The Dark Side of The Run

Vuoi creare il tuo diario? Questo è il tuo posto
Avatar utente
salvassa
Promesse
Promesse
Messaggi: 1456
Iscritto il: gio 17 mar 2016, 20:50

Re: The Dark Side of The Run

Messaggio da salvassa » gio 12 apr 2018, 7:51

L'unica volta che ho cenato presto e poco per assemblea di condominio mi sono svegliato alle 5 con i crampi dalla fame...

Io a cena soprattutto post allenamento mangerei i tavoli :-D
Sogno di fare 200kg di stacco e correre 10k in 40' entro i 40 anni. Aiutami sul mio diario
PB: 10k 42'07" (Fiumicino 03/12/2017) 21k 1h35'50" (Fregene 11/02/2018) 42k 3h41 (Roma 2018)
Squat 145 Panca 95 Stacco 180

Avatar utente
AdeleSkywalker
Juniores
Juniores
Messaggi: 546
Iscritto il: sab 5 set 2015, 20:06

Re: The Dark Side of The Run

Messaggio da AdeleSkywalker » sab 14 apr 2018, 11:00

Mi sento molto egocentrica perchè ultimamanete ho davvero poco tempo per rispondere a altri topic sul forum e mi limito a scrivere a spizzichi e boccono su questo. Ma prometto che appena ho un attimo di tempo faccio una bella abbuffata del forum.
Comunque tornando all'allenamento, giovedì ho fatto riposo dalla corsa ( ci tengo a sottolineare che è qualcosa per me moooooolto difficile, e già il fatto di riposare anche solo un giorno, è un grande passo avanti ), e la mattina appena sveglia però ho potuto fare una bella seduta di upper in palestra come piace a me ( spero proprio che il personal trainer mi lasci questi volumi così perchè mi stimola molto allenarmi con questa modalità ), ma vi spiegherè dopo.
Venrdì invece sono andata a Roma per fare quelle due famose visite di cui vi parlavo, con annessa sveglia alle 4:30 ( poco male ero andata a dormire alle 21 ), circuito a corpo libero, e poi praticamente dalle 8 alle 15 non sono stata mai un attimo tranquilla, scarrozzandomi dietro uno zaino da tipo 5 kg, caldo ( perchè ieri era caldo a roma ), cammina di qua, di la, ho preso 4 diversi mezzi, arrivata all'aquila alle 16:30 mi sono fatta 1,5km a piedi per arrivare a casa, insomma una ammazzata.
Alle 18, però sono uscita di casa per fare 8km di medio. Un po' aiutata dal caffè ( ma manco tanto, visto che lo stavo per vomitare ), un po' anche perchè avevo tanta voglia di fare questo allenamento, ho avuto sensazioni abbastanza buone fin da subito. 10 minuti di riscaldamento e poi via. All'inizio volevo stare sui 4:40, poi mi è scappata la gamba e sono scesa giù abbastanza. Ho accusato al quarto km, perchè c'è un falso piano lievissimo, ma che se lo fai fuori soglia, lo senti tutto. e quello mi ha fatto rallentare un po' ( da 4:30 che andavo, ho fatto 4:45 ), quando mi sono rigirata invece avevo solo voglia di tornare a casa e allora di nuovo giù a spingere, ho notato grandi miglioramenti nella postura, sento che le gambe spingono meglio e il busto lo riesco a tenere più dritto. Ho concluso gli ultimi due km a 4:25 di media, e in totale sono usciti 8km in 36 minuti spaccati ( 4:30min\km) non so, forse la strada molto comoda, ma forse come ritmo per una dieci km potrei ipotizzarlo.
Sono veramente soddisfatta, anche perchè il fisioterapista mi ha assicurato che sto bene e che vuole vedermi tra un mese giusto così, però i piccoli doloretti che posso avvertire, sono normali cose date dall'allenamento. Idem il mio nutrizionista era contento avessi deciso di ricominciare ad allenaermi, e con più criterio. Gli ho chiesto un parare per un personal trainer per la palestra, e lui ha contattato un collega qua all'Aquila il quale gli ha fornito il numero di un buon preparatore atletico che sta qua, e ho un appuntamento per vederlo lunedi.
Insomma, se faccio le cose bene stavolta, non le faccio più!
Ora scusatemi, ma devo studiare che altrimenti altro che corsa!!!!
MayTheForceBeWithYou

