Gli effetti dell'alimentazione sul corpo e sugli allenamenti

Prima, durante e dopo... parliamo di alimentazione
correreEcorrere
Allievi
Allievi
Messaggi: 416
Iscritto il: dom 22 feb 2015, 17:07

Re: Gli effetti dell'alimentazione sul corpo e sugli allenamenti

Messaggio da correreEcorrere » mer 7 nov 2018, 21:59

a me piace il fondo e il mezzofondo per 3 motivi:
1) la forza la devo trovare io senza se e senza ma e senza arbitri
2) posso praticarlo in qualsiasi momento
3) posso mangiare senza contare i grammi di pasta come fanno i palestrati

Zedemel
Elite
Elite
Messaggi: 6479
Iscritto il: mer 2 dic 2015, 19:41

Re: Gli effetti dell'alimentazione sul corpo e sugli allenamenti

Messaggio da Zedemel » mer 7 nov 2018, 22:21

L'Appiedato ha scritto:
mer 7 nov 2018, 20:54
Segnalo questo articolo carino:
https://www.corriere.it/sport/running-n ... 543f.shtml

Tuttavia non é scientifico generalizzare anche in questo senso. Se é indubbiamente vero che ci sono atleti per i quali la dieta è stata controproducente, ci sono casi conclamati di atleti per i quali la perdita di peso é stata alla base del successo (pensando al ciclismo: Froome, Wiggins, Geraint Thomas)
Interessante.
Credo che avere meno chili addosso sia utile, il problema è riuscire a perderli mantenendo se non aumentando la potenza muscolare.
Mi ritrovo nell'articolo, addirittura a volte si rischia di perdere forza e nemmeno perdere peso.
1,83mx75kg, 1976, mizuno wave rider e sayonara
PB: 10.000m 41'09" (05/02/17), 21.097m 1h32'21"(19/02/17)

Avatar utente
salvassa
Promesse
Promesse
Messaggi: 1955
Iscritto il: gio 17 mar 2016, 20:50

Re: Gli effetti dell'alimentazione sul corpo e sugli allenamenti

Messaggio da salvassa » gio 8 nov 2018, 5:38


correreEcorrere ha scritto: 3) posso mangiare senza contare i grammi di pasta come fanno i palestrati
A parte chi gareggia non lo fa più nessuno di quelli che ottengono reali risultati... Anche perché per ottenere risultati devi avere costanza nel tempo. E misurare tutto è insostenibile sul lungo periodo ;-)
Sogno di fare 200kg di stacco e correre 10k in 40' entro i 40 anni. Aiutami sul mio diario
PB: 10k 41'03" (Fiumicino 11/11/2018) 21k 1h35'50" (Fregene 11/02/2018) 42k 3h41 (Roma 2018)
Squat 145 Panca 95 Stacco 180

Avatar utente
salvassa
Promesse
Promesse
Messaggi: 1955
Iscritto il: gio 17 mar 2016, 20:50

Re: Gli effetti dell'alimentazione sul corpo e sugli allenamenti

Messaggio da salvassa » gio 8 nov 2018, 5:40

Zedemel ha scritto:
L'Appiedato ha scritto:
mer 7 nov 2018, 20:54
Segnalo questo articolo carino:
https://www.corriere.it/sport/running-n ... 543f.shtml

Tuttavia non é scientifico generalizzare anche in questo senso. Se é indubbiamente vero che ci sono atleti per i quali la dieta è stata controproducente, ci sono casi conclamati di atleti per i quali la perdita di peso é stata alla base del successo (pensando al ciclismo: Froome, Wiggins, Geraint Thomas)
Interessante.
Credo che avere meno chili addosso sia utile, il problema è riuscire a perderli mantenendo se non aumentando la potenza muscolare.
Mi ritrovo nell'articolo, addirittura a volte si rischia di perdere forza e nemmeno perdere peso.
Oltre che a non perdere forza, aggiungerei mantenendo quella percentuale minima di grassi appunto essenziale. Alcuni, soprattutto donne, ci vanno pericolosamente sotto
Sogno di fare 200kg di stacco e correre 10k in 40' entro i 40 anni. Aiutami sul mio diario
PB: 10k 41'03" (Fiumicino 11/11/2018) 21k 1h35'50" (Fregene 11/02/2018) 42k 3h41 (Roma 2018)
Squat 145 Panca 95 Stacco 180

Zedemel
Elite
Elite
Messaggi: 6479
Iscritto il: mer 2 dic 2015, 19:41

Re: Gli effetti dell'alimentazione sul corpo e sugli allenamenti

Messaggio da Zedemel » gio 8 nov 2018, 8:57

salvassa ha scritto:
gio 8 nov 2018, 5:40
Oltre che a non perdere forza, aggiungerei mantenendo quella percentuale minima di grassi appunto essenziale. Alcuni, soprattutto donne, ci vanno pericolosamente sotto
lì andiamo sul patologico :) però ho notato su di me dei 10-15"/km su delle salite, senza variazioni di peso (anzi forse un kiletto in più) e senza variazioni di kilometraggio. Me lo spiego con una diversa composizione corporea, magari di pochissimo, ma che incide bene sui tempi.
1,83mx75kg, 1976, mizuno wave rider e sayonara
PB: 10.000m 41'09" (05/02/17), 21.097m 1h32'21"(19/02/17)

Avatar utente
Ericradis
Seniores
Seniores
Messaggi: 3534
Iscritto il: ven 27 feb 2015, 21:58

Re: Gli effetti dell'alimentazione sul corpo e sugli allenamenti

Messaggio da Ericradis » gio 8 nov 2018, 22:11

Per fare cagare sotto gli atleti più anziani uno studio nuovo che evidenzia una maggiore incidenza di fibrillazione atriale in chi ha fatto più di 20 anni di attività agonistica :sconvolt:

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/30383155

Comunque, a prescindere da questo dato, la corsa ha comunque un effetto positivo nel ridurre la mortalità :egyptian:

Rispondi