3000 metri e... TANTO DOLORE!

Discussioni sull'allenamento per le gare brevi in pista e in strada
lore75
Seniores
Seniores
Messaggi: 2537
Iscritto il: mar 17 feb 2015, 10:45

Re: 3000 metri e... TANTO DOLORE!

Messaggio da lore75 » dom 11 ott 2020, 21:35

Anteo ha scritto:
dom 11 ott 2020, 21:29
Eppure perfino lo stesso istruttore lo scorso anno mi ha fortemente sconsigliato attività come squat o leg press durante l'allenamento per la corsa.
Comunque al momento sto utilizzando una crema naturale all'arnica con massaggi da ginocchio a caviglia per sciogliere un po' la situazione (è un po' duretta l'area dietro il polpaccio), e le aree 1 e 2 segnate nella JPG stanno messe male. Chissà cosa sforzo...
Che ne pensate dello stretching pre-corsa?
Tutto il bene possibile
PB 1500 - Dubai 2017 5.19
PB 3000 - Dubai 2017 11.29
PB 5000 - Dubai 2018 20.01
PB 10000 - Dubai 2018 40.48
PB Mezza - RAK 2016 1.32.24

"Concimare oggi per vincere domani "
Www.compostraining.com

lucaliffo
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 19136
Iscritto il: mar 10 feb 2015, 15:10

Re: 3000 metri e... TANTO DOLORE!

Messaggio da lucaliffo » dom 11 ott 2020, 22:01

Anteo ha scritto:
dom 11 ott 2020, 21:29
Eppure perfino lo stesso istruttore lo scorso anno mi ha fortemente sconsigliato attività come squat o leg press durante l'allenamento per la corsa.
Comunque al momento sto utilizzando una crema naturale all'arnica con massaggi da ginocchio a caviglia per sciogliere un po' la situazione (è un po' duretta l'area dietro il polpaccio), e le aree 1 e 2 segnate nella JPG stanno messe male. Chissà cosa sforzo...
Che ne pensate dello stretching pre-corsa?
é molto meglio di quello post-corsa. ma deve essere rapido, evitare posizioni statiche per parecchi secondi.
e io farei stretch piú volte al giorno anche se non corri, tutti i giorni.
allenatore, personal trainer

http://ilcorsarotraining.blogspot.com.br/

Anteo
Cadetti
Cadetti
Messaggi: 7
Iscritto il: ven 9 ott 2020, 17:23

Re: 3000 metri e... TANTO DOLORE!

Messaggio da Anteo » lun 12 ott 2020, 8:53

Buongiorno a tutti.
Diciamo che non sono la persona che pratica riscaldamento prima della corsa, anzi, lo pratico solamente prima delle ripetute. Dovrei imparare a farlo. In più sto iniziando a fare stretching statico ogni giorno, anche quando non corro.
Il dolore che avverto ai tendini d'Achille sono abbastanza certo che dipenda da un over-striding che compio durante la corsa e che non riesco ancora a compensare. Cado quasi sempre di tallone più che di avampiede e trovo sempre il piede davanti a me quando corro, mai in linea col mio corpo. Ne risente anche il richiamo ovviamente, quasi inesistente. Solo quando faccio allunghi e ripetute la mia posizione si "aggiusta" naturalmente, il punto è che corro molti più chilometri a corsa lenta (5' a km) risentendo dell'infiammazione al tendine e di periostite.
Devo ancora molto migliorare.

Avatar utente
disti
Seniores
Seniores
Messaggi: 3932
Iscritto il: dom 8 mar 2015, 19:45

Re: 3000 metri e... TANTO DOLORE!

Messaggio da disti » lun 12 ott 2020, 9:37

Ciao, ti consiglio anche il foam roller che è ottimo per decontrarre i muscoli, lo puoi fare tutti i giorni.
Per quanto riguarda la tecnica di corsa potresti anche avere una percezione sbagliata di te stesso, dovresti fare un video mentre corri
1km: 3'12" - 23/07/2019
1.5km: 4'59" - 02/10/2020
3km: 10'35" - 01/08/2020
5km: 18'28" - 28/08/2020
10km strada: 37'32" - 16/02/2020
HM: 1h22m51s - 03/11/2019
M: 2h55m09s - 20/10/2019
https://www.strava.com/athletes/dario84

lucaliffo
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 19136
Iscritto il: mar 10 feb 2015, 15:10

Re: 3000 metri e... TANTO DOLORE!

