800 MT ---ULTIMI 100 MT

Discussioni sull'allenamento per le gare brevi in pista e in strada
Avatar utente
spiritolibero
Promesse
Promesse
Messaggi: 1680
Iscritto il: mar 3 gen 2017, 12:28

Re: 800 MT ---ULTIMI 100 MT

Messaggio da spiritolibero » ven 21 lug 2017, 13:55

Vi leggo con molto interesse. Anzi forse dovremmo riunire in un topic unico tutte le discussioni sulle gare corte.

All'inizio della mia carriera runnistica mi ero idealmente lanciato su distanze più lunghe (tra 5mila e mezza maratona). Anzi, per correttezza diciamo che mi aveva indirizzato l'allenatore della società, sulla convinzione (athelic's strunzata) che l'amatore dai 35 in su debba dedicarsi esclusivamente alle gare medio-lunghe.
Poi ho scoperto casualmente i 1500... :oops: ... ora negli ultimi tempi mi sento molto attratto dalle distanze più corte, fino a 5mila metri compreso.
Chissà cosa avrà per me in serbo il Corsaro nei mesi a seguire... :study:
1,73m x 57kg – Mizuno Wawe Rider - Mizuno Hitogami - Nike Rival D 10
obiettivi: mezzofondista in cerca di sfide

lucaliffo
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 11200
Iscritto il: mar 10 feb 2015, 15:10

Re: 800 MT ---ULTIMI 100 MT

Messaggio da lucaliffo » ven 21 lug 2017, 15:00

L'Appiedato ha scritto:
ven 21 lug 2017, 11:02
Scrivo qui per non aprire un'altro 3D.
Ho una curiosità.
Ieri parlavo con un ragazzo della mia società (cat. promesse), prettamente un ottocentista da 1:58:06 (pb 2015) (1.500 - 4:05 anno 2015).
Il suo volume settimanale si attesta attorno ai 50 km tutto compreso, riscaldamento, defaticamento ecc ecc .
Poco? Tanto? Il giusto?
anch'io, come chippz, ho dei dubbi che sia di tipologia veloce, visto che con volumi bassi ha un buon 1500.
in 4 anni è migliorato appena 6" sia 800 che 1500.
molti in italia si allenano così, volumi bassi, ripetute e tecnica tutti i giorni.
in genere migliorano alla svelta da pischelli, i più talentuosi arrivano a 1'48-1'50 e poi è finita la festa.
poi non capisco perchè 800isti da 1'48 si allenino solo 6 volte a settimana, visto che asafa powell si allena 3 volte al giorno :shock:
allenatore, personal trainer

http://ilcorsarotraining.blogspot.com.br/

Avatar utente
spiritolibero
Promesse
Promesse
Messaggi: 1680
Iscritto il: mar 3 gen 2017, 12:28

Re: 800 MT ---ULTIMI 100 MT

Messaggio da spiritolibero » mar 16 gen 2018, 11:09

L'articolo postato da Lord merita di essere citato nella discussione dedicata agli 800m. l'autore non si firma ma a noi interessano i contenuti.
L'allenamento per gli 800m è probabilmente tra i più completi dell'atletica leggera, comprendendo un po' tutto quanto. Le sedute si caratterizzano a seconda della tipologia di atleta. Ma individuare le caratteristiche personali potrebbe essere semplice per un atleta già evoluto che ha già PB stabili nei 400m, 800m, 1500m. Se invece siamo alle prese con un "principiante" o con un ragazzino che si fa?

https://800mtraining.wordpress.com/2015 ... -the-800m/
Lord_Phil ha scritto:
mar 16 gen 2018, 10:19
https://800mtraining.wordpress.com
Lo sto leggendo ora...alcuni spunti interessanti su cui discutere:

Tempo runs aka threshold runs:
Long tempo runs at threshold pace (intensity zone 3) should be avoided by 400m/800m runners and pure 800m runners. 800m/1500m runner seems to respond better to this training.
The reason why you should not focus much on training in zone 3 is that this type of training can lead to a static stride if done as long tempos, and also because it’s not the most specific endurance training for 800m runners. For 800m runner it’s more important to have developed a high Vo2 max rather than a high anaerobic threshold.

Long Runs:
I don’t think there is any need of running longer than 1 hour for the 800m runner. Especially for the fast type of runner. The reason is that the pace of these runs are so far away from the pace of a 800m run, so it has not connection with the speed of the 800m. My view is that the longer runs of less than 1 hour is best used for regeneration purposes and not by trying to build anything with these runs. The focus on these runs should be on recovery and the pace should be comfortable and slow. The total weekly mileage for the 400/800m runner is of less importance.

Medium paced long runs:
I am not a big fan of medium paced runs in intensity zone 2 for the 400m/800m runner. The reason is that it’s too fast for recovery training but still to slow to increase the endurance that is important for 800m, the Vo2 max. Zone 2 training is good for increasing the aerobic threshold and I think these runs is most important for half and full marathon runners.
1,73m x 57kg – Mizuno Wawe Rider - Mizuno Hitogami - Nike Rival D 10
obiettivi: mezzofondista in cerca di sfide

Avatar utente
L'Appiedato
Promesse
Promesse
Messaggi: 1028
Iscritto il: dom 8 mar 2015, 13:56

Re: 800 MT ---ULTIMI 100 MT

Messaggio da L'Appiedato » mar 16 gen 2018, 11:25

Sì ma poi questo periodo cosa vuol dire?
"I don’t think there is any need of running longer than 1 hour for the 800m runner. Especially for the fast type of runner. The reason is that the pace of these runs are so far away from the pace of a 800m run, so it has not connection with the speed of the 800m."

