La salita

L'allenamento per tutte le altre distanze e la tecnica di corsa
lucaliffo
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 11345
Iscritto il: mar 10 feb 2015, 15:10

Re: La salita

Messaggio da lucaliffo » gio 1 mar 2018, 23:00

Zedemel ha scritto:
gio 1 mar 2018, 22:01
orli ha scritto:
gio 1 mar 2018, 21:50
Qui non si trattava di barattare un cavalcavia (che comunque è un po' piu' di trenta metri) con 5km al 2% ma di capire se degli sprint in salita potevano essere utili all'interno di una preparazione in che modo inserirli con che intensita' e pendenza e a chi potevano far bene e a chi meno a seconda della gara in programma...e poi tenendo conto della logistica....e' capitato di vedrrr gente camminarli i cavalcavia
quello che penso voglia dire il califfo è che con pendenze importanti vai praticamente a salire appoggiando solo la parte avanti del piede (per far toccare il tallone toccherebbe tenere un angolo di piede troppo acuto.
non è solo quello... è che su pendenze importanti l'appoggio è lughissimo, i passi cortissimi, il tallone cede e ti stira na cifra polpacci e tendini.
e poi devi pure SCENDERE.
ti alleni a fare qualcosa di forte/lento che in gara in piano non ti serve e per la maggior parte della gente è pure pericoloso.
in gara ci sono un paio di cavalcavia? ok, una volta ogni 2 settimane ti fai qualche 100 all'8% da stanco.
in gara c'è una salita di 500m al 5%? ok qualche volta ci metti na cosa del genere in mezzo a un medio.
e nel frattempo fai esercizi di forza che sono sicuri.

poi se uno fa anche trail, montagna, ecc. è un altro discorso.
però io ho allenato uno di 48 anni che nel trail è arrivato 18° a un campionato italiano assoluto (scusa se è poco) e allenamenti in salita ne facevamo:
- uno lungo-medio la domenica con gran dislivello (1000-1500m), prima salita e poi discesa
- uno in palestra tipo 15x200 salita (tapis) + medio o fartlek in bici + 4 serie di pressa finali
i restanti 3 allenamenti in piano tavolo da biliardo
allenatore, personal trainer

http://ilcorsarotraining.blogspot.com.br/

lucaliffo
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 11345
Iscritto il: mar 10 feb 2015, 15:10

Re: La salita

Messaggio da lucaliffo » gio 1 mar 2018, 23:17

Zedemel ha scritto:
gio 1 mar 2018, 21:57
allenarsi cribbio :-D
sulle dune è meglio perchè l'avampiede affonda e il piede si mantiene più orizzontale.
buoni anche gradini e gradoni.
buoni anche box jump e step up jump.

https://www.youtube.com/watch?v=U8ID-a2ZJ5Q
allenatore, personal trainer

http://ilcorsarotraining.blogspot.com.br/

Avatar utente
spiritolibero
Promesse
Promesse
Messaggi: 1763
Iscritto il: mar 3 gen 2017, 12:28

Re: La salita

Messaggio da spiritolibero » gio 1 mar 2018, 23:20

Qui salite ce ne sarebbero in abbondanza, ma ho sempre evitato per i motivi detti da Luc. Penso che quello che mi ha fatto fare basti e avanzi. Non mi ha mai parlato di corsa sulla sabbia invece.
Teoricamente avrei pure come scendere da una salita lunga, visto che c'è una funivia che riporta a livello mare al modico prezzo di 2 €. Certo prima tocca farsi 5km di salita al 5-6%. :lol:
1,73m x 57kg – Mizuno Wawe Rider - Mizuno Hitogami - Nike Rival D 10
obiettivi: mezzofondista in cerca di sfide

lucaliffo
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 11345
Iscritto il: mar 10 feb 2015, 15:10

Re: La salita

Messaggio da lucaliffo » gio 1 mar 2018, 23:23

spiritolibero ha scritto:
gio 1 mar 2018, 23:20
Qui salite ce ne sarebbero in abbondanza, ma ho sempre evitato per i motivi detti da Luc. Penso che quello che mi ha fatto fare basti e avanzi. Non mi ha mai parlato di corsa sulla sabbia invece.
Teoricamente avrei pure come scendere da una salita lunga, visto che c'è una funivia che riporta a livello mare al modico prezzo di 2 €. Certo prima tocca farsi 5km di salita al 5-6%. :lol:
ma poi nella cabina puzzi di sudore! :joint:
allenatore, personal trainer

http://ilcorsarotraining.blogspot.com.br/

Avatar utente
spiritolibero
Promesse
Promesse
Messaggi: 1763
Iscritto il: mar 3 gen 2017, 12:28