Avatar utente
chippz
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 6991
Iscritto il: mer 11 feb 2015, 17:52

Re: The Dark Side of The Run

Messaggio da chippz » sab 14 apr 2018, 11:19

Bene bene! Facci sapere eventuali sviluppi! :)
Embrace your dreams and protect your honor!
PB: 1':00" / 2':16" / 3':00" / 4':44" / 5':06" / 10':22" / 17':39" / 37':40" / 1h:26':27"

https://paroledicorsa.blogspot.com

Avatar utente
Lord_Phil
Simpaticone
Simpaticone
Messaggi: 1790
Iscritto il: mer 11 feb 2015, 18:14

Re: The Dark Side of The Run

Messaggio da Lord_Phil » sab 14 apr 2018, 12:48

Letto tutto. Avanti cosi, e non farti nessunissimo problema a saltare qualche giorno qua e la di allenamento, anzi ti fa solo che bene che poi fai troppo in breve tempo e poi “salti”
100 12”62 200 25”45 400 57”10
800 2'18" - 2'52
1000 3'06” 1500 4'55" - 3'16
3km 10'48" - 3'36" 5km 18'59" - 3'48
10km 39'10" - 3'55" 21km 1h26'31" - 4'06
42km 3h35'58" - 5'07

Avatar utente
salvassa
Promesse
Promesse
Messaggi: 1456
Iscritto il: gio 17 mar 2016, 20:50

Re: The Dark Side of The Run

Messaggio da salvassa » sab 14 apr 2018, 14:57

Una volta che sei a Roma di sabato vieni a trovarmi alla parkrun del parco del Pineto... Ora che poi sei in vena di campestri è perfetta :-) :-) :-)
Sogno di fare 200kg di stacco e correre 10k in 40' entro i 40 anni. Aiutami sul mio diario
PB: 10k 42'07" (Fiumicino 03/12/2017) 21k 1h35'50" (Fregene 11/02/2018) 42k 3h41 (Roma 2018)
Squat 145 Panca 95 Stacco 180

zivago

Re: The Dark Side of The Run

Messaggio da zivago » sab 14 apr 2018, 17:31

♫♫♫
Per fare un uomo ci voglion vent'anni,
per fare un bimbo un' ora d'amore,
per una vita migliaia di ore,
per il dolore è abbastanza un minuto…
♫♫♫

“Per fare un uomo” Francesco Guccini 1979

Infatti…
Domenica 4 marzo (data storica), di primo mattino sono uscito per il solito giro lungo. Tra le otto e le dieci ho corso una ventina di chilometri: come sempre a ritmo tranquillo.
Giunto a casa stavo bene e col pensiero già vedevo le schede elettorali che di lì a poco avrei marcato.
Sennonché…
Proprio sulla soglia di casa mentre, reggendomi su una gamba sola, stavo slacciando una scarpetta … patamum!! Scivolo all'indietro e vado a sbattere la zona occipitale del cranio.
Non mi sono accorto dell'accaduto: forse ho avuto uno svenimento provocato da un improvviso abbassamento di pressione o da una forte crisi ipoglicemica. Solo più tardi mi è stato raccontato l'accaduto: allorché mi sono ripreso trovandomi steso sul divano e circondato, oltre che dai miei figli e da mia moglie, dagli operatori del pronto soccorso.
Tutti erano preoccupatissimi e dicevano di volermi portare in ospedale per un controllo. Ma io resistevo. L'idea di essere portato via in autoambulanza mi terrorizzava e, peggio ancora, mi spaventava l'ipotesi di un ricovero. Soffro infatti di iatrofobia: ho cioè una paura folle dei camici bianchi e di ogni tipo di cura sanitaria. Infatti la mia ultima visita medica con relativi esami risale a più di quarant'anni fa, ai tempi del servizio militare.
Ma infine le suppliche di mia moglie, dei miei figli e le insistenze del personale sanitario hanno avuto la meglio. Così un'autolettiga con sirena ululante, mi ha portato all'Ospedale S. Gerardo di Monza.
Giunto lì sono stato sottosto a esame TAC encefalo (non vi dico che panico quando mi hanno infilato nel tunnel) ed elettrocardiogramma.
Nella testa hanno quindi rilevato: «Sottile falda di ematoma sottodurale acuto emisferico dc, lesioni contusive fronto basali bilaterali e temporo basale dx, ESA metatraumatico e minimo effetto comprensivo sulle strutture della linea mediana. In considerazione del quadro clinico radiologico non viene posta indicazione chirurgica. Comunque il paziente viene ricoverato c/o Reparto Neurochirurgia per osservazione clinica e le cure del caso.»
Invece, per quanto riguarda il cuore e la pressione arteriosa, tutto risultava regolare.

