NUOTO

Gare non solo di corsa
lucaliffo
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 11200
Iscritto il: mar 10 feb 2015, 15:10

NUOTO

Messaggio da lucaliffo » dom 7 ago 2016, 13:49

visto che si parla di ciclismo, parliamo pure di nuoto (disti... se ci sei batti un colpo!).
sto leggendo varie cose, ad esempio questa in cui c'è un dettaglio su cui farò un post sul blog:

http://www.cibo360.it/sport/quale/allenamenti_nuoto.htm

2 domande:
- perchè nel nuoto tutti fanno volumi enormi, anche i velocisti?
- perchè fanno sempre ripetute, anche a basse velocità?
allenatore, personal trainer

http://ilcorsarotraining.blogspot.com.br/

Avatar utente
simone03031986
Seniores
Seniores
Messaggi: 2517
Iscritto il: mer 11 feb 2015, 20:16

Re: NUOTO

Messaggio da simone03031986 » dom 7 ago 2016, 13:56

Un mio grande rammarico è proprio non saper nuotare.
Aggiungo una domanda:
il fatto di essere immerso nell'acqua e di avere il corpo costantemente "raffreddato", come condiziona la prestazione?
188cmx72.5kg,nato86,Ambit2R
PB 1km=2'50''_3km=9'09''_1500=4'24''45_5km=16'27''_10km=36'29''_MM=1h20'20
Immagine

Avatar utente
chippz
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 6446
Iscritto il: mer 11 feb 2015, 17:52

Re: NUOTO

Messaggio da chippz » dom 7 ago 2016, 15:02

lucaliffo ha scritto: 2 domande:
- perchè nel nuoto tutti fanno volumi enormi, anche i velocisti?
- perchè fanno sempre ripetute, anche a basse velocità?
La sparo, di nuoto so pochissimo (ma quest'anno riuscivo a nuotare "a lungo", penso che una o due vasche consecutive le sarei riuscite a fare.. specie a cagnolino).
Non è che fanno sempre ripetute perché l'allenamento non sarebbe più allenante (o sarebbe addirittura quasi impossibile)? Mi spiego. Pensa a voler fare un allenamento aerobico con la panca. Io quando lo faccio lo faccio a circuito, con massimo 10 ripetizioni di questo esercizio.
Quindi come potrei pensare di fare 30 minuti senza sosta di panca, tenendo sempre un livello aerobico? Ci riuscirei solo con carichi irrisori, tipo 2 kg. A quel punto allora a che serve fare 30 minuti con 2 kg quando bastano 5 minuti con 10 kg per avere lo stesso effetto (applicando un programma diverso)?

In questi giorni quando nuotavo, anche volendolo, ho notato che mi era IMPOSSIBILE fare tanti minuti senza sosta. Mi era impossibile perché sentivo una fatica immensa già dopo 15/20 metri, ma anche se fossi più allenato per il nuoto non credo che sia possibile tenere un livello di sforzo da "lento rigenerante" continuando a nuotare a lungo pianissimo.

Discorso diverso fare nuoto con un materassino (esempio), lì ti basta un leggero tocco per muoverti. Con il nuoto normale invece o imprimi un certo livello di forza, oppure affondi... quindi magari è per questo che non si può fare un allenamento lento e continuo..
IMHO.
Embrace your dreams and protect your honor!
(gara omologata - gara non omologata - allenamento)
PB: 1':01" / 2':16" / 3':00" / 4':44" / 5':07" / 10':22" / 17':39" / 37':40" / 1h:26':27"

Avatar utente
Ericradis
Seniores
Seniores
Messaggi: 3099
Iscritto il: ven 27 feb 2015, 21:58

Re: NUOTO

Messaggio da Ericradis » dom 7 ago 2016, 15:07

Chipz il corpo galleggia.
Si può nuotare, se sei capace, anche lentissimi.

lucaliffo
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 11200
Iscritto il: mar 10 feb 2015, 15:10

Re: NUOTO

Messaggio da lucaliffo » dom 7 ago 2016, 15:58

chippz ha scritto:
lucaliffo ha scritto: 2 domande:
- perchè nel nuoto tutti fanno volumi enormi, anche i velocisti?
- perchè fanno sempre ripetute, anche a basse velocità?
La sparo, di nuoto so pochissimo (ma quest'anno riuscivo a nuotare "a lungo", penso che una o due vasche consecutive le sarei riuscite a fare.. specie a cagnolino).
Non è che fanno sempre ripetute perché l'allenamento non sarebbe più allenante (o sarebbe addirittura quasi impossibile)? Mi spiego. Pensa a voler fare un allenamento aerobico con la panca. Io quando lo faccio lo faccio a circuito, con massimo 10 ripetizioni di questo esercizio.
Quindi come potrei pensare di fare 30 minuti senza sosta di panca, tenendo sempre un livello aerobico? Ci riuscirei solo con carichi irrisori, tipo 2 kg. A quel punto allora a che serve fare 30 minuti con 2 kg quando bastano 5 minuti con 10 kg per avere lo stesso effetto (applicando un programma diverso)?

