Uno spirito libero tra 800m e 5000!

Discussioni sull'allenamento per le gare brevi in pista e in strada
NicolaRossi1
Allievi
Allievi
Messaggi: 337
Iscritto il: dom 5 ago 2018, 9:17

Re: Uno spirito libero tra 800m e 5000!

Messaggio da NicolaRossi1 » ven 24 mag 2019, 22:59

lucaliffo ha scritto:
ven 24 mag 2019, 16:41
NicolaRossi1 ha scritto:
ven 24 mag 2019, 14:05
Secondo me il primo fattore limitante é quello metabolico non tecnico.
Peró é chiaro che avere una buona tecnica, intesa anche come capacità di cambio ritmo e non solo la "foto" che ti fanno, é un plus.

Io ad esempio ho una tecnica molto buona sulla corsa lanciata e infatti sarei stato un buon 400ista.
Sull'ultimo rettilineo quando ti si piombano le gambe mantenere una buona efficienza ti permette di perdere di meno.
Se guardate tutti i 400 forti forti cercano di mantenere la tecnica fino all'ultimo, qui da noi un po' meno.

In più bisogna distinguere la tecnica buona per la foto, tipicamente calciata indietro, da una tecnica efficiente. Spesso coincidono, ma non sempre
dici cosí perché una tecnica decente ce l´hai... ma prova a fare un 200 tallonando stile chippz e poi dimmi quanto perdi
Immagino, ma io sono convinto che oltre una certa età la possibilità di correzione è minima.
Comunque chippz lo vorrei vedere dal vivo perchè dalla descrizione farebbe prima a correre sulle mani...

lucaliffo
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 15206
Iscritto il: mar 10 feb 2015, 15:10

Re: Uno spirito libero tra 800m e 5000!

Messaggio da lucaliffo » ven 24 mag 2019, 23:53

NicolaRossi1 ha scritto:
ven 24 mag 2019, 22:59
lucaliffo ha scritto:
ven 24 mag 2019, 16:41
NicolaRossi1 ha scritto:
ven 24 mag 2019, 14:05
Secondo me il primo fattore limitante é quello metabolico non tecnico.
Peró é chiaro che avere una buona tecnica, intesa anche come capacità di cambio ritmo e non solo la "foto" che ti fanno, é un plus.

Io ad esempio ho una tecnica molto buona sulla corsa lanciata e infatti sarei stato un buon 400ista.
Sull'ultimo rettilineo quando ti si piombano le gambe mantenere una buona efficienza ti permette di perdere di meno.
Se guardate tutti i 400 forti forti cercano di mantenere la tecnica fino all'ultimo, qui da noi un po' meno.

In più bisogna distinguere la tecnica buona per la foto, tipicamente calciata indietro, da una tecnica efficiente. Spesso coincidono, ma non sempre
dici cosí perché una tecnica decente ce l´hai... ma prova a fare un 200 tallonando stile chippz e poi dimmi quanto perdi
Immagino, ma io sono convinto che oltre una certa età la possibilità di correzione è minima.
Comunque chippz lo vorrei vedere dal vivo perchè dalla descrizione farebbe prima a correre sulle mani...
dipende. io in un anno e mezzo, e a distanza, corressi alla perfezione il tale paolo maggio che era 8 anni piú anziano di chippz.
aveva quasi gli stessi difetti di chippz, tallonaggio, scarsa frequenza, corsa sedutissima
allenatore, personal trainer

http://ilcorsarotraining.blogspot.com.br/

Avatar utente
Lord_Phil
Simpaticone
Simpaticone
Messaggi: 3501
Iscritto il: mer 11 feb 2015, 18:14

Re: Uno spirito libero tra 800m e 5000!

Messaggio da Lord_Phil » sab 25 mag 2019, 8:52

8 anni piu anziano vuol dire che ha 33 anni, come me, non considerarci vecchi grazie 😁
100 12”62 200 25”45 400 57”10
800 2'18" - 2'52
1000 3'06” 1500 4'55" - 3'16
3km 10'48" - 3'36" 5km 18'59" - 3'48
10km 39'10" - 3'55" 21km 1h26'31" - 4'06
42km 3h35'58" - 5'07

Avatar utente
disti
Seniores
Seniores
Messaggi: 2219
Iscritto il: dom 8 mar 2015, 19:45

Re: Uno spirito libero tra 800m e 5000!

Messaggio da disti » sab 25 mag 2019, 13:07

Io a quasi 35 anni mi sento un ragazzino!
Pb 1/2 Maratona: 1h22m55s 1°Run4EtnaCity Half Marathon - 25/02/2018
Pb Maratona: 2h56m24s 35°Maratona di Siviglia - 17/02/2019
https://www.strava.com/athletes/dario84

lucaliffo
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 15206
Iscritto il: mar 10 feb 2015, 15:10

Re: Uno spirito libero tra 800m e 5000!

Messaggio da lucaliffo » sab 25 mag 2019, 14:26

é dell´81 e fece gli 800 tra 2011 e 2014, quindi a 30-33 anni.
nel 2011 correva come un ippopotamo, nel 2013 come un levriero
allenatore, personal trainer

http://ilcorsarotraining.blogspot.com.br/

Zedemel
Elite
Elite
Messaggi: 8641
Iscritto il: mer 2 dic 2015, 19:41

Re: Uno spirito libero tra 800m e 5000!

