Ma la propriocettività?

L'importanza del potenziamento e dello stretching
NicolaRossi1
Allievi
Allievi
Messaggi: 416
Iscritto il: dom 5 ago 2018, 9:17

Re: Ma la propriocettività?

Messaggio da NicolaRossi1 » ven 26 apr 2019, 19:43

spiritolibero ha scritto:
ven 26 apr 2019, 19:34
NicolaRossi1 ha scritto:
ven 26 apr 2019, 17:52
Da fisioterapista ho l'impressione che serva a recuperare solo post infortunio di carattere prooriocettivo, tipo una distorsione alla caviglia.
Non credo serva all'aumento delle performance in uno sport dove non ci si trova mai in condizioni di disequilibrio.

In chi corre in montagna potrebbe avere un senso, ma tanti trail runner che vengono in studio hanno un'ottima propriocezione proprio perché corrono in montagna.

Un'sltra riflessione che faccio io é che a volte tanti allenatori vogliono inventarsi il programma 1000.0 di prevenzione infortuni, quindi ci mettono dentro Yoga, propriocezione, stretching, la macumba... Poi però fanno dei programmi indecenti e la gente si rompe comunque. Della serie "quando il dito punta la luna lo stolto guarda il dito"

Quindi serve? Bho, comunque non fa male
Però Nicola dipende. Corsa piana sono d'accordo, ma se si tratta di ostacolisti e siepisti secondo me serve
Dici?
Io di distorsioni negli ostacoli ne ho viste poche, poi é logico che se uno ha una distorsione la prima cosa da fare é recupero il range articolare e la proproiocezione.

Paradossalmente servirebbe piu nei discoboli che negli Ostacolisti.

Avatar utente
spiritolibero
Seniores
Seniores
Messaggi: 3253
Iscritto il: mar 3 gen 2017, 12:28

Re: Ma la propriocettività?

Messaggio da spiritolibero » ven 26 apr 2019, 20:59

Ma non è solo il fatto di evitare una potenziale distorsione, è che diventa utile di per sé lavorare su esercizi di equilibrio dinamico. Pensa ai 400hs dove hai gli ostacoli in curva o ai 3mila st dove ogni giro che passa la fatica si accumula e arrivi sempre più scomposto sull'ostacolo, senza contare che corri in gruppo e quindi può capitare di venire sbilanciato da fattori per così dire "esterni"
1,73m x 57kg
obiettivi: mezzofondista in cerca di sfide

lucaliffo
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 15566
Iscritto il: mar 10 feb 2015, 15:10

Re: Ma la propriocettività?

Messaggio da lucaliffo » ven 26 apr 2019, 23:43

secondo me é utile un paio di volte a settimana correre su terreni da cross un pó irregolari, qualche pendenza (anche laterale), qualche curva stretta, ora sterrato ora erba, ora duro ora morbido.
ricordo che da ragazzo l´allenatore mi faceva fare allunghi in slalom fra alberi distanti 7-8m, terreno sterrato/erba e con pendenze laterali.
tutto il corpo deve immediatamente adattarsi alle variazioni di posizione nello spazio.
allenatore, personal trainer

http://ilcorsarotraining.blogspot.com.br/

Avatar utente
salvassa
Seniores
Seniores
Messaggi: 2752
Iscritto il: gio 17 mar 2016, 20:50

Re: Ma la propriocettività?

Messaggio da salvassa » sab 27 apr 2019, 15:24

Corse lenti o lavori?
Sogno di fare 200kg di stacco e correre 10k in 40' entro i 40 anni. Aiutami sul mio diario
PB: 10k 40'19" (Miguel 20/01/2019) 21k 1h30'27" (Roma Ostia 10/03/2019) 42k 3h32. 57 (Roma 2019)
Squat 145 Panca 100 Stacco 185

lucaliffo
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 15566
Iscritto il: mar 10 feb 2015, 15:10

Re: Ma la propriocettività?

Messaggio da lucaliffo » sab 27 apr 2019, 16:40

salvassa ha scritto:
sab 27 apr 2019, 15:24
Corse lenti o lavori?
giá cl e allunghi sarebbe buono. anche 1 sola volta a settimana per amatori. oppure i riscaldamenti.
poi io allenandomi nei parchi ci ho sempre fatto pure i medi, ma non é necessario. a meno che non si finalizzino i cross, ma allora sarebbe bene farci anche ripetute
allenatore, personal trainer

http://ilcorsarotraining.blogspot.com.br/

Avatar utente
salvassa
Seniores
Seniores
Messaggi: 2752
Iscritto il: gio 17 mar 2016, 20:50

Re: Ma la propriocettività?

Messaggio da salvassa » sab 27 apr 2019, 17:41

Ok allora ora che al mattino c'è di nuovo luce ogni tanto una cl la faccio al parco
Sogno di fare 200kg di stacco e correre 10k in 40' entro i 40 anni. Aiutami sul mio diario
PB: 10k 40'19" (Miguel 20/01/2019) 21k 1h30'27" (Roma Ostia 10/03/2019) 42k 3h32. 57 (Roma 2019)
Squat 145 Panca 100 Stacco 185

maarco72
Promesse
Promesse
Messaggi: 1786
Iscritto il: dom 22 feb 2015, 16:32

Re: Ma la propriocettività?

Messaggio da maarco72 » sab 27 apr 2019, 18:02

lucaliffo ha scritto:
ven 26 apr 2019, 23:43
secondo me é utile un paio di volte a settimana correre su terreni da cross un pó irregolari, qualche pendenza (anche laterale), qualche curva stretta, ora sterrato ora erba, ora duro ora morbido.
ricordo che da ragazzo l´allenatore mi faceva fare allunghi in slalom fra alberi distanti 7-8m, terreno sterrato/erba e con pendenze laterali.
tutto il corpo deve immediatamente adattarsi alle variazioni di posizione nello spazio.
fare i cross in inverno per noi amatori può essere un ottima alternativa

Avatar utente
AdeleSkywalker
Promesse
Promesse
Messaggi: 1836
Iscritto il: sab 5 set 2015, 20:06

Re: Ma la propriocettività?

Messaggio da AdeleSkywalker » sab 27 apr 2019, 18:14

Ho appena corso nella strada/bosco/prato che costeggia il rettilineo della finanza.
Confermo che i lavori stupidi e piuttosto ridicoli che sto facendo in palestra possono tornare utili nella corsa.
Avevo l'impressione di essere composta anche in condizioni di instabilità.
Continuerò a fare questi lavori per gusto personale, ma a parte questa piccola miglioria che ho percepito, non credo possa influire su una prestazione podistica
MayTheForceBeWithYou

Rispondi