Conviene sempre il ritmo costante?

L'allenamento per tutte le altre distanze e la tecnica di corsa
Zedemel
Elite
Elite
Messaggi: 9220
Iscritto il: mer 2 dic 2015, 19:41

Conviene sempre il ritmo costante?

Messaggio da Zedemel » lun 7 ott 2019, 20:40

Si parlava con un amico runner sul fatto che la tattica migliore sia tenere un ritmo giusto per tutta la gara. Lui diceva che nel caso di amatori non proprio tarati su una certa distanza convenga mettere comunque fieno in cascina perché il calo arriva comunque. In parole povere, se per esempio in un 10km, un amatore non particolarmente forte, anche fare un primo km un po' veloce non cambia molto perché comunque gli ultimi 2-3km ci sarà il calo a prescindere.
Può essere un ragionamento plausibile per uno che non ha il fondo per quella determinata distanza?
A mazza di dobermann
PB: 10.000m 41'09" (05/02/17), 21.097m 1h32'21"(19/02/17)

chippz
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 10638
Iscritto il: mer 11 feb 2015, 17:52

Re: Conviene sempre il ritmo costante?

Messaggio da chippz » lun 7 ott 2019, 20:47

Per me partire più forte ti fa bruciare energie. Se il calo è inevitabile, partire più forte di certo non aiuta.


Inviato dal mio LLD-L31 utilizzando Tapatalk

Embrace your dreams and honor!
1h26' / 37':40" / 17':39" / 10':22" / 5':06" / 4':44" / 3':00" / 2':16" / 1':00"
Watt: ftp 280 / 20' 295 / 10' 315 / 5' 357 / 3' 357 / 2' 378 / 1' 466 / 30" 531 / max 750

matteo
Cadetti
Cadetti
Messaggi: 21
Iscritto il: gio 3 ott 2019, 16:20

Re: Conviene sempre il ritmo costante?

Messaggio da matteo » lun 7 ott 2019, 21:22

La teoria del fieno in cascina la applica sempre mia moglie: parte forte, poi si stabilizza su ritmo costante e alla fine cerca di resistere. Io se parto forte che siano 3000 o 10000 poi faccio più fatica.

https://medium.com/running-with-data/fa ... 7d0c4c3d91

correreEcorrere
Juniores
Juniores
Messaggi: 721
Iscritto il: dom 22 feb 2015, 17:07

Re: Conviene sempre il ritmo costante?

Messaggio da correreEcorrere » lun 7 ott 2019, 21:35

allora per me il tuo amico ha ragione ma questo ragionamento bisogna farlo con i ragazzini alle prime armi che magari ti fanno un 3000 in 10 minuti e poi 10km in 45, alcuni anni fa c'era un caso su rf che poi si iscrisse anche qui. Per gli amatori come noi il ragionamento non vale perche' se parti a ritmo giusto vedrai che il calo non lo avrai e parlo per esperienza, io non faccio medi corse lente max 11km eppure nelle gare che ho fatto a settembre sono partito a 4,10 per finire a 4,05 di media con ultimi km pure sotto i 4'...pero' io ho un dubbio, sara' mica la riserva di velocita' derivante dai numerosi fartlek brevi e rip brevi fatte quest'estate? chi lo sa pero' una cosa è certa, con 50km a settimana non ho sentito questo bisogno nelle gare di cedere agli ultimi km anzi...

Zedemel
Elite
Elite
Messaggi: 9220
Iscritto il: mer 2 dic 2015, 19:41

Re: Conviene sempre il ritmo costante?

Messaggio da Zedemel » lun 7 ott 2019, 22:27

matteo ha scritto:
lun 7 ott 2019, 21:22
La teoria del fieno in cascina la applica sempre mia moglie: parte forte, poi si stabilizza su ritmo costante e alla fine cerca di resistere. Io se parto forte che siano 3000 o 10000 poi faccio più fatica.

https://medium.com/running-with-data/fa ... 7d0c4c3d91
Sulla maratona non c'è proprio da discutere, è già dura finirla da prudenti :-)
A mazza di dobermann
PB: 10.000m 41'09" (05/02/17), 21.097m 1h32'21"(19/02/17)

Zedemel
Elite
Elite
Messaggi: 9220
Iscritto il: mer 2 dic 2015, 19:41

Re: Conviene sempre il ritmo costante?