Quindi mi hanno immobilizzato a letto per undici giorni: “in osservazione” dandomi null'altro che Tachipirina e potassio.
Sono stati giorni di calvario: in uno scomodissimo letto duro e, più di tutto, troppo corto per la mia altezza (1,93 m). Conseguentemente dopo due giorni ho cominciato a soffrire mal di schiena e continui crampi alle gambe che non potevo distendere. In più, a seguito delle fleboclisi che mi fecero il primo giorno per idratarmi, sul braccio sinistro ho avuto una dolorosa flebite che, a tutt'oggi, non mi è ancora del tutto guarita. Ai dolori si è poi aggiunta l'insonnia e l'inappetenza dovute alla iatrofobia e, non da meno, all'ansia per le mancate consegne e i ritardi del mio lavoro.

Si dice però che il dolore, come la felicità, non dura per sempre. Così il 15 marzo finalmente mi hanno “rilasciato”. Va da sé che, se in ospedale peggioravo di giorno in giorno, a casa mi sono presto ripreso. Malgrado non abbia per nulla osservato la raccomandazione di astenermi dal lavoro e dagli sforzi fisici per trenta giorni, sono subito stato molto meglio. Del resto ad una seconda TAC + studio Angio TC risulta che: «si esclude la presenza di malformazioni vascolari e si mostra la regolare evoluzione delle contusioni cerebrali e pressoché invariata raccolta della falda sottodurale.»
Ora è previsto, tra un mese, un ulteriore controllo; ma sono fiducioso perché mi sento bene.

Insomma credo (e spero) che la “nera signora” che mi attende a Samarcanda, debba pazientare a lungo.
Intanto…
♫♫♫ oh oh cavallo, oh oh cavallo, oh oh ♫♫♫
ho ripreso a fare jogging e confido di tornare presto al running.

Zedemel
Top Runner
Top Runner
Messaggi: 5693
Iscritto il: mer 2 dic 2015, 19:41

Re: The Dark Side of The Run

Messaggio da Zedemel » sab 14 apr 2018, 17:56

Mi dispiace Zivago, però dai alla fine sei tornato operativo, bene!

Certo che, 11 giorni a letto per una zuccata mi sembra un tantino esagerato, ma forse perché anche io sono un po.... iatrofobico :-)
1,83mx75kg, 1976, mizuno wave rider e sayonara
PB: 10.000m 41'09" (05/02/17), 21.097m 1h32'21"(19/02/17)

lucaliffo
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 12066
Iscritto il: mar 10 feb 2015, 15:10

Re: The Dark Side of The Run

Messaggio da lucaliffo » sab 14 apr 2018, 18:12

daje ziva', noi cattivi abbiamo la pellaccia dura! :thumleft:
allenatore, personal trainer

http://ilcorsarotraining.blogspot.com.br/

orli
Allievi
Allievi
Messaggi: 187
Iscritto il: lun 26 feb 2018, 13:41

Re: The Dark Side of The Run

Messaggio da orli » sab 14 apr 2018, 19:03

Zivago mi ricorda quello successo a felline un paio d'anni fa...tornato pure lui al top per cui forza e avanti

Avatar utente
chippz
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 6991
Iscritto il: mer 11 feb 2015, 17:52

Re: The Dark Side of The Run

Messaggio da chippz » sab 14 apr 2018, 22:03

orli ha scritto:
sab 14 apr 2018, 19:03
Zivago mi ricorda quello successo a felline un paio d'anni fa...tornato pure lui al top per cui forza e avanti
Come puoi vedere, pure Zivago e Adele sono due altri scrittori incalliti! :lingua: :lingua: :lingua:
Embrace your dreams and protect your honor!
PB: 1':00" / 2':16" / 3':00" / 4':44" / 5':06" / 10':22" / 17':39" / 37':40" / 1h:26':27"

https://paroledicorsa.blogspot.com

Rispondi