Economia e Finanza

Parliamo d'altro
Avatar utente
Ericradis
Seniores
Seniores
Messaggi: 3306
Iscritto il: ven 27 feb 2015, 21:58

Re: Economia e Finanza

Messaggio da Ericradis » ven 9 feb 2018, 13:54

GioPod ha scritto:
ven 9 feb 2018, 8:02
Ricordo anni fa le battaglie di Bertinotti per aumentare le tasse sui proventi del mercato azionario. Da buon comunista. Ricordo anche quanto fossi contrario, da buon liberale.
Ora sono più favorevole, non tanto per un discorso politico oppressivo di ridistribuzione della ricchezza, ma per cercare di rendere più interessante investire capitali nell'economia REALE.
Sono sempre meno liberale (quanto più lo diventa la "sinistra")
Ah ah anche io!

lucaliffo
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 12047
Iscritto il: mar 10 feb 2015, 15:10

Re: Economia e Finanza

Messaggio da lucaliffo » ven 9 feb 2018, 15:02

sono state toccate questioni di filosofia-etica dell'economia... mah.

chi è uno "speculatore"?
chi è che guadagna senza lavorare, ovvero cos'è "lavorare"?
costringere i risparmiatori a investire nell'"economia reale"... 6 miliardi di imprenditori?

cioè, cosa si sta contestando? l'esistenza dell'interesse? il credito, ovvero il passaggio del capitale da una mano all'altra? la compravendita dei titoli di credito e quindi l'esistenza di un loro prezzo di mercato? la proprietà privata? il risparmio?

vi informo che tutte ste cose e anche altre erano già regolate nel codice di hammurabi 3800 anni fa e quindi esistevano già prima. i sumeri usavano titoli di credito e contratti future...
allenatore, personal trainer

http://ilcorsarotraining.blogspot.com.br/

Avatar utente
Ericradis
Seniores
Seniores
Messaggi: 3306
Iscritto il: ven 27 feb 2015, 21:58

Re: Economia e Finanza

Messaggio da Ericradis » ven 9 feb 2018, 15:18

lucaliffo ha scritto:
ven 9 feb 2018, 15:02
sono state toccate questioni di filosofia-etica dell'economia... mah.

chi è uno "speculatore"?
chi è che guadagna senza lavorare, ovvero cos'è "lavorare"?
costringere i risparmiatori a investire nell'"economia reale"... 6 miliardi di imprenditori?

cioè, cosa si sta contestando? l'esistenza dell'interesse? il credito, ovvero il passaggio del capitale da una mano all'altra? la compravendita dei titoli di credito e quindi l'esistenza di un loro prezzo di mercato? la proprietà privata? il risparmio?

vi informo che tutte ste cose e anche altre erano già regolate nel codice di hammurabi 3800 anni fa e quindi esistevano già prima. i sumeri usavano titoli di credito e contratti future...
Lo speculatore esiste perchè c’è un sistema che permette di speculare. Un sistema fiscale che tassa meno gli utili da investimenti finanziari rispetto agli utili dati da lavoro, non penso che giovi all’economia generale.

Avatar utente
salvassa
Promesse
Promesse
Messaggi: 1452
Iscritto il: gio 17 mar 2016, 20:50

Re: Economia e Finanza

Messaggio da salvassa » ven 9 feb 2018, 15:55

GioPod ha scritto:
ven 9 feb 2018, 8:02
Ricordo anni fa le battaglie di Bertinotti per aumentare le tasse sui proventi del mercato azionario. Da buon comunista.
Comunista con il culo degli altri si intende. Grande compagno kashmir :hihihi: :hihihi: :hihihi:
Sogno di fare 200kg di stacco e correre 10k in 40' entro i 40 anni. Aiutami sul mio diario
PB: 10k 42'07" (Fiumicino 03/12/2017) 21k 1h35'50" (Fregene 11/02/2018) 42k 3h41 (Roma 2018)
Squat 145 Panca 95 Stacco 180

lucaliffo
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 12047
Iscritto il: mar 10 feb 2015, 15:10