Messaggio da Zedemel » mar 28 mag 2019, 11:21

Vedevo un video del record della Kratochvilova, è passata il 56"82 ai 400. Sbaglio o è difficile fare dei negative split se si tira tutta la gara?
A mazza di dobermann
PB: 10.000m 41'09" (05/02/17), 21.097m 1h32'21"(19/02/17)

Avatar utente
spiritolibero
Seniores
Seniores
Messaggi: 3133
Iscritto il: mar 3 gen 2017, 12:28

Re: Uno spirito libero tra 800m e 5000!

Messaggio da spiritolibero » mar 28 mag 2019, 11:33

Ho molti dubbi sulla legalità di quel record, se nemmeno la Semenya, che è più di questo lato del cielo che non dell'altro, è riuscita a batterlo. Premesso questo, lo split negative negli 800m, statisticamente, non porta mai alla migliore prestazione. Il perché, è questione ancora controversa. Sicuramente è legato al funzionamento del meccanismo lattacido. L'accumulo progressivo degli scarti dell'acidosi non consente l'incremento dell'andatura dopo una certa distanza, ma solo il mantenimento o il contenimento del degrado.
1,73m x 57kg
obiettivi: mezzofondista in cerca di sfide

Zedemel
Elite
Elite
Messaggi: 8641
Iscritto il: mer 2 dic 2015, 19:41

Re: Uno spirito libero tra 800m e 5000!

Messaggio da Zedemel » mar 28 mag 2019, 11:57

spiritolibero ha scritto:
mar 28 mag 2019, 11:33
Ho molti dubbi sulla legalità di quel record, se nemmeno la Semenya, che è più di questo lato del cielo che non dell'altro, è riuscita a batterlo. Premesso questo, lo split negative negli 800m, statisticamente, non porta mai alla migliore prestazione. Il perché, è questione ancora controversa. Sicuramente è legato al funzionamento del meccanismo lattacido. L'accumulo progressivo degli scarti dell'acidosi non consente l'incremento dell'andatura dopo una certa distanza, ma solo il mantenimento o il contenimento del degrado.
Ah beh che fosse piena non ci piove, saltellava felice al traguardo, e poi mi sembrava ancora più muscolosa della semenya.
E' andata in progressione, probabilmente avrebbe potuto fare ancora qualcosa meno di quel tempo.
A mazza di dobermann
PB: 10.000m 41'09" (05/02/17), 21.097m 1h32'21"(19/02/17)

lucaliffo
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 15206
Iscritto il: mar 10 feb 2015, 15:10

Re: Uno spirito libero tra 800m e 5000!

Messaggio da lucaliffo » mar 28 mag 2019, 12:05

spiritolibero ha scritto:
mar 28 mag 2019, 11:33
Ho molti dubbi sulla legalità di quel record, se nemmeno la Semenya, che è più di questo lato del cielo che non dell'altro, è riuscita a batterlo. Premesso questo, lo split negative negli 800m, statisticamente, non porta mai alla migliore prestazione. Il perché, è questione ancora controversa. Sicuramente è legato al funzionamento del meccanismo lattacido. L'accumulo progressivo degli scarti dell'acidosi non consente l'incremento dell'andatura dopo una certa distanza, ma solo il mantenimento o il contenimento del degrado.
ho uno studio in cui si spiega la necessitá del positive split ricorrendo all´entropia. ma ci sono decine di equazioni differenziali e non c´ho capito ncazzo :D
allenatore, personal trainer

http://ilcorsarotraining.blogspot.com.br/

Zedemel
Elite
Elite
Messaggi: 8641
Iscritto il: mer 2 dic 2015, 19:41

Re: Uno spirito libero tra 800m e 5000!

Messaggio da Zedemel » mar 28 mag 2019, 12:21

lucaliffo ha scritto:
mar 28 mag 2019, 12:05
spiritolibero ha scritto:
mar 28 mag 2019, 11:33
Ho molti dubbi sulla legalità di quel record, se nemmeno la Semenya, che è più di questo lato del cielo che non dell'altro, è riuscita a batterlo. Premesso questo, lo split negative negli 800m, statisticamente, non porta mai alla migliore prestazione. Il perché, è questione ancora controversa. Sicuramente è legato al funzionamento del meccanismo lattacido. L'accumulo progressivo degli scarti dell'acidosi non consente l'incremento dell'andatura dopo una certa distanza, ma solo il mantenimento o il contenimento del degrado.
ho uno studio in cui si spiega la necessitá del positive split ricorrendo all´entropia. ma ci sono decine di equazioni differenziali e non c´ho capito ncazzo :D
ci fidiamo sulla parola :D
chissà se questa cosa potrebbe valere anche per le gare più lunghe quando si avvicineranno sempre di più i limiti umani.
A mazza di dobermann
PB: 10.000m 41'09" (05/02/17), 21.097m 1h32'21"(19/02/17)

Rispondi