Renato Canova e l'allenamento per la maratona

Foto, video, libri e articoli di corsa
Avatar utente
loris
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 2333
Iscritto il: lun 9 feb 2015, 12:36

Renato Canova e l'allenamento per la maratona

Messaggio da loris » gio 11 giu 2015, 12:24

Vi segnalo due pdf di Renato Canova che parlano delle metodologie di allenamento per la maratona.

MODERNE STRATEGIE PER L'ALLENAMENTO DELLA MARATONA

Marathon Training Methods
PB:10km: 43'20" -21km: 1'40'45" -42km: 3h33'48" -50km: 4h44'13" -100km: 11h41'09"
next: 25/4 50km di Romagna - 28/5 100km del Passatore

http://www.lamiacorsa.it

Avatar utente
chippz
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 5778
Iscritto il: mer 11 feb 2015, 17:52

Re: Renato Canova e l'allenamento per la maratona

Messaggio da chippz » gio 11 giu 2015, 20:04

Grazie! Altre preziosissime informazioni! ;)

Almeno c'è gente che non discrimina. :D
Embrace your dreams and protect your honor!
(gara omologata - gara non omologata - allenamento)
PB: 1':01" / 2':16" / 3':00" / 4':44" / 5':07" / 10':22" / 17':39" / 37':40" / 1h:26':27"

Avatar utente
simone03031986
Seniores
Seniores
Messaggi: 2517
Iscritto il: mer 11 feb 2015, 20:16

Re: Renato Canova e l'allenamento per la maratona

Messaggio da simone03031986 » gio 11 giu 2015, 21:13

Belli sti .pdf!! Grazie!!!
188cmx72.5kg,nato86,Ambit2R
PB 1km=2'50''_3km=9'09''_1500=4'24''45_5km=16'27''_10km=36'29''_MM=1h20'20
Immagine

maarco72
Juniores
Juniores
Messaggi: 986
Iscritto il: dom 22 feb 2015, 16:32

Re: Renato Canova e l'allenamento per la maratona

Messaggio da maarco72 » gio 11 giu 2015, 23:30

Studiati anni fa....interessanti anche se poi va rapportato a noi tapascioni

Zedemel
Top Runner
Top Runner
Messaggi: 4554
Iscritto il: mer 2 dic 2015, 19:41

Re: Renato Canova e l'allenamento per la maratona

Messaggio da Zedemel » lun 14 mar 2016, 21:57

For your info, in 2015 Yego ran 3 HM, in 2014 ran 2 HM + one race of 20 km, in 2013 he ran 2 HM. I think you look at 2012, when a crazy manager looking at his own interests only put him in 8 marathons, with the last 3 in 3 following weeks.

Here there are his HM of 2012 :

25.03 61:49
09.04 63:33
06.05 62:46
19.08 63:08
16.09 63:08
14.10 61:34
21:10 61:37
28.10 62:02 (so, are 8 and not 9, an only 3 of them are between 61:00 and 62:00)

It was exactly the fact he was able to run the last 3 HM in 2 weeks with good consistency that convinced him to have some talent, and that had to change manager for saving his career.

During the next years, his activity was very much more logic :

2013 :
29.09 61:56
96.10 64:23

2014 :
25.05 61:59
28.09 62:50
26.10 60:53 (20 km)

2015 :
19.04 60:47
20.09 60:04
18.10 61:33

Last year he changed again management and coach, so it's absolutely not a surprise his value of 59:30 (which is his real time without the strong tailwind).

What I frequently see in LR is that almost nobody has the idea about what top athletes do in training. For example, speaking about Cheserek ("Greatest double in track and field history"), what there is so unbelievable in his performances, when we know that his time in 5000m (13'47") is THE PACE FOR THE WR OF 20 KM ?

Can I give you some example of training of top athletes (and Cheserek probably is already an athlete able to compete with the top 30 in the World) ?

Shaheen 4 x 1600m (4'30" recovery) in 3'56" - 3'59" - 3'58" - 3'57" in the morning, and 2 x [ 5 x 300m, rec. 50" ] with average of 38.5 (first set) and the 2nd set in 39" - 37"3 - 37"2 - 37"3 - 37"0 (rec. 2'50" among the sets) ?

Or Nicholas Kemboi in St. Moritz before running 26'30" in Bruxelles, with 4 x 3000m with racing shoes, in 8'15" - 8'18" - 8'17" - 8'15", running between every 3000m one set of 6 x 50m sprint uphill, and after the last session of sprint putting spikes for running a final 1000m in 2'29" (1'06" first 400m + 1'23" the last 600m in progression) ?

