Come lavora l'organismo a parità sforzo corsa-bici?

L'allenamento in BDC
Zedemel
Elite
Elite
Messaggi: 9050
Iscritto il: mer 2 dic 2015, 19:41

Re: Come lavora l'organismo a parità sforzo corsa-bici?

Messaggio da Zedemel » sab 11 mag 2019, 16:49

marekminutski ha scritto:
sab 11 mag 2019, 16:28

Infatti per me è una cazzata. Non perché non sia vero, ma perché dipende tantissimo dal grado di allenamento dell'atleta e dall'esperienza. Domani avrei un lungo >5h in cui devo inserire almeno 2h di salite da 30-40' a SS/FTP: se prendo un ciclista con una FTP di 200W (facciamo 3 W/kg) è in grado di farlo? Per me MUORE. In altri termini non puoi dirmi che uno che ha 3.5 W/kg regge determinate intensità come uno che ha 4.5 W/kg. Se mi chiedi: perché? Ti rispondo: perché non hai ancora capito come si allenano i ciclisti visto che tu non fai ciclismo.
Ma non solo per il ciclismo, in generale andrebbero confrontati atleti di pari caratura atletica e carico allenante.
Io corro da anni, ma non penso che ad oggi riuscirei a finire una maratona ad esempio, già le mezze non è che le abbia fatte benissimo.
A mazza di dobermann
PB: 10.000m 41'09" (05/02/17), 21.097m 1h32'21"(19/02/17)

chippz
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 10452
Iscritto il: mer 11 feb 2015, 17:52

Re: Come lavora l'organismo a parità sforzo corsa-bici?

Messaggio da chippz » sab 11 mag 2019, 17:30

Grazie Marek per la risposta.
Ti chiedo allora:
-in bici non puoi fare più lavori.
Però hai detto che il cuore e polmoni lavorano comunque. Quindi per dire i miei 8x2' a cp3 per una granfondo non servono ad una mazza, ma per un 1500 a piedi a livello cardiaco e polmonare dovrebbero aiutare, no? (ovvio che poi facendo solo quello e poi corri peggiori perché manca il gesto specifico, ma la base per farlo te la puoi fare: tipo il mio 2x400m a "rg800" dopo mesi senza corsa. Uscito ben più lento di sta estate, ma quei ritmi non li riuscivo a fare manco nel periodo exex società con 5 lavori a piedi a settimana... e l'ho fatto dopo quasi un anno senza preparazione mezzofondo e 4 mesi senza corsa, ovvio che poi in un 800m ora farei 2'25", ma se avessi fatto solo granfondo ora farei 2'40". Invece magari in un 10 km ora farei 44', se avessi fatto solo gf ora magari farei 42' ).

Ora comunque (la decisione definitiva la prendo dopodomani) voglio fare lavori più lunghi sui rulli, ma senza pensare alle granfondo bensì ad una ipotetica mezza a piedi... ovviamente aumentando il numero di corse.

-non puoi cambiare ftp nel test.
Come no? Lui parte dal 50% della ftp che hai salvato e ti fa fare una progressione aumentando di x watt ogni minuto.
Però se tu prima del test vai sul tuo profilo e cambi la ftp lui ti fa partire da quella... :D

-non sono ottimizzato per pedalare a lungo
Vero e non ci avevo pensato. Quindi per dire, tu su sforzo in bici da 1h20' puoi tenere un IF ben migliore di quando hai fatto pb in mezza?
Embrace your dreams and honor!
1h26' / 37':40" / 17':39" / 10':22" / 5':06" / 4':44" / 3':00" / 2':16" / 1':00"
Watt: ftp 254 / 20' 267 / 10' 283 / 5' 332 / 3' 342 / 2' 378 / 1' 466 / 30" 531 / max 750

Avatar utente
marekminutski
Promesse
Promesse
Messaggi: 1761
Iscritto il: lun 1 feb 2016, 22:51

Re: Come lavora l'organismo a parità sforzo corsa-bici?

Messaggio da marekminutski » sab 11 mag 2019, 17:45

1. Se devi preparare i 1500m a piedi fai i lavori a piedi e il fondo in bici se non puoi permetterti di correre troppo. Non fai i lavori in bici. Te l'abbiamo detto in tanti ma tu non ci senti. Quindi alla tua domanda non si può rispondere perché non è una cosa che si fa.

