Contano le gare o gli atleti?

Tutte le gare che variano dalle distanze "classiche"
Avatar utente
chippz
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 6437
Iscritto il: mer 11 feb 2015, 17:52

Contano le gare o gli atleti?

Messaggio da chippz » dom 22 feb 2015, 18:54

Domanda che rivolgo ai vari allenatori (Luc e maarco e non so chi altri c'è che allena).
Vedo che Luc ha aperto un thread con le gare dei "suoi". Dentro parla sia di tizio che fa il PB di 40' sui 10 km, che chi partecipa a gare più "famose".

Quindi conta di più l'atleta, oppure conta solo la gara?
Quindi, va riconosciuto sia chi fa 50' alla 10 km del condominio sia chi gioca il record italiano al campionato nazionale?
Oppure solo chi fa il campionato?

Il punto è che quando il numero di atleti che si seguono sono tanti, è difficile sapere dove caspita vanno tutti..
Pareri?
Embrace your dreams and protect your honor!
(gara omologata - gara non omologata - allenamento)
PB: 1':01" / 2':16" / 3':00" / 4':44" / 5':07" / 10':22" / 17':39" / 37':40" / 1h:26':27"

maarco72
Promesse
Promesse
Messaggi: 1040
Iscritto il: dom 22 feb 2015, 16:32

Re: Contano le gare o gli atleti?

Messaggio da maarco72 » dom 22 feb 2015, 19:19

Per un allenatore conta l atleta che raggiunge i suoi obbietivi sia che e' 30....45'.sui 10000

Avatar utente
NapoliRun
Promesse
Promesse
Messaggi: 1141
Iscritto il: mer 11 feb 2015, 20:43

Re: Contano le gare o gli atleti?

Messaggio da NapoliRun » dom 22 feb 2015, 21:12

E direi proprio che deve essere così...
Poi se uno vuole allenare solo gli elite è un altro discorso...
Ognuno di noi, per storia, capacità, impegno..è un elite..ed ognuno deve essere trattato con la massima professionalità/rispetto..
Ma questo dovrebbe valere x qualunque allenatore...
Ultima modifica di NapoliRun il dom 22 feb 2015, 21:29, modificato 1 volta in totale.
======================================
PB 1500 m 5'22''.69 (06/05/2017)
PB 3000 m 11'54''.00 (27/05/2017)
PB 5k 19:45.82 (07/05/2017)
PB 10k 39'19 (10/04/2016)
PB 21.1k 1h29'51 (07/02/2016)

Avatar utente
chippz
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 6437
Iscritto il: mer 11 feb 2015, 17:52

Re: Contano le gare o gli atleti?

Messaggio da chippz » dom 22 feb 2015, 21:26

Infatti.
Eppure in società tanto grandi spesso non ci si accorge di sta cosa. Cioè si guardano solo i grandi eventi. Come nelle pubblicità in cui fanno vedere tutte le cose positive, le grandi società mostrano solo i loro lati migliori (ovvero solo i risultati "importanti" o gare "prestigiose").

Sarà che forse pretendo un po troppo io, ma facendo parte di due società posso vedere come, per la mia gara di oggi:
-una, per la cui NON sono iscritto agonisticamente, mi hanno pubblicato il mio tempo (e ovviamente degli altri) con tanto di mille commenti da parte dei vari iscritti.
-l'altra, per cui sono iscritto agonisticamente, sto ancora aspettando il commento dell'allenatore. Per ora solo una persona mi ha scritto. Intanto sul sito ufficiale commenti e complimenti per tutti alle indoor. Però è anche vero che il mio allenatore non ha modo di scrivere sul sito ufficiale, quindi manco ne ha parlato di me.
-persino sui forum, gente che non mi ha mai visto, mi ha anticipato scrivendo il mio tempo sul thread... :D

Oh, sia chiaro. Io non ce l'ho con le persone. Sono tutte delle persone magnifiche. Ce l'ho però con questi metodi da:"se non fai il record sociale alla NOSTRA gara non ti vogliamo".

E ci sarebbe un capitolo da scrivere, ma è presto. Siamo solo a febbraio...
Embrace your dreams and protect your honor!
(gara omologata - gara non omologata - allenamento)
PB: 1':01" / 2':16" / 3':00" / 4':44" / 5':07" / 10':22" / 17':39" / 37':40" / 1h:26':27"

maarco72
Promesse
Promesse
Messaggi: 1040
Iscritto il: dom 22 feb 2015, 16:32

Re: Contano le gare o gli atleti?

Messaggio da maarco72 » dom 22 feb 2015, 21:34

chippz ha scritto:Infatti.
Eppure in società tanto grandi spesso non ci si accorge di sta cosa. Cioè si guardano solo i grandi eventi. Come nelle pubblicità in cui fanno vedere tutte le cose positive, le grandi società mostrano solo i loro lati migliori (ovvero solo i risultati "importanti" o gare "prestigiose").