Messaggio da lucaliffo » lun 12 ott 2020, 10:30

Anteo ha scritto:
lun 12 ott 2020, 8:53
Buongiorno a tutti.
Diciamo che non sono la persona che pratica riscaldamento prima della corsa, anzi, lo pratico solamente prima delle ripetute. Dovrei imparare a farlo. In più sto iniziando a fare stretching statico ogni giorno, anche quando non corro.
Il dolore che avverto ai tendini d'Achille sono abbastanza certo che dipenda da un over-striding che compio durante la corsa e che non riesco ancora a compensare. Cado quasi sempre di tallone più che di avampiede e trovo sempre il piede davanti a me quando corro, mai in linea col mio corpo. Ne risente anche il richiamo ovviamente, quasi inesistente. Solo quando faccio allunghi e ripetute la mia posizione si "aggiusta" naturalmente, il punto è che corro molti più chilometri a corsa lenta (5' a km) risentendo dell'infiammazione al tendine e di periostite.
Devo ancora molto migliorare.
1) non si fa risc prima delle corse lente (stretching sí). al limite i primi 2-3km piú lenti degli altri
2) se ora vali 4´40 sui 3000, la tua corsa lenta non é a 5´00 ma neanche a 5´30. é piú lenta. quindi uno dei problemi é che ti alleni sempre piú intensamente del dovuto
3) come spiego da molti anni, quelle questioni tecniche di cui parli (appoggio tallone/avampiede, davanti al corpo) sono ERRATE:
- tutti appoggiano avanti al corpo, pure chi fa il record mondiale degli 800 e perfino bolt
- tallonare quando si corre piano é cosa buona e giusta e fonte di salvezza (cit. :D ), e qualcuno che vince la maratona di londra tallona perfino a 2´50/km
allenatore, personal trainer

http://ilcorsarotraining.blogspot.com.br/

Anteo
Cadetti
Cadetti
Messaggi: 7
Iscritto il: ven 9 ott 2020, 17:23

Re: 3000 metri e... TANTO DOLORE!

Messaggio da Anteo » lun 12 ott 2020, 11:00

Ciao Disti!
Non ho mai utilizzato il foam roller. L'ho sempre visto come un attrezzo per le preghiere buddiste! :D Per quanto riguarda il video, sì, l'ho già fatto, per questo so che a corsa con ritmo a 5:30 a km, o anche 6 a km, porto più avanti la gamba, mentre se faccio 4:30 a km o anche meno si auto-posiziona sotto la linea del mio corpo.
Ri-ciao Lucaliffo!
Qui si entra in un campo di cui sono totalmente ignorante ed in cui molti professano la loro opinione con assoluta saggezza (come l'evitare squat durante gli allenamenti di corsa). Andiamo per gradi.
1 - Mi hanno sempre detto che lo stretching statico è controproducente prima della corsa. È invece salutare solo quello dinamico, specie prima di attività di corsa anaerobica. Lo statico, solo alla fine.
2 - Sì, sono sui 4:45 a chilometro per i 3000 (e sono fuori tempo). Mi alleno sempre per la corsa lunga sui 5:30, max 6 minuti a chilometro, per 8 km circa. Dici che dovrei ulteriormente rallentare?
3 - Eppure quando mi capita di effettuare la completa escursione del piede durante la corsa, tibia e tendine d'Achille chiedono pietà. E riesco ad effettuare escursione proprio perché posiziono davanti il piede. Mettendolo "sotto" batto quasi di pianta e spingo di avampiede. Nessuna rotazione (in avanti) di piede e caviglia, solo spinta. Nessun ampio dolore.

lucaliffo
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 19136
Iscritto il: mar 10 feb 2015, 15:10

Re: 3000 metri e... TANTO DOLORE!

Messaggio da lucaliffo » lun 12 ott 2020, 11:21

1) giusto
2) al momento quando fai cl 6´00 va bene
3) io (ma andavo forte) correvo "secondo le sacre scritture" (avampiedando, appoggio piú sotto) eppure avevo cronici infortuni di t.d.achille e periostite tibiale. non si puó imporre una tecnica da velocista a ci corre a 5´6/km. secondo me non é quello il problema.
allenatore, personal trainer

http://ilcorsarotraining.blogspot.com.br/

Rispondi