Problema fisico o psicologico?

Non li vorremo ma purtroppo fanno parte del gioco
Pivello
Cadetti
Cadetti
Messaggi: 6
Iscritto il: ven 9 giu 2017, 23:00

Problema fisico o psicologico?

Messaggio da Pivello » ven 9 giu 2017, 23:08

Salve, sono nuovo del forum e soprattutto sono un principiante.
Volevo chiedervi un parere più che un consiglio.
Fino a 20 anni (periodo scolastico) sono stato dominato dall'incoscienza.
E nei miei ricordi mi vedo sempre correre.
Correre per prendere il bus.
Correre per chi arriva ultimo paga qualcosa.
Correre per non fare tardi a scuola.
Correre per scappare da chi mi voleva picchiare.
Correre più per divertirsi che per giocare a pallone.
Correre in bicicletta...... e correre in bicicletta con il passeggero sul portapacchi.
Non vorrei annoiarvi, ma nei miei ricordi avevo il cuore sempre in gola,
lo sentivo scoppiare e questo non mi impediva di continuare a correre.

Poi la scuola è finita e con essa le corse.
ed è iniziato il lavoro.
e dopo questo secondo ciclo di 20 anni di inattività (oggi ne ho 40),
volevo riprendere la corsa con la maturità di oggi.

Perchè parlo di incoscienza e maturità?
perchè ho assistito a un paio di decessi. e questa cosa mi ha turbato.
cosi ho comprato il cardiofrequensimetro e mi sono letto
un pò di cose. Tipo che bisogna procedere lentamente.
E in maniera lenta ho iniziato.
anche se il fiato e i muscoli dicono che potrei fare di più
il mio cuore dice....... non lo so che dice.

per questo vi scrivo e vi chiedo AIUTO.

Anche con tutte le precauzioni, è successa più di una volta una cosa che mi ha spaventato.

ho letto che per iniziare bisogna allenarsi al 50/60 per cento della frequenza massima.
dovrebbe andar bene la formula dei 220-40anni = 180.
quindi il range è tra i 90 e i 105 (battito più battito meno).

e per dimagrire potrei arrivare ai 125 battiti al minuto.

QUindi mi riscaldo una decina di minuti con i battiti al di sotto dei 90.
aumento lentamente e gradatamente il ritmo. Arrivo sui 110 più o meno.
e mantengo questo ritmo. Ho fiato. i muscoli non mi fanno male perche anche
se non ho più corso per 20 anni lavoro muovendomi e facendo sforzi.
quindi fisicamente ce la faccio. peso sui 100/105 kg. e alto 180.

Ma dopo una ventina di minuti a questo ritmo all'improvviso i battiti del cuore iniziano ad aumentare senza motivo.
Un attimo prima era tutto normale....... un attimo dopo arrivano a 160-170. cosi rallento e mi fermo.
Grazie ai resi online sostituisco il cardiofrequenzimetro.
Ma anche con il secondo è successa la stessa cosa. Dopo una ventina di minuti senza nessuno sforzo il cuore impazzisce.
Cosi per paura rallento, cammino, e poi mi fermo.

Scusate se ho scritto tanto ma con la tastiera è difficile per me spiegarmi.

Ma vorrei capire se è normale. Se devo continuare o fermarmi. O se devo farmi visitare. se ho un problema fisico o psicologico.
Comè è possibile che anche senza sforzo dopo una ventina di minuti la frequenza cardiaca passa dai 100/110 ai 160/170?

Avatar utente
freccia
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 820
Iscritto il: mar 10 feb 2015, 11:44

Re: Problema fisico o psicologico?

Messaggio da freccia » ven 9 giu 2017, 23:26

Ciao,
quegli affari non sono affidabili, A me a volte (quando correvo ) nella corsa lenta mi dava 200 battiti minuti. Talvolta è la batteria. Altre la folta peluria sul petto. Altre cose varie.

io farei cosi':

- farei visita per certificato medico agonistico. ( cosi' ti levi il pensiero e la finisci di stressarti)

- manderei al diavolo l'affarino e correrei basandomi su ritmi e volumi.


Ciao

Zedemel
Elite
Elite
Messaggi: 6065
Iscritto il: mer 2 dic 2015, 19:41

Re: Problema fisico o psicologico?

Messaggio da Zedemel » ven 9 giu 2017, 23:32

Ma quando passa da 110 a 160 le sensazioni di fatica e respirazione rimangono uguali?
Hai provato a mettere due dita sul collo per vedere se effettivamente siano 110 battiti prima e 160 poi?
Io propenderei per un problema di quel tipo di cardio (anche il mio a volte ci mette qualche minuto per andare a regime, ma un paio, non 20 minuti), però se sei spaventato ad ogni modo fai una visita perché ci penseresti comunque.
1,83mx75kg, 1976, mizuno wave rider e sayonara
PB: 10.000m 41'09" (05/02/17), 21.097m 1h32'21"(19/02/17)

Bixio68
Juniores
Juniores
Messaggi: 524
Iscritto il: dom 12 giu 2016, 18:36

Re: Problema fisico o psicologico?

