Pagina 2 di 3

Re: GPS in pista

Inviato: mar 24 feb 2015, 21:39
da lucaliffo
NapoliRun ha scritto:Alla fine è lo stesso, diciamo che il "passo" è l'unità di misura di chi corre no?
Però avere un aggeggio che ti "gestisce" il passo è molto più comodo quando le variazioni sono numerose, brevi e ravvicinate... E' li che hai un vantaggio in termini di comodità e minore stress nel dove r farti i conti a mente, guardare i riferimenti a terra ecc...
Non so se mi spiego...
nel mio "stile" di allenamento, dò lavori a tempo (fartlek o progressioni) quando voglio che l'atleta si rilassi mentalmente e non dia importanza al passo (al limite può anche non saperlo)... quindi tutto sto discorso , per me, cade.
usare sempre il gps crea dipendenza e danneggia la capacità di "sentirsi".

Re: GPS in pista

Inviato: dom 6 dic 2015, 23:16
da Zedemel
oh poi dipende anche dal modello di GPS, però si, in pista i GPS è dove fanno peggio, come anche in circuiti cittadini con molte curve.

Re: GPS in pista

Inviato: dom 6 dic 2015, 23:37
da NapoliRun
Zedemel ha scritto:oh poi dipende anche dal modello di GPS, però si, in pista i GPS è dove fanno peggio, come anche in circuiti cittadini con molte curve.
Li entrano in gioco anche le riflessioni parassite...

Re: GPS in pista

Inviato: sab 15 dic 2018, 13:42
da effepy
Il GPS in pista da errori enormi. Ho comprato uno di questi orologi che misurano tutto e poi mi serve a poco perché vado sempre a correre in pista. Ho notato che se corri con l'orologio al polso della curva interna diminuisce il percorso, se invece è al polso esterno lo aumenta. Quindi quando lo porto al polso esterno chi vede i risultati sull'applicazione pensa che io sia veloce :lol: È u a rottura perché poi anche l'applicazione fa calcoli completamente sbagliati e non c'è verso di escludere i risultati dalle varie medie (almeno io non l'ho trovata, ho Tom Tom sport)

Re: GPS in pista

Inviato: sab 15 dic 2018, 14:17
da lucaliffo
effepy ha scritto:
sab 15 dic 2018, 13:42
Il GPS in pista da errori enormi. Ho comprato uno di questi orologi che misurano tutto e poi mi serve a poco perché vado sempre a correre in pista. Ho notato che se corri con l'orologio al polso della curva interna diminuisce il percorso, se invece è al polso esterno lo aumenta. Quindi quando lo porto al polso esterno chi vede i risultati sull'applicazione pensa che io sia veloce :lol: È u a rottura perché poi anche l'applicazione fa calcoli completamente sbagliati e non c'è verso di escludere i risultati dalle varie medie (almeno io non l'ho trovata, ho Tom Tom sport)
ma usare un cronometro normale come si faceva nell'età della pietra (15 anni fa) no? ;)

Re: GPS in pista

Inviato: sab 15 dic 2018, 14:26
da spiritolibero
A me tomtom in pista non da errori grossolani. Testato già parecchie volte. Di solito sbaglia in difetto, tipo sui 3000m ne rileva 2,99 - 2,98 - 2,96 a seconda delle giornate e dei campi. :blink:
Una volta in una gara di 800 ha registrato 0,84. Corretto, perché quella volta ci fecero partire in linea e non in curva, e dovetti scartare molti atleti più lenti alla partenza. E la prima curva l'ho corsa forzatamente in 2a corsia quindi la distanza da fare si è allungata.