Re: La salita

Messaggio da spiritolibero » gio 1 mar 2018, 23:26

lucaliffo ha scritto:
gio 1 mar 2018, 23:23
spiritolibero ha scritto:
gio 1 mar 2018, 23:20
Qui salite ce ne sarebbero in abbondanza, ma ho sempre evitato per i motivi detti da Luc. Penso che quello che mi ha fatto fare basti e avanzi. Non mi ha mai parlato di corsa sulla sabbia invece.
Teoricamente avrei pure come scendere da una salita lunga, visto che c'è una funivia che riporta a livello mare al modico prezzo di 2 €. Certo prima tocca farsi 5km di salita al 5-6%. :lol:
ma poi nella cabina puzzi di sudore! :joint:

Ci sono pure i turisti stranieri che si fanno la corsa in salita... si vede di tutto. Solo che devi aspettare 10'-15' che sta cosa parte e nel mentre resti tutto sudato ad aspettare. :resa:
1,73m x 57kg – Mizuno Wawe Rider - Mizuno Hitogami - Nike Rival D 10
obiettivi: mezzofondista in cerca di sfide

aadri69
Cadetti
Cadetti
Messaggi: 13
Iscritto il: sab 17 feb 2018, 16:08

Re: La salita

Messaggio da aadri69 » ven 2 mar 2018, 7:51

Che ne pensate delle indicazioni di Hudson sugli sprint in salita, che poi li riprende da Canova. Cioè sprint quasi massimali iniziando da 8 sec e progredendo fino a 12 sec max, con una pendenza massima possibile. Io un periodo ho provato con salite del 20% e per periodi cosi brevi non si va così piano

Avatar utente
Mad Mat
Juniores
Juniores
Messaggi: 688
Iscritto il: sab 28 feb 2015, 19:02

Re: La salita

Messaggio da Mad Mat » ven 2 mar 2018, 9:30

Io li faccio alla fine dei lenti, da 8/12” su pendenza 8/10% con ritorno al passo.
Fatti al massimo, quindi spingendo esclusivamente di avampiede, non li trovo più stressanti per il TdA rispetto a sprint in pianura.
L’idea l’ho presa dai libri di Hudson, vado a memoria:
non ricordo si parlasse di “massima pendenza”
mi pare di ricordare li metta 2 volte a settimana nel periodo base, e poi ogni 10/15 giorni nel periodo specifico

orli
Allievi
Allievi
Messaggi: 132
Iscritto il: lun 26 feb 2018, 13:41

Re: La salita

Messaggio da orli » ven 2 mar 2018, 11:16

pure io li faccio variando la lunghezza e la pendenza a seconda di come sto. da 60mt a un massimo di 120mt, se questi risultano pesanti li divido in due serie...alcuni consigliano alla fine un rec. di 6 - 8 min. e poi un 3000 ,chi dice forte chi dice al ritmo mezza...pero' qui lo vedrei proprio come un allenamento a se'

Dimitry
Allievi
Allievi
Messaggi: 92
Iscritto il: sab 30 set 2017, 20:18

Re: La salita

Messaggio da Dimitry » ven 2 mar 2018, 11:26

Canova si che li ha ripresi dalla scuola di velocità italiana. quelli si, sono proprio gli allenamenti di res alla velocità di Vittori:

Come i 6x6x60-80 mt anche a 95% con rest di 1-2 minuti e 5' di macropausa. Per gli USA sono capacità alattacida.

Zedemel
Top Runner
Top Runner
Messaggi: 5284
Iscritto il: mer 2 dic 2015, 19:41

Re: La salita

Messaggio da Zedemel » ven 2 mar 2018, 12:14

Canova usa le salite brevissime per trovare il massimo reclutamento muscolare, con recuperi quanto si vuole.
1,83mx75kg, 1976, mizuno wave rider e sayonara
PB: 10.000m 41'09" (05/02/17), 21.097m 1h32'21"(19/02/17)

Rispondi