Messaggio da Bixio68 » sab 10 giu 2017, 6:55

1. Fai una visita approfondita e ti togli il pensiero,
1.b Sei in sovrappeso ???
2. Il cuore non esplode come una bomba, ti fermi prima
3. Se non sei allenato è normale che la fc salga, se sei ansioso non ne parliamo. Prova a correre a sensazione tenendo il cardio in tasca con gli allarmi disattivati e poi fai un confronto.

Comunque benvenuto e buone corse

Pivello
Cadetti
Cadetti
Messaggi: 6
Iscritto il: ven 9 giu 2017, 23:00

Re: Problema fisico o psicologico?

Messaggio da Pivello » sab 10 giu 2017, 7:38

:) davvero grazie.
il comune denominatore delle vostre risposte è fare una visita per stare tranquillo.
Le solite visite (ecg ed ecocuore e analisi del sangue) sono buone.
che visita specifica potrei fare? prova da sforzo?
ci sono centri specializzati?
Freccia, Zedemel e Bixio di nuovo grazie. Buona giornata

Pivello
Cadetti
Cadetti
Messaggi: 6
Iscritto il: ven 9 giu 2017, 23:00

Re: Problema fisico o psicologico?

Messaggio da Pivello » sab 10 giu 2017, 7:38

Grazie soprattutto se penso che vi siete letti quello che ho scritto :)

Avatar utente
GioPod
Promesse
Promesse
Messaggi: 1632
Iscritto il: lun 26 ott 2015, 10:24

Re: Problema fisico o psicologico?

Messaggio da GioPod » sab 10 giu 2017, 8:46

Unendomi all'invito a fare una visita medico-sportiva (quelle che ti rilasciano l'idoneita all'attività agonistica: cardiogramma sotto sforzo con pedalata su cyclette, spirometria, pressione), ti faccio una domanda apparentemente banale: sei sicuro di mettere bene la fascia cardio?
Il modello che uso adesso, ad esempio, se non lo porto almeno 3 dita sotto lo sterno mi dà parecchi battiti in più di quello che dovrebbe.
Prova anche a inumidire i sensori
Ciao
Obiettivo: 3h59 sulla mara - 1h49 sulla mezza (i 49 sui 10k fatti)
DEMITOCONDRIZZATO. Se l'alcol fa male ai mitocondri, mi sa che tra i 20 e i 30 anni ne ho fatto una strage :ubriaco: :egyptian:

Pivello
Cadetti
Cadetti
Messaggi: 6
Iscritto il: ven 9 giu 2017, 23:00

Re: Problema fisico o psicologico?

Messaggio da Pivello » sab 10 giu 2017, 9:45

Polar m400. si la fascia è umida. e batterie nuove. Alla fine credo che il mio è un problema psicologico dovuta a un paio episodi vissuti da spettatore. uno di questi fu un signore accasciarsi a terra. dopo anni di inattività ha iniziato a correre senza "precauzioni". Quindi come sento i battiti un po' accelerati vado in ansia. E sicuramente l'aumento dei battiti sarà la paura che mi frega :) la miglior cosa è una visita specialistica per stare tranquillo. Le vostre risposte mi hanno confermato che è mentale il problema e non fisico. GRAZIE. E buon fine settimana a tutti

Avatar utente
Ericradis
Seniores
Seniores
Messaggi: 3409
Iscritto il: ven 27 feb 2015, 21:58

Re: Problema fisico o psicologico?

Messaggio da Ericradis » sab 10 giu 2017, 11:55

Per toglierti il dubbio fatti fare un ecg sotto sforzo. Ma poi non esagerare con il seguire il cardio. Fai piuttosto corsa lenta respirarando in modo non affannato, che sarà circa una frequenza del 75-80% della frequenza massima. Starei piuttosto attento al fatto che sei abbastanza pesante, quindi al fatto che muscoli, tendini e articolazioni sono molto sollecitati.

Avatar utente
spiritolibero
Seniores
Seniores
Messaggi: 2122
Iscritto il: mar 3 gen 2017, 12:28

Re: Problema fisico o psicologico?

Messaggio da spiritolibero » sab 10 giu 2017, 12:54

Tieni pure conto che la frequenza cardiaca max potrebbe essere non corretta.
La formula con la quale l'hai determinata è solo una media statistica, ma poi la devi riscontrare nel tuo caso specifico.
Per dire, io dovrei avere 184 di freq. max e invece più volte, e con diversi dispositivi, ho registrato 196-198 BMP. E non ero nemmeno a tutta.
1,73m x 57kg – Mizuno Wawe Rider - Mizuno Hitogami - Nike Rival D 10
obiettivi: mezzofondista in cerca di sfide

Rispondi