Una nuova vita - Diario post COVID

Discussioni sull'allenamento per le gare brevi in pista e in strada
lore75
Seniores
Seniores
Messaggi: 2420
Iscritto il: mar 17 feb 2015, 10:45

Re: Una nuova vita - Diario post COVID

Messaggio da lore75 » mer 22 lug 2020, 7:03

salvassa ha scritto:
mer 22 lug 2020, 5:10
Cmq mia moglie ha avuto un problema con il ferro a marzo... Hai voja a carne rossa. Senza flebo di ferro non si risolveva. E ora integratore (anche se non particolarmente spinto)
Io ci sto diventando matto da un mese con la mia.
Concordo, senza flebo ci vuole una vita

Per il ripristino via alimentare ce ne possono volere anche 3-4
PB 1500 - Dubai 2017 5.19
PB 3000 - Dubai 2017 11.29
PB 5000 - Dubai 2018 20.01
PB 10000 - Dubai 2018 40.48
PB Mezza - RAK 2016 1.32.24

"Concimare oggi per vincere domani "
Www.compostraining.com

Avatar utente
L'Appiedato
Seniores
Seniores
Messaggi: 3633
Iscritto il: dom 8 mar 2015, 13:56

Re: Una nuova vita - Diario post COVID

Messaggio da L'Appiedato » mer 22 lug 2020, 8:09

Quando correvo in bici anche a me diedero una integrazione di ferro per alcuni problemi.
Si chiamava ferrograd ma mi dava problemi intestinali.
Probabilmente ora ci sono farmaci migliori e meglio assimilabili...
" personaggio occulto, un massone, un beato paolo" (cit. Lucaliffo)
http://appiedato.blogspot.it/

edorm
Allievi
Allievi
Messaggi: 127
Iscritto il: mer 3 giu 2020, 14:50

Re: Una nuova vita - Diario post COVID

Messaggio da edorm » mer 22 lug 2020, 10:59

Il vero problema è che con la mia dieta normale non ho mai avuto problemi di ferro, quindi qualcosa deve essere per forza successo.
Vediamo venerdì cosa mi dice l'ematologo anche se mi sento abbastanza perso senza sapere cosa fare. Per ora ho iniziato ad assumere un integratore, FERPLUS Tre-tard 30mg.
800 m - 1'54"40 [2018]
1500 m - 3'49"89 [2018]
3000 m - 8'17"35 indoor [2020]
10km - 31'33" [2019]
Strava: https://www.strava.com/athletes/10510372

edorm
Allievi
Allievi
Messaggi: 127
Iscritto il: mer 3 giu 2020, 14:50

Re: Una nuova vita - Diario post COVID

Messaggio da edorm » gio 23 lug 2020, 17:33

Oggi ho visto un bravo ematologo che mi ha prescritto nuovi esami più approfonditi per valutare anche la morfologia dei globuli rossi (in tutto ciò ho anche un ematocrito precipitato a 36, quando normalmente sono tra i 45 ed i 43).
I risultati dovrebbero essere pronti per la prossima settimana. In ogni caso mi ha detto che probabilmente ricorreremo a delle infusioni di ferro per via venosa perché il reintegro per via orale potrebbe impiegarci anche 3 mesi, a seconda di com'è il mio assorbimento a livello intestinale. Ho controllato e questa pratica non è considerata dopante, quindi nessun bisogno di avviare iter autorizzativi con la NADO (per fortuna).
In tutto ciò ieri ho fatto 8 km a 3'20", iniziando a soffrire abbastanza al 6° chilometro, ma portando a termine il lavoro. Credo che in questo periodo sia importante mantenere il chilometraggio basso e cercare di tirar fuori il massimo da questo chilometraggio basso. Nessun lavoro lattacido che richiederebbe tempi di recupero eccessivamente lunghi.
Prevalentemente medi, fartlek a sensazione e salite.
800 m - 1'54"40 [2018]
1500 m - 3'49"89 [2018]
3000 m - 8'17"35 indoor [2020]
10km - 31'33" [2019]
Strava: https://www.strava.com/athletes/10510372

Ericradis
Top Runner
Top Runner
Messaggi: 5153
Iscritto il: ven 27 feb 2015, 21:58

Re: Una nuova vita - Diario post COVID

Messaggio da Ericradis » gio 23 lug 2020, 20:21

Il volume dei globuli rossi lo conosci? Comunque ti consiglio di fare lavori poco intensi per recuperare in fretta. I lavori oltre la soglia non favoriscono certo.

lucaliffo
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 18479
Iscritto il: mar 10 feb 2015, 15:10

Re: Una nuova vita - Diario post COVID

Messaggio da lucaliffo » sab 8 ago 2020, 11:52

come va @edorm
allenatore, personal trainer

http://ilcorsarotraining.blogspot.com.br/

edorm
Allievi
Allievi
Messaggi: 127
Iscritto il: mer 3 giu 2020, 14:50

Re: Una nuova vita - Diario post COVID

Messaggio da edorm » ieri, 8:46

Ciao @lucaliffo

Sono in ripresa. Ho iniziato un periodo di autogestione estiva visto che non vedrò Giorgio fino al 20 agosto, quando salirò a Sestriere.
Ho adottato un approccio più rilassato, 5-6 allenamenti settimanali, massimo 2 lavori. Focus sulla ricostruzione, gara obiettivo il 26 settembre, un 3000.
I lavori sono stati:
24/07: 60' @3'40"
28/07: 5km @3'27" (17'25") rec. 5' e salite 12 x 200 m
31/07: 3000 rec 3' 2000 rec 3' 3x1000 rec 90". 3000 (3.16/3.13/3.11), 2000 (3.11/3.08), 1000 in 3.08/3.05/3.05
03/08: Fartlek collinare 54' a sensazione 3x(4' ON / 2' OFF / 3' ON / 1'30" OFF / 2' ON / 1' OFF / 1' ON / 1' OFF / 30" ON / 3' OFF). Totale 15,15 km in 54' (media 3'34").
06/08: 5000 m rec. 3' + 10 x 300 rec 1'15". 5000 in progressione 16'18" (3.20 / 3.20 / 3.16 / 3.14 / 3.08), 10x300 in 48".

In mezzo ci sono stati molti giorni di riposo attivo in cui sono evaso in montagna per lunghi trekking (uno da 20 km con 2000 m di dislivello).
I giorni di recupero attivo sono con max. 12 km in corsa lenta, abbinati sempre ad allunghi, oppure pliometrie (solitamente balzi) + andature, oppure esercizi di stabilità del tronco superiore.
800 m - 1'54"40 [2018]
1500 m - 3'49"89 [2018]
3000 m - 8'17"35 indoor [2020]
10km - 31'33" [2019]
Strava: https://www.strava.com/athletes/10510372

Rispondi