Nel programma di allenamento di un maratoneta ci sono anche sprint in salita che credo siano un tipo di sforzo molto diverso da quello della maratona, eppure hanno una loro utilità
"Sono sprecato per la corsa campestre. Noi Nani siamo scattisti nati. Pericolosissimi sulle brevi distanze!"
http://appiedato.blogspot.it/

Avatar utente
spiritolibero
Promesse
Promesse
Messaggi: 1680
Iscritto il: mar 3 gen 2017, 12:28

Re: 800 MT ---ULTIMI 100 MT

Messaggio da spiritolibero » mar 16 gen 2018, 11:47

No aspetta lui lo spiega.
My view is that the longer runs of less than 1 hour is best used for regeneration purposes and not by trying to build anything with these runs.

Secondo lui le corse lunghe sopra 1h hanno un'efficacia rigenerante ma non ti aiutano a costruire il ritmo per gli 800m.
Lo schema lungo>medio>ripetute funziona se le distanze sono coerenti tra di loro. Se ad es. preparo un 5000, il lungo di circa 16km (1h20) andrà a sostenere un medio di 10-12km che poi farà da supporto alle ripetute specifiche. Se preparo un 10mila non saranno sufficienti 16km ma ce ne vorranno almeno 18-20km di lungo e 12-14 o addirittura 16km di medio.
Scendendo di molto la distanza target, mettiamo 800m, in sé per sé, non sarebbero indispensabili lunghi da oltre 1h, specie se si allena un 400/800ista. E infatti lui lo dice che a questi soggetti si rivolge la guida "The training advice in this guide will be more suited for 400m/800m type and the pure 800m type."
Gli altri possono prendere spunti e/o adattare. Abbiamo avuto esempi di 800isti che facevano corse lunghe anche di 28-30km che però erano di tipologia "resistente" (Owett, Cram etc.) :shock:


Poi tieni conto che ci sono degli atleti d'élite che non fanno lunghi superiori all'ora. Vedi i fratelli Zoghlami che principalmente gareggiano sui 3000siepi. Con ottimi risultati, ma può certamente discutersi sul fatto che, per loro, sia utile inserire una corsa lunga di almeno 1h15.


Ma ora Luc e Chippz ci diranno qualcosa a riguardo.
1,73m x 57kg – Mizuno Wawe Rider - Mizuno Hitogami - Nike Rival D 10
obiettivi: mezzofondista in cerca di sfide

Avatar utente
chippz
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 6447
Iscritto il: mer 11 feb 2015, 17:52

Re: 800 MT ---ULTIMI 100 MT

Messaggio da chippz » mar 16 gen 2018, 12:16

Boh, a me Luc il lungo me lo fa fare di 1h:20'.

Però non ho letto l'articolo: parla di gente che fa bigiornalieri? Magari è nel senso che è meglio fare un bigiornaliero con due corse di 40 minuti, piuttosto che un solo allenamento da 1h:20' (esempio). Che magari il lungo è un allenamento troppo "pesante" da poter essere inserito in un bigiornaliero.
Oppure si intende l'800m come uno sprint prolungato. Così come certi 400 metristi non possono correre più di 30 minuti filati, magari anche certi 800 metristi non possono fare più di 60 minuti filati.. però, appunto è per certi; non per tutti!

In ogni caso per me dipende sempre da atleta, periodo gara e livello. Senza contare che più il livello è alto, più si è in grado di gestire carichi maggiori.. e poi: fare 14 km in 1h:20' è inutile per un principiante, mentre fare 14 km in 60' è utile per il campione? :boh:
Embrace your dreams and protect your honor!
(gara omologata - gara non omologata - allenamento)
PB: 1':01" / 2':16" / 3':00" / 4':44" / 5':07" / 10':22" / 17':39" / 37':40" / 1h:26':27"

lucaliffo
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 11200
Iscritto il: mar 10 feb 2015, 15:10

Re: 800 MT ---ULTIMI 100 MT

Messaggio da lucaliffo » mar 16 gen 2018, 13:42

di là ho appena chiesto a lord di aprire una discussione apposita.
comunque questo è un tizio che dice di allenare qualcuno e ha le sue idee. lessi st'articolo mesi fa.
tra l'altro sotto mostra andreas ROTH che poi s'è ROTT e dal 2014 non fa più un CATZ di buono :joint:

concordo in parte con quello che dice ma limitatamente al 400-800ista (ad esempio la mia allieva, per ora): per questa tipologia inutile superare l'ora (ma sarebbe meglio parlare di chilometraggio), deleterio fare i medi. poco utili i fondi veloci.
ma non concordo sui motivi. il motivo non è che la velocità di questi fondi è troppo lontana dal ritmo gara bensì che, per questi atleti, tali sedute sono stressantissime e raggiungono livelli assurdi di lattato.
allenatore, personal trainer

http://ilcorsarotraining.blogspot.com.br/

Rispondi