Sarà che forse pretendo un po troppo io, ma facendo parte di due società posso vedere come, per la mia gara di oggi:
-una, per la cui NON sono iscritto agonisticamente, mi hanno pubblicato il mio tempo (e ovviamente degli altri) con tanto di mille commenti da parte dei vari iscritti.
-l'altra, per cui sono iscritto agonisticamente, sto ancora aspettando il commento dell'allenatore. Per ora solo una persona mi ha scritto. Intanto sul sito ufficiale commenti e complimenti per tutti alle indoor. Però è anche vero che il mio allenatore non ha modo di scrivere sul sito ufficiale, quindi manco ne ha parlato di me.
-persino sui forum, gente che non mi ha mai visto, mi ha anticipato scrivendo il mio tempo sul thread... :D

Oh, sia chiaro. Io non ce l'ho con le persone. Sono tutte delle persone magnifiche. Ce l'ho però con questi metodi da:"se non fai il record sociale alla NOSTRA gara non ti vogliamo".

E ci sarebbe un capitolo da scrivere, ma è presto. Siamo solo a febbraio...
consiglio di un vecchietto...che ha fondato una società podistica...gestito ..partecipato eccecc..alla vita societariià-----corri per te stesso e non aspettarti mai niente da nessuno.....cosi tutto cio che viene è un qualcosa in piu...

lucaliffo
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 11192
Iscritto il: mar 10 feb 2015, 15:10

Re: Contano le gare o gli atleti?

Messaggio da lucaliffo » dom 22 feb 2015, 23:05

la questione è di estremo interesse!
il punto fondamentale sono i SOLDI (io parlo papale papale).
1) una società di importanza nazionale (come quella di chippz) fa soldi in funzione dei crono dei suoi atleti, quindi se non fai crono di valore nazionale non ti si filano.
2) una società di tapascioni stradaioli fa soldi in funzione del numero di atleti, per loro conta la massa e ti portano a fare un mare di gare, chissenefrega dei crono.
3) poi c'è l'allenatore professionista che viene pagato dagli atleti (tipo io) che fa soldi (pochini... :x ) in funzione della soddisfazione individuale di ogni singolo atleta, a prescindere dal livello. un allenatore così starà attento a preservare gli atleti dagli infortuni e farli migliorare in modo sostenibile. poi ciò non sempre è facile perchè bisogna combattere con la volontà dell'atleta.

p.s. in america molto spesso gli atleti d'elite pagano personalmente il proprio allenatore, il rapporto è professionale, e i risultati si vedono...
allenatore, personal trainer

http://ilcorsarotraining.blogspot.com.br/

Avatar utente
NapoliRun
Promesse
Promesse
Messaggi: 1141
Iscritto il: mer 11 feb 2015, 20:43

Re: Contano le gare o gli atleti?

Messaggio da NapoliRun » lun 23 feb 2015, 8:34

Il discorso è certamente interessante anche se sinceramente, papale papale, poi si finisce a parlare sempre di soldi eh e quindi può diventare antipatico (dipende dai punti di vista...).
Partiamo dal modello "americano", ecco li però parliamo anora una volta di elite, giusto?
Allora se io sono un elite, e probabilmente con le mie performances sportive becco anche bei soldini, ho sponsor tecnici ecc...E' giusto allora avere un rapporto professionale/personale privilegiato con il coach.
Lo considero quasi una necessità in quel caso, così come quella di avere le migliori scarpe, il migliore supporto nutrizionistico, il mioglioe fisioterapista, il migliore masseur ecc...
Allora mi cerco anche il miglior coach...e me lo pago io perchè a me deve dare conto e basta.
Via via che si scende di livello è chiaro che tale aspetto perde importanza, una cosa è un'elite che fa la 10km su strada in 30', un altra chi la fa in 40, 45, 50 e così via...
Scendendo di livello è chiaro che ci si "accontenta" sempre più...e quindi la scelta dell'allenatore personale,diventa sempre più difficile/rara...
E chi lo fa, spesso, fa un bel sacrificio, almeno per me è così...
Poi certo se ci fossero più atleti che si affidano allo stesso coach magari il coach potrebbe proporre prezzi diversi, più bassi o più alti anche in base ai programmi ed agli obiettivi del singlo atleta...
Ma su questo dovrebbe risponderci il coach... :frittata:
======================================
PB 1500 m 5'22''.69 (06/05/2017)
PB 3000 m 11'54''.00 (27/05/2017)
PB 5k 19:45.82 (07/05/2017)
PB 10k 39'19 (10/04/2016)
PB 21.1k 1h29'51 (07/02/2016)

maarco72
Promesse
Promesse
Messaggi: 1040
Iscritto il: dom 22 feb 2015, 16:32

Re: Contano le gare o gli atleti?