The fact is that you mix everything, not knowing the real talent of the top runners, but looking at the talent (of course limited) of the athletes you know.

This is true for the top performances, but also for the "recovery" after performances that, according to you, are very hard, but compared with the level of top athletes are, instead, very weak.

If Yego is an athlete of world class, where is the problem to run in two following weeks two HM in 61'30", that combined together don't produce the WR in the full Marathon ?

You don't have the "meter" for mesuring the level of performances, and consider everything according to your experience, limited to the activity of Young athletes in college, or athletes of medium international level.

This is like considering the Genius of Einstein compared with any student who is good in mathematics, or the talent of Pavarotti compared with everybody sings while shaving himself.

Read more:http://www.letsrun.com/forum/flat_read. ... z42ufdBOn2

Mi piace Canova :D
1,83mx75kg, 1976, mizuno wave rider e sayonara
PB: 10.000m 41'09" (05/02/17), 21.097m 1h32'21"(19/02/17)

Avatar utente
marekminutski
Promesse
Promesse
Messaggi: 1433
Iscritto il: lun 1 feb 2016, 22:51

Re: Renato Canova e l'allenamento per la maratona

Messaggio da marekminutski » lun 14 mar 2016, 22:03

Pdf già visti! Duri da trasporre alla pari per gente normale. La relazione non è lineare.

Zed: grazie per la trasposizione! :thumleft:

lucaliffo
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 10314
Iscritto il: mar 10 feb 2015, 15:10

Re: Renato Canova e l'allenamento per la maratona

Messaggio da lucaliffo » lun 14 mar 2016, 22:08

però non mette le tracce cardio! quindi da non prendere in considerazione :lingua:
allenatore, personal trainer

http://ilcorsarotraining.blogspot.com.br/


lucaliffo
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 10314
Iscritto il: mar 10 feb 2015, 15:10

Re: Renato Canova e l'allenamento per la maratona

Messaggio da lucaliffo » sab 23 lug 2016, 23:45

è sempre utile e piacevole ascoltare canova.

video1: personalizzazione e varietà nel tempo dell'allenamento. discorso sull'economicità dell'investimento di tempo con stoccata ai fanatici della "tecnica di corsa".

video2: stoccata a lydiard e all'iperlentismo ("stupidaggini")

video3: il doping come scorciatoia più che utilità, almeno nel fondo

video 4: gli amatori, infortuni e recupero

video5: questioni finanziarie pista/strada. i lunghi per la maratona. uno scoop (e poi dice il complottismo...): quando tergat fece il WR fu tirato da korir al quale fu imposto da g.rosa (nike) di far vincere tergat

i primi 2 video dovrebbero risultare odiosi agli universitari, ma si sà, rjo è meglio di canova... :thumleft:
allenatore, personal trainer

http://ilcorsarotraining.blogspot.com.br/

luirt
Allievi
Allievi
Messaggi: 164
Iscritto il: sab 20 feb 2016, 9:43

Re: Renato Canova e l'allenamento per la maratona

Messaggio da luirt » dom 24 lug 2016, 10:33

sul doping non ho capito bene, è come se dicesse che è quasi inutile e che può essere controproducente.

Tutti concetti abbastanza interessanti, quando dice che gli amatori hanno poca modulazione "quando dovete correre piano correte abbastanza forte, quando dovete correre forte correte abbastanza piano" è un discorso legato ai lenti troppo spinti o proprio al fatto di non riuscire a raggiungere determinate velocità? Presumo l'insieme delle due, i lenti troppo allegri non ti consentono poi di fare veramente qualità. O semplicemente perché siamo amatori?

Dopo non so in quale video dice anche il fatto che diceva luc, l'acidità che raggiungono gli amatori, che un pro dopo un sprint di 300mt in salita arriva pure a 18/20 mmol, tra gli amatori c'è chi arriva appena a 5 o chi non riesce proprio ad arrivare in soglia.

Sti video li ho messi pure di la perché avevo notato anche io delle cose in contrasto (individualizzazione dell'allenamento "se 10 atleti fanno la stessa cosa probabilmente hanno fatto 10 allenamenti diversi";, modificare l'allenamento " se un programma funziona lo devi cambiare"; il fatto dell'acidità che ho scritto sopra che tanto spaventa) con chi segue il metodo, ma il fine non era provocatorio ma informativo, spero non si incazzino. Se Canova parla almeno ascoltiamo che sta a dì.

Rispondi