In questi giorni quando nuotavo, anche volendolo, ho notato che mi era IMPOSSIBILE fare tanti minuti senza sosta. Mi era impossibile perché sentivo una fatica immensa già dopo 15/20 metri, ma anche se fossi più allenato per il nuoto non credo che sia possibile tenere un livello di sforzo da "lento rigenerante" continuando a nuotare a lungo pianissimo.

Discorso diverso fare nuoto con un materassino (esempio), lì ti basta un leggero tocco per muoverti. Con il nuoto normale invece o imprimi un certo livello di forza, oppure affondi... quindi magari è per questo che non si può fare un allenamento lento e continuo..
IMHO.
c'è il fattore tecnico-meccanico!
pure io 3 mesi fa facevo 10x100 di marcia a 5 dopodichè mi schiattavano i muscoli dei piedi. oggi a 5 sono in grado di marciare 5-6km continuativi.

ma quello che non capisco è perchè nel nuoto, anche andando a 130bpm, gente allenatissima debba fare solo frazionati con pause. quando poi in gara non ci sono pause...
allenatore, personal trainer

http://ilcorsarotraining.blogspot.com.br/

lucaliffo
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 11200
Iscritto il: mar 10 feb 2015, 15:10

Re: NUOTO

Messaggio da lucaliffo » dom 7 ago 2016, 16:02

simone03031986 ha scritto:Un mio grande rammarico è proprio non saper nuotare.
Aggiungo una domanda:
il fatto di essere immerso nell'acqua e di avere il corpo costantemente "raffreddato", come condiziona la prestazione?
io vorrei nuotare ma non posso.
perchè nonostante qua la temperatura del mare sia sempre 25-29°, dopo 5' mi raffreddo terribilmente, comincio a tremare, torno a casa e ho la febbre :o
sta cosa non mi succedeva quando vivevo in italia, nonostante l'acqua più fredda. quando ero giovane a volte stavo in acqua 2 ore...
allenatore, personal trainer

http://ilcorsarotraining.blogspot.com.br/

Avatar utente
chippz
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 6446
Iscritto il: mer 11 feb 2015, 17:52

Re: NUOTO

Messaggio da chippz » dom 7 ago 2016, 16:09

@Luc: Addirittura? Anche io tendo a raffreddarmi subito (e comunque ci metto una vita prima di "acclimatarmi" alla temperatura dell'acqua). Però dipende anche che fai. Se non faccio esercizi, dopo 5/10 minuti inizio a sentire freddo. Invece l'anno scorso quando facevo la corsa nell'acqua arrivavo addirittura a sudare!

Che entra il discorso tecnico-meccanico è ovvio, comunque sono due domande che mi interessano molto anche a me.
Embrace your dreams and protect your honor!
(gara omologata - gara non omologata - allenamento)
PB: 1':01" / 2':16" / 3':00" / 4':44" / 5':07" / 10':22" / 17':39" / 37':40" / 1h:26':27"

Avatar utente
simone03031986
Seniores
Seniores
Messaggi: 2517
Iscritto il: mer 11 feb 2015, 20:16

Re: NUOTO

Messaggio da simone03031986 » dom 7 ago 2016, 16:21

Da piccolo mi succedeva che, nella piscinetta in giardino, se non era una giornata caldissima mi venivano le labbra viola dal freddo. Però mi dispiace un sacco non saper nuotare
188cmx72.5kg,nato86,Ambit2R
PB 1km=2'50''_3km=9'09''_1500=4'24''45_5km=16'27''_10km=36'29''_MM=1h20'20
Immagine

Avatar utente
marekminutski
Promesse
Promesse
Messaggi: 1433
Iscritto il: lun 1 feb 2016, 22:51

Re: NUOTO

Messaggio da marekminutski » dom 7 ago 2016, 16:27

Io ho intenzione di imparare seriamente (più per curiosità mia e "cultura" che altro) da settembre quando calerò i volumi in bici. Seguo con interesse qua anche perché finora non mi sono documentato di come ci si allena.

Ervin
Allievi
Allievi
Messaggi: 446
Iscritto il: mer 11 feb 2015, 16:36

Re: NUOTO

Messaggio da Ervin » dom 7 ago 2016, 18:23

Sarà che faccio parte di quella cerchia di "gente di mare", che ho sempre nuotato da quando avevo 7 anni, che la mia estate inizia a maggio e finisce a ottobre, ma in acqua non ho mai avuto alcuna difficoltà e adoro il mare. Quando ho voglia e tempo libero mi diletto con la canoa o nuotate di 30/40 minuti nei vari stili.

Rispondi