La salita

L'allenamento per tutte le altre distanze e la tecnica di corsa
orli
Allievi
Allievi
Messaggi: 265
Iscritto il: lun 26 feb 2018, 13:41

Re: La salita

Messaggio da orli » gio 1 mar 2018, 13:51

secondo me il problema di fare lavori su percorsi ondulati sta' proprio nel fatto di non poterli poi confrontare con quelli identici fatti su percorsi perfettamente piatti. Questo lo capisco se uno prepara una gara in pista dove ogni giro deve coincidere con quella che e' la tabella di marcia che ci siamo prefissati, ma per un 10.000 su strada piuttosto che su una 21km o su una 42km dove le incognite percorso sono dietro l'angolo: cavalcavia, sottopassaggio, tratto sterrato, percorso cittadino tortuoso, vento, pioggia..ecc. in questi casi penso che allenarsi su percorsi ondulati ci possa portare ad avere quel qualcosa in più nonostante il fatto di dover dire che il mille ci viene 5 - 10 secondi più lento di quello che sarebbe stato correndolo in pianura. per fare un esempio pratico io corro i mille su nu anello stradale poco frequentato dalle auto diviso nel seguente modo (non da me ma dalla conformita' della strada) 600mt piani 500mt con d+ di 30 mt 150mt piani e 250 metri d-30 che portano al punto di partenza. io cosa faccio parto faccio i 600 mt in piano più 400mt in salita usando il resto come recupero, prendo il tempo sui 600 cercando di farlo in linea con quello che sarebbe il ritmo dei mille mentre sui 400 mt restanti stringo i denti per calate il meno possibile, nel caso in cui li faccio con qualcuno che li fa' più forte di me prolungo il 400 per permettermi con il recupero di ripartire con lui e avere più stimolo. sono dell'idea che ci tocca combattere con le armi che abbiamo

Avatar utente
salvassa
Promesse
Promesse
Messaggi: 1705
Iscritto il: gio 17 mar 2016, 20:50

Re: La salita

Messaggio da salvassa » gio 1 mar 2018, 14:26

orli ha scritto:
gio 1 mar 2018, 13:51
secondo me il problema di fare lavori su percorsi ondulati sta' proprio nel fatto di non poterli poi confrontare con quelli identici fatti su percorsi perfettamente piatti. Questo lo capisco se uno prepara una gara in pista dove ogni giro deve coincidere con quella che e' la tabella di marcia che ci siamo prefissati, ma per un 10.000 su strada piuttosto che su una 21km o su una 42km dove le incognite percorso sono dietro l'angolo: cavalcavia, sottopassaggio, tratto sterrato, percorso cittadino tortuoso, vento, pioggia..ecc.
sono abbastanza d'accordo con la maratona (a me fa ridere che a roma si piantino sulla salita della moschea, che ok è nella seconda metà, ma è una salitella)... sulla mezza ci può stare ma già vacilla e sui 10k meno. In ottica tempo, non prestazione in sé....

Infatti onestamente per fare pb in mezza cerchiamo la più piatta, nel mese con un tempo solitamente clemente e così via. Cioè puoi fare anche il pb a terni, ma vuol dire che lo avevi in canna con ampio margine.

In ottica prestazione e del fare il meglio possibile hai sicuramente ragione tu, in ottica di lavorare su un ritmo gara per un PB (magari con poco margine da limare) può essere un problema
Sogno di fare 200kg di stacco e correre 10k in 40' entro i 40 anni. Aiutami sul mio diario
PB: 10k 42'07" (Fiumicino 03/12/2017) 21k 1h35'50" (Fregene 11/02/2018) 42k 3h41 (Roma 2018)
Squat 145 Panca 95 Stacco 180

Zedemel
Elite
Elite
Messaggi: 6065
Iscritto il: mer 2 dic 2015, 19:41

Re: La salita

Messaggio da Zedemel » gio 1 mar 2018, 15:00

sono un po' quei concetti di Canova legati ai ritmi specifici.
Boh, secondo me per l'amatore hanno maggiore valenza quando si comincia ad essere ad un certo livello (alla Spuffy per intenderci), fino ad allora il tapascione medio ha così tanto da migliorare a livello generale che forse conviene concentrarsi su quello (almeno in gran parte).
1,83mx75kg, 1976, mizuno wave rider e sayonara
PB: 10.000m 41'09" (05/02/17), 21.097m 1h32'21"(19/02/17)

lucaliffo
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 12549
Iscritto il: mar 10 feb 2015, 15:10