2. Certo ma infatti io dico che fare i test con Trainerroad è una cazzata.

3. Direi assolutamente sì. Ma anche su sforzi ben minori in quanto a durata. Ma perché il mio livello attuale nel ciclismo è ben superiore al livello che avevo nell'atletica.

chippz
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 10452
Iscritto il: mer 11 feb 2015, 17:52

Re: Come lavora l'organismo a parità sforzo corsa-bici?

Messaggio da chippz » sab 11 mag 2019, 17:56

Certo, non è che Rudisha pedalava al cp2 per fare il WR.. :lol:
Ma nemmeno Kipchoge però.
Però certi triathleti se la cavano discretamente pure a piedi, ma non si sente di nessuno di questi giovare nel mezzofondo.

E il secondo motivo più importante (il primo è che non è movimento specifico) è che se per un 800m puoi fare al massimo qualcosa tipo 600+400 (semplificando in minuti: 1':30" + 1'), in bici a cp2 puoi farci comunque al massimo 1':30" + 1'. :D
E questa per me è stata una fregatura, visto che mi immaginavo lavori immensi tipo 10x2' a cp2...... fattibili, sì, se recuperi però una vita e mezza (letteralmente). :lol:
Di certo però sarebbe stato interessante mettere assieme mezzofondo e bici, ma i tendini non gradiscono quindi amen (anche perché l'idea mi è venuta in mente quando ormai avevo abbandonato da un bel po la corsa, amen).
Embrace your dreams and honor!
1h26' / 37':40" / 17':39" / 10':22" / 5':06" / 4':44" / 3':00" / 2':16" / 1':00"
Watt: ftp 254 / 20' 267 / 10' 283 / 5' 332 / 3' 342 / 2' 378 / 1' 466 / 30" 531 / max 750

Zedemel
Elite
Elite
Messaggi: 9050
Iscritto il: mer 2 dic 2015, 19:41

Re: Come lavora l'organismo a parità sforzo corsa-bici?

Messaggio da Zedemel » sab 11 mag 2019, 19:12

chippz ha scritto:
sab 11 mag 2019, 17:30

Ora comunque (la decisione definitiva la prendo dopodomani)

:hihihi: :hihihi: :hihihi:
non so perché ma una frase del genere non poteva che uscire da te
:D :D :D ;)
A mazza di dobermann
PB: 10.000m 41'09" (05/02/17), 21.097m 1h32'21"(19/02/17)

Avatar utente
AdeleSkywalker
Promesse
Promesse
Messaggi: 1887
Iscritto il: sab 5 set 2015, 20:06

Re: Come lavora l'organismo a parità sforzo corsa-bici?

Messaggio da AdeleSkywalker » sab 11 mag 2019, 19:27

Certo ragazzo che una cosa non ti si può dire, che sei un tipo deciso.
Nel giro di 2 settimane dai passato dalle cose tiratissime 200/400 alle mezze. LOL
MayTheForceBeWithYou

Zedemel
Elite
Elite
Messaggi: 9050
Iscritto il: mer 2 dic 2015, 19:41

Re: Come lavora l'organismo a parità sforzo corsa-bici?

Messaggio da Zedemel » sab 11 mag 2019, 19:41

chippz ha scritto:
sab 11 mag 2019, 17:56
Certo, non è che Rudisha pedalava al cp2 per fare il WR.. :lol:
Ma nemmeno Kipchoge però.
Però certi triathleti se la cavano discretamente pure a piedi, ma non si sente di nessuno di questi giovare nel mezzofondo.

E il secondo motivo più importante (il primo è che non è movimento specifico) è che se per un 800m puoi fare al massimo qualcosa tipo 600+400 (semplificando in minuti: 1':30" + 1'), in bici a cp2 puoi farci comunque al massimo 1':30" + 1'. :D
E questa per me è stata una fregatura, visto che mi immaginavo lavori immensi tipo 10x2' a cp2...... fattibili, sì, se recuperi però una vita e mezza (letteralmente). :lol:
Di certo però sarebbe stato interessante mettere assieme mezzofondo e bici, ma i tendini non gradiscono quindi amen (anche perché l'idea mi è venuta in mente quando ormai avevo abbandonato da un bel po la corsa, amen).
i triatleti però si allenano abbastanza anche nella corsa.

il punto è che tu leggi dei numeri (es. 300watt) che però tra i due sport sono espressi in maniera completamente diversa. La pedalata ha un'espressione in linea di massima sinusoidale, la corsa la esprimi durante in quei 2 decimi in cui appoggi. Quindi se tu leggi che il ciclista X e il podista Y hanno erogato entrambi 300 watt, uno l'ha fatto in maniera più costante, l'altro con una serie di picchi più alti.
A mazza di dobermann
PB: 10.000m 41'09" (05/02/17), 21.097m 1h32'21"(19/02/17)

chippz
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 10452
Iscritto il: mer 11 feb 2015, 17:52

Re: Come lavora l'organismo a parità sforzo corsa-bici?

