Pagina 5 di 5

Re: L'allenamento rivoluzionario nella corsa

Inviato: ven 5 feb 2016, 17:12
da lucaliffo
"I quaccheri (nome con cui è conosciuta la Società degli Amici) sono i fedeli di un movimento cristiano nato nel XVII secolo in Inghilterra appartenente al calvinismo puritano, che si concentra sul sacerdozio dei credenti. I membri sono conosciuti come "amici" o comunemente come "quaccheri", anche se in origine si definivano "figli della Luce"[1]. Il movimento iniziò in Inghilterra a metà del XVII secolo quando alcuni predicatori (tra cui Robert Barclay, James Nayler, George Fox, Edward Burrough, Margaret Fell, Elizabeth Hooton, Mary Fisher, George Whitehead e Francis Howgill) riunirono gruppi di dissidenti inglesi nel desiderio di ripristinare ciò che ritenevano fossero le pratiche della Chiesa primitiva.

In passato i quaccheri si distinguevano per alcune pratiche religiose che li differenziavano profondamente dalle altre sette cristiane, come il rifiuto di gerarchie ecclesiastiche e sacramenti[2], o l'utilizzo del "thou" come un pronome ordinario, invece del comune "you", il rifiuto di partecipare a guerre o formulare giuramenti, vestire abiti identici, abolire la schiavitù e proibire il consumo di alcolici[2]. Alcuni quaccheri fondarono inoltre banche e istituzioni finanziarie quali Barclays, Lloyds Bank e Friends Provident; compagnie manifatturiere come Clarks, Cadbury, Rowntree's e J. S. Fry & Sons; e opere filantropiche come riforme del sistema penitenziario e progetti d'uguaglianza sociale.

Questo movimento si diffuse rapidamente per tutta l'America e s'impegnò molto in varie battaglie in campo sociale, come l'abolizione della schiavitù, l'estensione dell'istruzione popolare e le riforme nelle carceri e nei manicomi; essi anche nella prima e seconda guerra mondiale, si distinsero per la loro opera di assistenza, tanto da conquistare il premio Nobel per la pace, nel 1947[6]."


beh, a parte il divieto di alcoolici, non sono male dai... io comunque preferisco i mormoni perchè hanno la poligamia :Salto:

Re: L'allenamento rivoluzionario nella corsa

Inviato: ven 5 feb 2016, 17:35
da Zedemel
Mi pare evidente che decidano in base alla persona e stop. Ho dato una letta al regolamento e parla di contenuti offensivi. Io non capisco perché bloccare il 3d e cancellare il link al libro, se fossi moderatore bloccherei al limite la firma dove c'è il link del blog che cliccando può ricondurre a contenuti offensivi.

Re: L'allenamento rivoluzionario nella corsa

Inviato: ven 5 feb 2016, 21:23
da Paolo
@lucaliffo: avevo sentito parlare dei quaccheri, ma non sapevo chi fossero...sicuramente sono meglio i mormoni, anch'io sono per la poligamia :D
@ Zedemel: la tua sarebbe stata un'ottima soluzione, anche perchè dal blog sto guadagnando cifre a dir poco irrisorie, perciò eliminando la firma non avrei subito praticamente nessun danno... Comunque mi hanno preso in forte antipatia da quando hanno scoperto i contenuti del mio blog, contenuti che tra le altre cose erano nascosti. Infatti solo da poco ho ripreso le riflessioni extra-sportive, le quali, prima del 2016, erano ferme da un paio di anni

Re: L'allenamento rivoluzionario nella corsa

Inviato: mer 24 feb 2016, 9:09
da Paolo
Ho abbassato il prezzo di vendita del mio libro: da 9,99 a 6,99, ecco il link per acquistarlo: http://www.libreriauniversitaria.it/ebo ... e-book.htm

Re: L'allenamento rivoluzionario nella corsa

Inviato: ven 1 apr 2016, 12:16
da Paolo
Ho ulteriormente abbassato il prezzo di vendita del mio libro sulla corsa portandolo da 6,99 a 5,99 euro. Per adesso il libro è stato acquistato solo 1 volta, ancora troppo poco per essere pagato, in quanto bisogna fare almeno 30 euro di fatturato per poter ricevere un pagamento. Ecco il link per acquistarlo: http://www.libreriauniversitaria.it/ebo ... e-book.htm

Re: L'allenamento rivoluzionario nella corsa

Inviato: ven 20 gen 2017, 10:24
da Paolo
Ieri ho attivato le procedure per riscuotere i proventi relativi alla vendita del mio libro sulla corsa: http://www.libreriauniversitaria.it/ebo ... e-book.htm ben 14,32 euro!!! Sicuramente il fatto di essere un super maschilista dichiarato mi ha impedito di monetizzare a dovere le mie fatiche...Sicuramente questo libro è inferiore, dal punto di vista tecnico, ai libri dei più titolati, ma è superiore ai libri pubblicizzati nel nazi-forum, libri scritti da gente che ha iniziato a correre da 2 anni e capisce di corsa come io capisco di mucche....