Re: Economia e Finanza

Messaggio da lucaliffo » ven 9 feb 2018, 16:50

Ericradis ha scritto:
ven 9 feb 2018, 15:18
lucaliffo ha scritto:
ven 9 feb 2018, 15:02
sono state toccate questioni di filosofia-etica dell'economia... mah.

chi è uno "speculatore"?
chi è che guadagna senza lavorare, ovvero cos'è "lavorare"?
costringere i risparmiatori a investire nell'"economia reale"... 6 miliardi di imprenditori?

cioè, cosa si sta contestando? l'esistenza dell'interesse? il credito, ovvero il passaggio del capitale da una mano all'altra? la compravendita dei titoli di credito e quindi l'esistenza di un loro prezzo di mercato? la proprietà privata? il risparmio?

vi informo che tutte ste cose e anche altre erano già regolate nel codice di hammurabi 3800 anni fa e quindi esistevano già prima. i sumeri usavano titoli di credito e contratti future...
Lo speculatore esiste perchè c’è un sistema che permette di speculare. Un sistema fiscale che tassa meno gli utili da investimenti finanziari rispetto agli utili dati da lavoro, non penso che giovi all’economia generale.
concordo sulla tassazione.
ma oggi se sommi tutto la rendita finanziaria è tassata come e anche più del lavoro (e manco ci sono i primi 8000 euri di no-tax-area, detrazioni e deduzioni). giusto così, per carità.
ma ancora non abbiamo stabilito cos'è uno speculatore o uno che guadagna senza lavorare... ammesso che guadagni, perchè la maggior parte che conosco io ancora stanno sotto dalle perdite del crollo del 2001
allenatore, personal trainer

http://ilcorsarotraining.blogspot.com.br/

Avatar utente
Ericradis
Seniores
Seniores
Messaggi: 3306
Iscritto il: ven 27 feb 2015, 21:58

Re: Economia e Finanza

Messaggio da Ericradis » ven 9 feb 2018, 20:42

Qualche giorno parlavo con un amico del fatto che nella nostra cerchia di conoscenze ci sono alcuni che per scelta non lavorano. Si tratta di gente che vive, anche abbastanza agiatamente, di rendita. Soldi perlopiù ereditati dai genitori. (Da queste parti, nelle generazioni precedenti, diverse persone si sono arricchite). Sono anche persone che potrebbero collocarsi nel mercato del lavoro abbastanza facilmente, sono laureati e qualcuno ebbe anche significative esperienze di lavoro.
Ora, il mio amico trovava eticamente inaccettabile che persone ancora giovani non lavorino. Io invece ribattevo che se una persona ha una rendita che gli permette di vivere bene lui e la sua famiglia è eticamente giusto che non lavori. La sua ricchezza viene in parte distribuita con i suoi consumi e lui lascia anche libero un posto di lavoro per chi ha effettivamente necessità di lavorare.
Che ne pensate voi?

Avatar utente
loris
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 2591
Iscritto il: lun 9 feb 2015, 12:36

Re: Economia e Finanza

Messaggio da loris » ven 9 feb 2018, 20:46

Che fanno bene eric!
Se uno ha la possibilità di vivere di rendita perché lavorare?
Io lavoro per vivere, se ne avessi le possibilità stai sicuro che non mi passerebbe neanche per la testa di lavorare.
PB:10km: 43'20" -21km: 1'40'45" -42km: 3h33'48" -50km: 4h44'13" -100km: 11h41'09"
next: 25/4 50km di Romagna - 28/5 100km del Passatore

http://www.lamiacorsa.it

Zedemel
Top Runner
Top Runner
Messaggi: 5688
Iscritto il: mer 2 dic 2015, 19:41

Re: Economia e Finanza

Messaggio da Zedemel » ven 9 feb 2018, 21:36

loris ha scritto:
ven 9 feb 2018, 20:46
Che fanno bene eric!
Se uno ha la possibilità di vivere di rendita perché lavorare?
Io lavoro per vivere, se ne avessi le possibilità stai sicuro che non mi passerebbe neanche per la testa di lavorare.
Esatto, il tempo.... non si compra, ed è la cosa più importante.