Messaggio da maarco72 » lun 23 feb 2015, 8:38

lucaliffo ha scritto:la questione è di estremo interesse!
il punto fondamentale sono i SOLDI (io parlo papale papale).
1) una società di importanza nazionale (come quella di chippz) fa soldi in funzione dei crono dei suoi atleti, quindi se non fai crono di valore nazionale non ti si filano.
2) una società di tapascioni stradaioli fa soldi in funzione del numero di atleti, per loro conta la massa e ti portano a fare un mare di gare, chissenefrega dei crono.
3) poi c'è l'allenatore professionista che viene pagato dagli atleti (tipo io) che fa soldi (pochini... :x ) in funzione della soddisfazione individuale di ogni singolo atleta, a prescindere dal livello. un allenatore così starà attento a preservare gli atleti dagli infortuni e farli migliorare in modo sostenibile. poi ciò non sempre è facile perchè bisogna combattere con la volontà dell'atleta.

p.s. in america molto spesso gli atleti d'elite pagano personalmente il proprio allenatore, il rapporto è professionale, e i risultati si vedono...
una società di importanza nazionale ha bisogno di top runner per portare prestigio e soldi in cassa(che poi mamma fidal ti fotte)..anche vero che con una buona base di tapascioni la società rimane piu solida sia economicamente che gestionale...hai la possobiilita di far crescere i giovani inn un gruppo non dispersi,il giovane con i tapscioni magari si diverte e si allena bene e mano a mano cresce
l allenatore va pagato dall atleta perchè è gisuto che un minimo venga riconosciuto il lavoro dell allenaotre(ovvio chi lo fa bene,..purtroppo in molti fanno un unica tabella per 15 atleti)
personalemente trovo molto piu impegnativo allenare un tapascione..proprio perchè non fa della corsa la sua priorità

maarco72
Promesse
Promesse
Messaggi: 1040
Iscritto il: dom 22 feb 2015, 16:32

Re: Contano le gare o gli atleti?

Messaggio da maarco72 » lun 23 feb 2015, 8:44

NapoliRun ha scritto:Il discorso è certamente interessante anche se sinceramente, papale papale, poi si finisce a parlare sempre di soldi eh e quindi può diventare antipatico (dipende dai punti di vista...).
Partiamo dal modello "americano", ecco li però parliamo anora una volta di elite, giusto?
Allora se io sono un elite, e probabilmente con le mie performances sportive becco anche bei soldini, ho sponsor tecnici ecc...E' giusto allora avere un rapporto professionale/personale privilegiato con il coach.
Lo considero quasi una necessità in quel caso, così come quella di avere le migliori scarpe, il migliore supporto nutrizionistico, il mioglioe fisioterapista, il migliore masseur ecc...
Allora mi cerco anche il miglior coach...e me lo pago io perchè a me deve dare conto e basta.
Via via che si scende di livello è chiaro che tale aspetto perde importanza, una cosa è un'elite che fa la 10km su strada in 30', un altra chi la fa in 40, 45, 50 e così via...
Scendendo di livello è chiaro che ci si "accontenta" sempre più...e quindi la scelta dell'allenatore personale,diventa sempre più difficile/rara...
E chi lo fa, spesso, fa un bel sacrificio, almeno per me è così...
Poi certo se ci fossero più atleti che si affidano allo stesso coach magari il coach potrebbe proporre prezzi diversi, più bassi o più alti anche in base ai programmi ed agli obiettivi del singlo atleta...
Ma su questo dovrebbe risponderci il coach... :frittata:
io non so quanto chiedono gli allenatori(cioè non ho abbastanza dati)io l ho sempre fatto per passione ma mi rendo conto che cosi sono "usato"il piu delle volte.....so di coach amatoriali che prendono 50 euro al mese..ma si limitano a dare tabella abbastanza generalizzata...
normale che se si chiede il programma ad un coach importante si sa che si paga ..al di la delle capacita(ben sappiamo i famosi tecnici italiani come sono bravi :cry: )anche perchè cmq è un servizio che viene da un proffesionista che segue molti atleti,esperienza ecc ecc...poi per carità ci sono anche allenatori non famosi che allenano bene.molti dei famosi in italia sono bravi a farsi pubblicità..piu che altro

Avatar utente
NapoliRun
Promesse
Promesse
Messaggi: 1141
Iscritto il: mer 11 feb 2015, 20:43

Re: Contano le gare o gli atleti?

Messaggio da NapoliRun » lun 23 feb 2015, 9:00

Per quello che ne so io i prezzi +/- quelli sono...
Ex atleti anche di livello internazionale che fanno il trainer anche a distanza so che prendono dai 400 ai 500 euro l'anno, +/- ci troviamo sui 50 al mese...
Però poi credo che facciano la differenza anche il modo di porsi, il come comunichi, la disponibilità...
Ripeto, secondo me più si è tapasci e più è un sacrificio potersi permettere un coach dedicato...
======================================
PB 1500 m 5'22''.69 (06/05/2017)
PB 3000 m 11'54''.00 (27/05/2017)
PB 5k 19:45.82 (07/05/2017)
PB 10k 39'19 (10/04/2016)
PB 21.1k 1h29'51 (07/02/2016)

Rispondi