Messaggio da Zedemel » lun 7 ott 2019, 22:36

Lui è partito a 4'/km poi l'ha chiusa a media 4'20" ma perché tanto verso fine gara non riusciva a fare meglio di 4'30" dice.

Ribaltando su di me, 12'13" ai 3km, media finale 4'13", calando ma senza crolli. Partendo tipo a 4'10" l'avrei fatta tutta a 4'10"? In teoria si ma in pratica chissà? :-)
A mazza di dobermann
PB: 10.000m 41'09" (05/02/17), 21.097m 1h32'21"(19/02/17)

Avatar utente
spiritolibero
Seniores
Seniores
Messaggi: 3377
Iscritto il: mar 3 gen 2017, 12:28

Re: Conviene sempre il ritmo costante?

Messaggio da spiritolibero » lun 7 ott 2019, 23:12

Sei partito troppo veloce, 4'04 di ritmo ai 3mila, e poi il calo è stato inevitabile. Non c'è la controprova fino alla prossima 10km, ma se partivi in maniera più tranquilla, a 4'10, può essere che avevi energie persino per uno split negative.
Quello che dice il tuo amico può andare bene per le campestri dove non hai precisi riferimenti cronometrici sulla distanza, e quindi cerchi di mantenere la posizione o, se sei in un gruppetto, cerchi di restare agganciato.
E lasciatelo dire da un partente folle in corso di redenzione. ;)
1,73m x 57kg
obiettivi: mezzofondista in cerca di sfide

lucaliffo
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 15994
Iscritto il: mar 10 feb 2015, 15:10

Re: Conviene sempre il ritmo costante?

Messaggio da lucaliffo » mar 8 ott 2019, 0:19

beh penso che su sto tema posso dire statisticamente qualcosa, avendo osservato migliaia di gare dei miei: nel 97% dei casi partire forte non paga.
allenatore, personal trainer

http://ilcorsarotraining.blogspot.com.br/

Zedemel
Elite
Elite
Messaggi: 9220
Iscritto il: mer 2 dic 2015, 19:41

Re: Conviene sempre il ritmo costante?

Messaggio da Zedemel » mar 8 ott 2019, 8:05

Concordo, mi chiedevo solo se potesse valere un po' meno per uno che si allena poco e non ha sulle gambe quella distanza.
Poi, al di là del tempo, devo dire che quando si finisce in spinta è più piacevole e con meno strascichi successivi, che quando si soffre gli ultimi 3-4km.

Il problema è sempre centrare il passo, all'inizio senza fiatone e con battiti bassi è un attimo andar più forte rispetto a quando si è "a regime".
A mazza di dobermann
PB: 10.000m 41'09" (05/02/17), 21.097m 1h32'21"(19/02/17)

Avatar utente
salvassa
Seniores
Seniores
Messaggi: 2948
Iscritto il: gio 17 mar 2016, 20:50

Re: Conviene sempre il ritmo costante?

Messaggio da salvassa » mar 8 ott 2019, 9:05

uhm nel suo caso però è partito proprio a bombazza eh ahahahahaha


io sono un habitué del positive split. Il pb sulla 10k è 19.55 / 20.24 avrei avuto lo stesso risultato o meglio partendo a 4.05? chissà mentalmente per me è più facile tenere che accelerare ma dovrei provare una volta il contrario
Sogno di fare 200kg di stacco e correre 10k in 40' entro i 40 anni. Aiutami sul mio diario
PB: 10k 40'19" (Miguel 20/01/2019) 21k 1h30'27" (Roma Ostia 10/03/2019) 42k 3h24.43 (Berlino 2019)
Squat 145 Panca 100 Stacco 185

Rispondi