Potremmo essere veramente vicini a quel punto in cui si possa vivere dignitosamente lavorando sempre meno.
1,83mx75kg, 1976, mizuno wave rider e sayonara
PB: 10.000m 41'09" (05/02/17), 21.097m 1h32'21"(19/02/17)

Avatar utente
spiritolibero
Promesse
Promesse
Messaggi: 1951
Iscritto il: mar 3 gen 2017, 12:28

Re: Economia e Finanza

Messaggio da spiritolibero » ven 9 feb 2018, 22:53

Ericradis ha scritto:
ven 9 feb 2018, 20:42
Qualche giorno parlavo con un amico del fatto che nella nostra cerchia di conoscenze ci sono alcuni che per scelta non lavorano. Si tratta di gente che vive, anche abbastanza agiatamente, di rendita. Soldi perlopiù ereditati dai genitori. (Da queste parti, nelle generazioni precedenti, diverse persone si sono arricchite). Sono anche persone che potrebbero collocarsi nel mercato del lavoro abbastanza facilmente, sono laureati e qualcuno ebbe anche significative esperienze di lavoro.
Ora, il mio amico trovava eticamente inaccettabile che persone ancora giovani non lavorino. Io invece ribattevo che se una persona ha una rendita che gli permette di vivere bene lui e la sua famiglia è eticamente giusto che non lavori. La sua ricchezza viene in parte distribuita con i suoi consumi e lui lascia anche libero un posto di lavoro per chi ha effettivamente necessità di lavorare.
Che ne pensate voi?
La penso come te Eric.
Se avessi a disposizione una cospicua rendita farei l'avvocato solo perché mi piace tantissimo, ma assumerei solo poche cause: quelle più interessanti, curiose o che hanno particolari questioni di diritto.
1,73m x 57kg – Mizuno Wawe Rider - Mizuno Hitogami - Nike Rival D 10
obiettivi: mezzofondista in cerca di sfide

Avatar utente
GioPod
Promesse
Promesse
Messaggi: 1583
Iscritto il: lun 26 ott 2015, 10:24

Re: Economia e Finanza

Messaggio da GioPod » ven 9 feb 2018, 23:01

lucaliffo ha scritto:sono state toccate questioni di filosofia-etica dell'economia... mah.

chi è uno "speculatore"?
chi è che guadagna senza lavorare, ovvero cos'è "lavorare"?
costringere i risparmiatori a investire nell'"economia reale"... 6 miliardi di imprenditori?

cioè, cosa si sta contestando? l'esistenza dell'interesse? il credito, ovvero il passaggio del capitale da una mano all'altra? la compravendita dei titoli di credito e quindi l'esistenza di un loro prezzo di mercato? la proprietà privata? il risparmio?

vi informo che tutte ste cose e anche altre erano già regolate nel codice di hammurabi 3800 anni fa e quindi esistevano già prima. i sumeri usavano titoli di credito e contratti future...
Io non entri nel merito della divisione tra i buoni (chi lavora) e i cattivi (chi specula), mi interessa poco.
A me interesserebbe tassare le speculazioni per rendere economicamente piu interessante investire nelle aziende, nell'economia reale. Quella che crea poi ricchezza diffusa, lavoro, servizi.
Penso ai veri benestanti, quelli che muovono milioni: anziché metterli nel mercato azionario e delle obbligazioni potrebbero trovare più redditizio investire in qualche startup, in qualche azienda/eccellenza locale
Obiettivo: 3h59 sulla mara - 1h49 sulla mezza (i 49 sui 10k fatti)
DEMITOCONDRIZZATO. Se l'alcol fa male ai mitocondri, mi sa che tra i 20 e i 30 anni ne ho fatto una strage :ubriaco: :egyptian:

Rispondi