduta, dividendo gli atleti in base ai mesi di esperienza con la plio:
principiante 30-50
intermedio (3-18mesi) 50-100
avanzato (>18mesi) 100+
modulando poi il volume lungo la stagione, personalmente mi sembra un po' eccessivo come volume.

Poi c'è Boyle che sconsiglia di superare i 100 contatti con il suolo a settimana ma di vera pliometria, cioè di esercizi più "hard", anche se lui parla sempre di preparazione atletica senza specificare per il singolo sport.

James Radcliffe preparatore di nick symmonds parla di 80 fino a 250/350 tocchi a settimana per il fondista, ma comprese anche le andature più spinte.

Poi nell'articolo che ho scritto, parlo di massimo 50 tocchi nella prima fase dove sono esercizi che non si possono considerare vera plio, stessa cosa per il secondo periodo dove scrissi massimo 75 , mettiamo due sedute settimanali di plio, sono 150 di massima, ma anche in questo caso sono ancora esercizi dove la fase di "salto reattivo" non è ancora così marcata.
Poi nelle fasi successive difficile si facciano due sedute settimanali quindi si arriva ad un volume massimo di 100 tocchi/sett.
Poi personalmente considero la pliometria non adatta a tutti, ho proposto una programmazione nel caso qualcuno volesse inserirla nel suo programma di allenamento.
Penso che se ne possa fare anche a meno, non è un tipo di stimolo allenante imprescindibile per il podista ma se un'atleta è sano e poco incline agli infortuni, programmandola con cura penso possa essere un buon aiuto per il fondista.

Febax
Allievi
Allievi
Messaggi: 270
Iscritto il: ven 11 dic 2015, 19:37

Re: Pliometria per la corsa

Messaggio da Febax » lun 23 lug 2018, 19:14

correreEcorrere ha scritto:
sab 21 lug 2018, 21:00
non ho letto l'articolo, lo faro' dopo con calma pero' quegli esercizi qualche volta li ho fatti e in base alla mia esperienza devo dire che poi il giorno dopo quando uscivo a correre avevo le gambe di marmo che non giravano. Proprio stasera durante il defaticamento riflettevo sul fatto che devo sforzarmi a togliere i pesi il giorno prima della qualita' (meglio 30-40 cl blanda che i pesi anche se faccio solo braccia) figuriamoci se poi dovessi fare 2-3 volte a settimana i salti, cadrei in depressione da mancanza di risultati.
Il fatto che hai fatto gli esercizi e il giorno dopo avevi le gambe di marmo, probabilmente è perché ho hai fatto troppo oppure sono esercizi che non avevi mai fatto e il tuo corpo ha reagito male a questo nuovo stress (come quando non si va in bici da molto tempo e anche solo fare un po' di km porta il giorno dopo ad avere le gambe imballate), poi la pliometria non è per tutti.

lucaliffo
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 12828
Iscritto il: mar 10 feb 2015, 15:10

Re: Pliometria per la corsa

Messaggio da lucaliffo » lun 13 ago 2018, 15:26

a proposito di plio, l'allenamento del lunghista inglese dan bramble (8.21)

http://www.athleticsweekly.com/performa ... ble-102725
allenatore, personal trainer

http://ilcorsarotraining.blogspot.com.br/

Avatar utente
chippz
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 7537
Iscritto il: mer 11 feb 2015, 17:52

Re: Pliometria per la corsa

Messaggio da chippz » lun 13 ago 2018, 15:55

Pensavo ci fossero più cose tipo salti in lungo da fermo o simili. :D
Embrace your dreams and protect your honor!
PB: 1':00" / 2':16" / 3':00" / 4':44" / 5':06" / 10':22" / 17':39" / 37':40" / 1h:26':27"

https://paroledicorsa.blogspot.com

lucaliffo
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 12828
Iscritto il: mar 10 feb 2015, 15:10

Re: Pliometria per la corsa

Messaggio da lucaliffo » lun 13 ago 2018, 17:02

chippz ha scritto:
lun 13 ago 2018, 15:55
Pensavo ci fossero più cose tipo salti in lungo da fermo o simili. :D
forse sono inclusi in "ab/jumps circuits", che non credo siano cose molto impattanti. la vera seduta plio tosta è una a settimana
allenatore, personal trainer

http://ilcorsarotraining.blogspot.com.br/

maarco72
Promesse
Promesse
Messaggi: 1165
Iscritto il: dom 22 feb 2015, 16:32

Re: Pliometria per la corsa

Messaggio da maarco72 » lun 13 ago 2018, 17:38

lucaliffo ha scritto:
lun 27 giu 2016, 23:44
io ricordo uno giovane su atleticanet che scrisse di sedute di 2h con 72 serie... era fortino ma non elite, mi pare sub 9' nei 3000.
stefano mei faceva abbastanza ma non quantità esorbitanti.
ora non so. ma tempo fa rondelli ne faceva fare parecchi durante preparazione invernale
trovo andature e tutto il resto utilissimi..ma di difficile applicazione agli amatori specie chi ha iniziato in tarda età.
l'anno scorso feci fare delle sedute a circuito....un dramma :lol3:

lucaliffo
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 12828
Iscritto il: mar 10 feb 2015, 15:10

Re: Pliometria per la corsa

Messaggio da lucaliffo » lun 13 ago 2018, 22:50

vero.
io ce li faccio abituare tutti, ma trattasi di poche serie nei riscaldamenti pre-lavori. roba leggera.
in casi rari sono arrivato a una ventina di serie in allenamenti appositi.
allenatore, personal trainer

http://ilcorsarotraining.blogspot.com.br/

Zedemel
Elite
Elite
Messaggi: 6272
Iscritto il: mer 2 dic 2015, 19:41

Re: Pliometria per la corsa

Messaggio da Zedemel » gio 6 set 2018, 21:51

Due saltini con la corda? :-D
https://youtu.be/jyTwUdsXtiI
1,83mx75kg, 1976, mizuno wave rider e sayonara
PB: 10.000m 41'09" (05/02/17), 21.097m 1h32'21"(19/02/17)

Rispondi