Re: La salita

Messaggio da lucaliffo » gio 1 mar 2018, 15:16

ma io vorrei sapere perchè uno (a meno che non sia logisticamente costretto) dovrebbe allenarsi sempre/spesso con salite...
allenatore, personal trainer

http://ilcorsarotraining.blogspot.com.br/

Zedemel
Elite
Elite
Messaggi: 6065
Iscritto il: mer 2 dic 2015, 19:41

Re: La salita

Messaggio da Zedemel » gio 1 mar 2018, 15:36

lucaliffo ha scritto:
gio 1 mar 2018, 15:16
ma io vorrei sapere perchè uno (a meno che non sia logisticamente costretto) dovrebbe allenarsi sempre/spesso con salite...
potrebbe essere una sorta di allenamento all-in-one (forza e resistenza), in fondo è un po' quello che dovrebbero fare i keniani (almeno nella loro prima parte di carriera in gioventù).
Personalmente, ma ho un campione di dati ristretto, mi sembra di avere sensazioni migliori a livello di muscolatura e fisicamente in generale, rispetto a concentrarmi su ritmi, che vabbé mi danno dei grandi fiatoni, ma non miglioramenti,anzi forse un lento consumarsi. Ma mi riservo di ricommentare tra qualche mese.
1,83mx75kg, 1976, mizuno wave rider e sayonara
PB: 10.000m 41'09" (05/02/17), 21.097m 1h32'21"(19/02/17)

abcdef
Allievi
Allievi
Messaggi: 259
Iscritto il: lun 15 ago 2016, 18:07

Re: La salita

Messaggio da abcdef » gio 1 mar 2018, 15:38

Io lo faccio per piacere personale, e poi perché faccio uno sport di sola salita praticamente
2000m 6.20'
5000m 18.40'
mezza 1.32h (allenamento)

Avatar utente
salvassa
Promesse
Promesse
Messaggi: 1705
Iscritto il: gio 17 mar 2016, 20:50

Re: La salita

Messaggio da salvassa » gio 1 mar 2018, 15:39

ma "spesso" lo eviterei anche io... cioè quando sto dai miei in liguria è una pacchia...

se voglio tutto a livello del mare, se invece voglio salite mi giro e altro che 2%

certo però che a roma qualcuno esagera dall'altro punto di vista ed è proprio fracico che si sfracella alla prima salita (la moschea della maratona, il camping della roma ostia che almeno è lunga) ma dato che viene definita gara "muscolare" la xmilia che ha 80m D+ su 15km...
Sogno di fare 200kg di stacco e correre 10k in 40' entro i 40 anni. Aiutami sul mio diario
PB: 10k 42'07" (Fiumicino 03/12/2017) 21k 1h35'50" (Fregene 11/02/2018) 42k 3h41 (Roma 2018)
Squat 145 Panca 95 Stacco 180

orli
Allievi
Allievi
Messaggi: 265
Iscritto il: lun 26 feb 2018, 13:41

Re: La salita

Messaggio da orli » gio 1 mar 2018, 16:03

condivido con zedemel, il fatto di avere un percorso ondulato ti porta a seguire piu' le pulsazioni che non il crono, le andature comunque quando sei in pianura vengono giuste, solo che sull'ondulato ti danno meno soddisfazione perché inevitabilmente sono piu' lente portandoti a pensare che in gara perderai qualche cosa. io personalmente ho preparato maratone e mezze maratone usando l'ondulato sia per le rip. medie che lunghe che per il medio e quando partivo sapevo perfettamente che ritmo tenere senza problemi..il cardio non mente

abcdef
Allievi
Allievi
Messaggi: 259
Iscritto il: lun 15 ago 2016, 18:07

Re: La salita

Messaggio da abcdef » gio 1 mar 2018, 16:09

Anche io, solitamente mi baso sempre sul cardio, e mai sul passo. Unica gara di cui sono sicuro della misura e del tempo sono i 2000, le altre sono basate sul GPS
2000m 6.20'
5000m 18.40'
mezza 1.32h (allenamento)

Avatar utente
chippz
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 7356
Iscritto il: mer 11 feb 2015, 17:52

Re: La salita

Messaggio da chippz » gio 1 mar 2018, 19:16

Boh, io non le disdegno, ma se posso evitare le evito. In maniera anche esagerata. :D
Per esempio nei lenti ho due percorsi separati da un mini sottopasso da tipo 10 metri di lunghezza. Scherzate? Quel sottopasso non lo faccio mai due volte. Prima metà di allenamento da una parte, poi sottopasso (discesa-salita di 10 metri), poi la seconda metà la faccio dall'altra parte. Guai a me ritornare nella prima parte!

Discorso diverso nei lunghi, in cui faccio due volte due salite da 50/80 metri ciascuna.
Per tutto il resto piano!

Però quando andavo in bici ero l'opposto, facevo di tutto per fare le salite.. anche se le prime vere salite in zona sono a tipo 50 km da casa mia..

Se ho la palestra e non faccio gare in montagna, non ci trovo l'utilità nel correre in salita... e la discesa mi da fastidio.
Embrace your dreams and protect your honor!
PB: 1':00" / 2':16" / 3':00" / 4':44" / 5':06" / 10':22" / 17':39" / 37':40" / 1h:26':27"

https://paroledicorsa.blogspot.com

Rispondi