Il fattore G

Le gare da 10 km in pista e su strada
Avatar utente
NapoliRun
Promesse
Promesse
Messaggi: 1151
Iscritto il: mer 11 feb 2015, 20:43

Il fattore G

Messaggio da NapoliRun » lun 16 mar 2015, 11:52

...No, no..non parlo del punto G, parlo del fattore Gara cioè di quel non so che scatta quando senti lo start...
Metto la discussione sotto la sezione dei 10000 xchè è la gara a cui mi dedico di più, ma ovviamente vale x tutte le distanze.
Sono mai stati fatti studi anche empirici di quanto l'adrenalina, l'emozione, l'occhio della tigre "pesino" sulla prestazione?
Quanto l'odore della gara fa rendere di più gli altleti rispetto agli allenamenti?
Nel mio piccolo essere tapascio conta e pure tanto...
Cioè proprio ultimamente discutevo con il Califfo di quanto soffra le ripetute lunghe (es. 2000) in allenamento. con recupero attivo...e poi in gara ne metti di fila 5 senza recupero e con tempi migliori... :wow:
======================================
PB 1500 m 5'22''.69 (06/05/2017)
PB 3000 m 11'54''.00 (27/05/2017)
PB 5k 19:45.82 (07/05/2017)
PB 10k 39'19 (10/04/2016)
PB 21.1k 1h29'51 (07/02/2016)

spuffy
Seniores
Seniores
Messaggi: 2164
Iscritto il: dom 22 feb 2015, 14:29

Messaggio da spuffy » lun 16 mar 2015, 12:10

Io sono uno di quelli che rende il triplo in gara! Mi trasformo non sento la fatica e vado sempre più forte che in allenamento!

lucaliffo
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 13132
Iscritto il: mar 10 feb 2015, 15:10

Re: Il fattore G

Messaggio da lucaliffo » lun 16 mar 2015, 14:23

non ho studi sull'argomento.
anch'io in gara ero un assassino... quando andavo in gara mi calavo l'elmo di scipio e conquistavo CARTAGO :corsaro3:
o sarà che in allenamento nun ce va da fatica'? ma è così che deve essere!
poi non siamo tutti uguali, queste cose dipendono da caratteristiche caratteriali generali della persona...
allenatore, personal trainer

http://ilcorsarotraining.blogspot.com.br/

lucaliffo
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 13132
Iscritto il: mar 10 feb 2015, 15:10

Re: Il fattore G

Messaggio da lucaliffo » lun 16 mar 2015, 14:35

cavolo, allenavo un 800ista (amatore) che faceva delle sedute strabilianti tipo:
3x400 in 61 rec 4'
600 in 1'32 + 3x200 in 28
inoltre era ottimo aerobicamente (5000 a 3'20).
in gara mai sceso sotto 2'12, incredibbbile :confuso:
ma io dico... se in allenamento fai un 600 in 1'32, in gara lo farai in 1'30 (almeno).
quindi in un 800 se passi ai 600 in 1'33 (31 ogni 200) hai margine, ammettendo un calo finale (33? 35?) 2'06-2'08 lo fai...
mancupucazzu! :angry3:

invece ne avevo un altro che in allenamento non sopportava ritmigara, al massimo faceva 1x500 in 1'18... poi in gara 2'05 (gara fatta con alluce fratturato!!!) :thumleft:
allenatore, personal trainer

http://ilcorsarotraining.blogspot.com.br/

Avatar utente
NapoliRun
Promesse
Promesse
Messaggi: 1151
Iscritto il: mer 11 feb 2015, 20:43

Re: Il fattore G

Messaggio da NapoliRun » lun 16 mar 2015, 14:54

Mah, non lo so, in allenamento non mi sembra di risparmiarmi, do (credo) quello che ho...
======================================
PB 1500 m 5'22''.69 (06/05/2017)
PB 3000 m 11'54''.00 (27/05/2017)
PB 5k 19:45.82 (07/05/2017)
PB 10k 39'19 (10/04/2016)
PB 21.1k 1h29'51 (07/02/2016)

lucaliffo
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 13132
Iscritto il: mar 10 feb 2015, 15:10

Re: Il fattore G

Messaggio da lucaliffo » lun 16 mar 2015, 14:59

certo che "credi" di non risparmiarti... sono questioni INCONSCE.
ma va benone così, il contrario sarebbe peggio.
allenatore, personal trainer

http://ilcorsarotraining.blogspot.com.br/

Avatar utente
pablo
Cadetti
Cadetti
Messaggi: 31
Iscritto il: sab 14 mar 2015, 22:04

Re: Il fattore G

Messaggio da pablo » lun 16 mar 2015, 15:38

Io invece me la faccio sotto in G,
ovvero soffro il pre partenza, quella mezzoretta prima cominciano ad assalirmi pensieri negativi che si manifestano puntuali come le tasse nella seconda parte di gara.
Parto ai ritmi stabiliti mantengo per trequarti gara poi comincio a guardare spessissimo il gps e crollo di testa e non realizzo quello per cui mi sono allenato.
Mi allena Pizzolato con il winning program e tutti gli allenamenti che svolgo glieli mando, quindi sono come dire controllato a distanza ed oculatamente, ma a parte la :cacata: della gara di ieri dovuta allo squaraus ed al vento gelido contrario, in altre occasioni ho notato che pago l'effetto G.
Anzi, se Lucaliffo è d'accordo nell'esaminarla vi invierei la tabella che mi riserva per la mezza di Firenze Pizzolato magari trovi qualcosa che non condividi nella metodologia.
Pablo
10Km 42:28 (15-09-2013)
21Km 1:31:30 (06-12-2015)
42Km 3:42:42 (29-11-2015)

maarco72
Promesse
Promesse
Messaggi: 1216
Iscritto il: dom 22 feb 2015, 16:32

Re: Il fattore G

Messaggio da maarco72 » lun 16 mar 2015, 15:43

io ho notato di mè che su gare di mezza e maratona..qualsiasi condizione ho..parto sempre super agressivo..quando faccio gare corte...mi addormento

spuffy
Seniores
Seniores
Messaggi: 2164
Iscritto il: dom 22 feb 2015, 14:29

Messaggio da spuffy » lun 16 mar 2015, 15:46

Sei sicuro che con pizzolato sei super controllato?

Avatar utente
pablo
Cadetti
Cadetti
Messaggi: 31
Iscritto il: sab 14 mar 2015, 22:04

Re: Il fattore G

Messaggio da pablo » lun 16 mar 2015, 15:54

Ciao Spuffy,
ma direi di si, in base a due tre test mi fornisce una tabella anche abbastanza impegnativa, completo i vari allenamenti e gli mando il diario d'allenamento una volta alla settimana, lui lo elabora e aggiusta il tiro se necessario ed in giornata mi ririsponde, mi reputo seguito poi ovviamente non mi vede.
Pablo
10Km 42:28 (15-09-2013)
21Km 1:31:30 (06-12-2015)
42Km 3:42:42 (29-11-2015)

Rispondi