Re: GPS in pista

Inviato: sab 15 dic 2018, 15:25
da salvassa
A me il fenix 5 l'ultima volta (una delle poche) che sono andato in pista ha mostrato una precisione sconvolgente. Tipo 60m complessivi di errore su un allenamento da 9.8

OVVIAMENTE in pista uno lo usa in ogni caso solo come cronometro

Re: GPS in pista

Inviato: sab 15 dic 2018, 19:20
da effepy
spiritolibero ha scritto:
sab 15 dic 2018, 14:26
A me tomtom in pista non da errori grossolani. Testato già parecchie volte. Di solito sbaglia in difetto, tipo sui 3000m ne rileva 2,99 - 2,98 - 2,96 a seconda delle giornate e dei campi. :blink:
Una volta in una gara di 800 ha registrato 0,84. Corretto, perché quella volta ci fecero partire in linea e non in curva, e dovetti scartare molti atleti più lenti alla partenza. E la prima curva l'ho corsa forzatamente in 2a corsia quindi la distanza da fare si è allungata.
Ho ricontrollato, in genere se tengo l'orologio dalla parte interna nella corsa l'errore è spesso sui 30 metri su 10000 ma a volte meno (quindi non tanto di più del tuo) ma se tengo l'orologio all 'esterno è sugli 800 metri. Ora, in genere tutti corrono in senso antiorario con l'orologio a sinistra quindi con all'interno della curva ma provate ad andare in senso contrario ( io lo posso fare perchè allo stadio dove corro non c'è quasi mai nessuno)

Re: GPS in pista

Inviato: sab 15 dic 2018, 19:31
da effepy
lucaliffo ha scritto:
sab 15 dic 2018, 14:17
effepy ha scritto:
sab 15 dic 2018, 13:42
Il GPS in pista da errori enormi. Ho comprato uno di questi orologi che misurano tutto e poi mi serve a poco perché vado sempre a correre in pista. Ho notato che se corri con l'orologio al polso della curva interna diminuisce il percorso, se invece è al polso esterno lo aumenta. Quindi quando lo porto al polso esterno chi vede i risultati sull'applicazione pensa che io sia veloce :lol: È u a rottura perché poi anche l'applicazione fa calcoli completamente sbagliati e non c'è verso di escludere i risultati dalle varie medie (almeno io non l'ho trovata, ho Tom Tom sport)
ma usare un cronometro normale come si faceva nell'età della pietra (15 anni fa) no? ;)
Hai ragione, infatti ho provato a correre con due orologi ma mi sembra esagerato (questi orologi intelligenti mi piacciono per il cardiofrequenzimetro, tra l'altro anche quello è tutto meno che preciso ma è colpa mia perchè per un buon risultato bisognerebbe tenerlo bene al polso mentre io odio le cose strette e lo tengo largo).
E così tengo lo smart watch ma segno i tempi su un foglietto di carta. Sono proprio dell'età della pietra :lol:
Per questo sto cercando un orologio da corsa con cardiofrequenzimetro che visualizzi i secondi anche dopo l'ora. Io guardo l'orologio quando passo dal via però ora corro un'ora e un quarto

Re: GPS in pista

Inviato: sab 15 dic 2018, 19:52
da spiritolibero
effepy ha scritto:
sab 15 dic 2018, 19:20
spiritolibero ha scritto:
sab 15 dic 2018, 14:26
A me tomtom in pista non da errori grossolani. Testato già parecchie volte. Di solito sbaglia in difetto, tipo sui 3000m ne rileva 2,99 - 2,98 - 2,96 a seconda delle giornate e dei campi. :blink:
Una volta in una gara di 800 ha registrato 0,84. Corretto, perché quella volta ci fecero partire in linea e non in curva, e dovetti scartare molti atleti più lenti alla partenza. E la prima curva l'ho corsa forzatamente in 2a corsia quindi la distanza da fare si è allungata.
Ho ricontrollato, in genere se tengo l'orologio dalla parte interna nella corsa l'errore è spesso sui 30 metri su 10000 ma a volte meno (quindi non tanto di più del tuo) ma se tengo l'orologio all 'esterno è sugli 800 metri. Ora, in genere tutti corrono in senso antiorario con l'orologio a sinistra quindi con all'interno della curva ma provate ad andare in senso contrario ( io lo posso fare perchè allo stadio dove corro non c'è quasi mai nessuno)
Mettilo nella mano destra quando corri al contrario.
Comunque pure io ho corso nell'altro senso qualche volta... ma non ho notato grosse discrasie. :blink: