La salita

L'allenamento per tutte le altre distanze e la tecnica di corsa
lucaliffo
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 13373
Iscritto il: mar 10 feb 2015, 15:10

Re: La salita

Messaggio da lucaliffo » gio 1 mar 2018, 20:48

Zedemel ha scritto:
gio 1 mar 2018, 20:34
@lucaliffo
il primo che citi non lo definisco nemmeno io collinare, però nemmeno così rigenerante, in fondo un punto percentuale di pendenza fa presto a cambiare il passo di un 10"/km.
Quando vado al parco con un giro in ghiaino compattato di circa 500m ripetuto più volte, lì è veramente quasi piatto e riesco a mettere il cruise control per una vera corsa easy.
1% è una media, c'è anche un tratto di 1.5km al 0.5, poi dall'altro lato però 1.5. s'adattamo.
più che altro è il terreno a essere bastardo, c'è una sabbietta di cristalli tondeggianti di leucite che ti fanno slittare a ogni spinta. si corre bene solo se bagnato.
qua in brasile invece lo sterrato è ottimo, compatto ma morbido perchè sempre umido, però è raro, più facile trovare erbetta (piacevolissima)
allenatore, personal trainer

http://ilcorsarotraining.blogspot.com.br/

lucaliffo
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 13373
Iscritto il: mar 10 feb 2015, 15:10

Re: La salita

Messaggio da lucaliffo » gio 1 mar 2018, 20:55

orli ha scritto:
gio 1 mar 2018, 20:46
Lucaliffo io e i miei compagni di allenamento da anni facciamo sprint in salita su rampe così impegnative
..ci vuole tempo per adattarsi poi noi le portiamo a 100 e poi a 120 mt man mano che ci adattiamo...se hai piacere ti posso far avere il segmento di strava da parte di un ragazzo di 26 anni che fa mtb e che ha fatto la preparazione invernale con noi .
ti ringrazio ma sono allergico a strava, io sono uno NAIF (niente gps, cardio, apps varie, ecc) :)

francamente pendenze del genere non ne vedo l'utilità se uno fa mezzofondo/fondo.
qualche velocista le usa come introduzione alle accelerazioni o al traino in pista. ma da febbraio le elimina. meccanica troppo distante da quello che serve nella corsa in piano. quello che acquisti in forza perdi in reattività.

io per chi fa mezzofondo in pista, da ora elimino qualsiasi salita. manteniamo invece la forza con esercizi, anche pesi (a scendere di volume col passare dei mesi).
allenatore, personal trainer

http://ilcorsarotraining.blogspot.com.br/

Avatar utente
disti
Promesse
Promesse
Messaggi: 1737
Iscritto il: dom 8 mar 2015, 19:45

Re: La salita

Messaggio da disti » gio 1 mar 2018, 20:56

Io non ci farei mai lavori sul percorso che ho fatto oggi perché i ritmi uscirebbero tutti sballati. Per gli sprint ho una salita di 90m all'8%, comunque 20% è una roba assurda ma siete sicuri della pendenza? @Zedemel, sto provando a fare questo tipo di allenamento invece di farmi 8km di salita continua come ho fatto l'anno scorso per preparare la maratona di Amsterdam. Ho sempre paura che il ponte di Erasmus al 27°km mi seghi le gambe come è successo l'anno scorso.
Pb 1/2 Maratona: 1h22m55s 1°Run4EtnaCity Half Marathon - 25/02/2018
Pb Maratona: 2h57m42s 37°Frankfurt Marathon - 28/10/2018
https://www.strava.com/athletes/dario84

orli
Allievi
Allievi
Messaggi: 400
Iscritto il: lun 26 feb 2018, 13:41

Re: La salita

Messaggio da orli » gio 1 mar 2018, 21:21

Tieni presente che io facci da gare di 5 km ai trail passando per la mezza....onestamente 1 , 2 % non li vedo collinari....un cavalcavia o un sottopasso va' oltre il 2% e bene o male in una mezza o in una maratona ti capita...a me non hanno mai creato grandi preoccupazioni...forse perche' ci sono abituato

Avatar utente
salvassa
Seniores
Seniores
Messaggi: 2037
Iscritto il: gio 17 mar 2016, 20:50

Re: La salita

Messaggio da salvassa » gio 1 mar 2018, 21:33


orli ha scritto:onestamente 1 , 2 % non li vedo collinari....un cavalcavia o un sottopasso va' oltre il 2% e bene o male in una mezza o in una maratona ti capita...
Si però un cavalcavia sono 30m... Lo baratto a scatola chiusa contro 5km al 2% :-)
Sogno di fare 200kg di stacco e correre 10k in 40' entro i 40 anni. Aiutami sul mio diario
PB: 10k 40'29" (Best woman 02/12/2018) 21k 1h35'50" (Fregene 11/02/2018) 42k 3h41 (Roma 2018)
Squat 145 Panca 95 Stacco 180

orli
Allievi
Allievi
Messaggi: 400
Iscritto il: lun 26 feb 2018, 13:41

Re: La salita

Messaggio da orli » gio 1 mar 2018, 21:50

Qui non si trattava di barattare un cavalcavia (che comunque è un po' piu' di trenta metri) con 5km al 2% ma di capire se degli sprint in salita potevano essere utili all'interno di una preparazione in che modo inserirli con che intensita' e pendenza e a chi potevano far bene e a chi meno a seconda della gara in programma...e poi tenendo conto della logistica....e' capitato di vedrrr gente camminarli i cavalcavia

Zedemel
Elite
Elite
Messaggi: 6695
Iscritto il: mer 2 dic 2015, 19:41

Re: La salita

Messaggio da Zedemel » gio 1 mar 2018, 21:57

allenarsi cribbio :-D
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
1,83mx75kg, 1976, mizuno wave rider e sayonara
PB: 10.000m 41'09" (05/02/17), 21.097m 1h32'21"(19/02/17)

Zedemel
Elite
Elite
Messaggi: 6695
Iscritto il: mer 2 dic 2015, 19:41

Re: La salita

Messaggio da Zedemel » gio 1 mar 2018, 22:01

orli ha scritto:
gio 1 mar 2018, 21:50
Qui non si trattava di barattare un cavalcavia (che comunque è un po' piu' di trenta metri) con 5km al 2% ma di capire se degli sprint in salita potevano essere utili all'interno di una preparazione in che modo inserirli con che intensita' e pendenza e a chi potevano far bene e a chi meno a seconda della gara in programma...e poi tenendo conto della logistica....e' capitato di vedrrr gente camminarli i cavalcavia
quello che penso voglia dire il califfo è che con pendenze importanti vai praticamente a salire appoggiando solo la parte avanti del piede (per far toccare il tallone toccherebbe tenere un angolo di piede troppo acuto.
1,83mx75kg, 1976, mizuno wave rider e sayonara
PB: 10.000m 41'09" (05/02/17), 21.097m 1h32'21"(19/02/17)

Avatar utente
salvassa
Seniores
Seniores
Messaggi: 2037
Iscritto il: gio 17 mar 2016, 20:50

Re: La salita

Messaggio da salvassa » gio 1 mar 2018, 22:01

No no chiaro era che la tua frase sembrava metterli sullo stesso piano...

Stare, come capita a me, sempre con giri al 2% (se non si va per trail) secondo me non è il massimo... Saranno collinari o meno ma da obbligatori rompono comunque :-)

Diventare fragico come certi romani, come ho scritto diverse volte, per cui la xmilia è muscolare, la salita della moschea della maratona sembra il Pordoi etc è un altro par di maniche...

Detto in altre parole non è che per superare un cavalcavia in una mezza uno si debba sciroppare necessariamente quotidianamente percorsi ondulati/collinari/con D+ chiamali come li vuoi :-)
Sogno di fare 200kg di stacco e correre 10k in 40' entro i 40 anni. Aiutami sul mio diario
PB: 10k 40'29" (Best woman 02/12/2018) 21k 1h35'50" (Fregene 11/02/2018) 42k 3h41 (Roma 2018)
Squat 145 Panca 95 Stacco 180

Zedemel
Elite
Elite
Messaggi: 6695
Iscritto il: mer 2 dic 2015, 19:41

Re: La salita

Messaggio da Zedemel » gio 1 mar 2018, 22:07

salvassa ha scritto:
gio 1 mar 2018, 22:01

Detto in altre parole non è che per superare un cavalcavia in una mezza uno si debba sciroppare necessariamente quotidianamente percorsi ondulati/collinari/con D+ chiamali come li vuoi :-)
mi avete fatto venire in mente Cremona HM del 2015. Feci l'allora PB, però dopo 10km cavalcavia e ci fu un primo calo di passo a km, poi 15esimo e ulteriore calo... :D oh il calo penso ci sarebbe stato comunque, però notai proprio quei due "gradini" di prestazione nell'analisi della gara.
1,83mx75kg, 1976, mizuno wave rider e sayonara
PB: 10.000m 41'09" (05/02/17), 21.097m 1h32'21"(19/02/17)

Rispondi