Messaggio da chippz » sab 11 mag 2019, 22:09

AdeleSkywalker ha scritto:
sab 11 mag 2019, 19:27
Certo ragazzo che una cosa non ti si può dire, che sei un tipo deciso.
Nel giro di 2 settimane dai passato dalle cose tiratissime 200/400 alle mezze. LOL
:joint:
Embrace your dreams and honor!
1h26' / 37':40" / 17':39" / 10':22" / 5':06" / 4':44" / 3':00" / 2':16" / 1':00"
Watt: ftp 254 / 20' 267 / 10' 283 / 5' 332 / 3' 342 / 2' 378 / 1' 466 / 30" 531 / max 750

chippz
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 10452
Iscritto il: mer 11 feb 2015, 17:52

Re: Come lavora l'organismo a parità sforzo corsa-bici?

Messaggio da chippz » lun 9 set 2019, 11:25

Riapro il thread solo per chiedere a @marekminutski : e per quanto riguarda ATL - CTL - TSB?
Il TSB è un indicatore corretto/realistico della freschezza o sono solo numeri a caso?
In rete dice che se è un numero positivo allora vuol dire che si è freschi e si può rendere meglio in allenamento. Però in un sito in cui mi hanno iscritto automaticamente con Zwift, dopo una settimana (3 pedalate, non sono incluse corse e palestra) il TSB è -27 e prima che arriva a 0 dal grafico occorrono 10 giorni di riposo assoluto.
Cosa palesemente assurda, visto che non ho fatto granché.

Quindi o pure sti valori non servono ad una mazza, o diventa più preciso con l'aumentare degli allenamenti salvati (per ora appunto 1 settimana) o la freschezza la si vede dall'andamento di questo valore e -27 è ancora un valore accettabile (sebbene a prescindere non sia reale, visto che non ci sono gli altri allenamenti non bici).
Sto parlando comunque a livello generale, per curiosità personale, conoscevo l'IF e il TSS ma non avevo mai fatto caso a questi altri tre valori..
Embrace your dreams and honor!
1h26' / 37':40" / 17':39" / 10':22" / 5':06" / 4':44" / 3':00" / 2':16" / 1':00"
Watt: ftp 254 / 20' 267 / 10' 283 / 5' 332 / 3' 342 / 2' 378 / 1' 466 / 30" 531 / max 750

Avatar utente
marekminutski
Promesse
Promesse
Messaggi: 1761
Iscritto il: lun 1 feb 2016, 22:51

Re: Come lavora l'organismo a parità sforzo corsa-bici?

Messaggio da marekminutski » lun 9 set 2019, 11:59

chippz ha scritto:Riapro il thread solo per chiedere a [mention]marekminutski[/mention] : e per quanto riguarda ATL - CTL - TSB?
Il TSB è un indicatore corretto/realistico della freschezza o sono solo numeri a caso?
In rete dice che se è un numero positivo allora vuol dire che si è freschi e si può rendere meglio in allenamento. Però in un sito in cui mi hanno iscritto automaticamente con Zwift, dopo una settimana (3 pedalate, non sono incluse corse e palestra) il TSB è -27 e prima che arriva a 0 dal grafico occorrono 10 giorni di riposo assoluto.
Cosa palesemente assurda, visto che non ho fatto granché.

Quindi o pure sti valori non servono ad una mazza, o diventa più preciso con l'aumentare degli allenamenti salvati (per ora appunto 1 settimana) o la freschezza la si vede dall'andamento di questo valore e -27 è ancora un valore accettabile (sebbene a prescindere non sia reale, visto che non ci sono gli altri allenamenti non bici).
Sto parlando comunque a livello generale, per curiosità personale, conoscevo l'IF e il TSS ma non avevo mai fatto caso a questi altri tre valori..
Personalmente ho sempre trovato corrispondenza tra TSB e rendimento in gara. Post ritiro a Livigno ero a -74 (e prima avevo fatto un’altra settimana hard), dopo 5gg di sole sgambate easy da 1h30 ero a -37, il 6o giorno provai il tempo su una salita ma saltai in aria verso metà (evidente segno di non brillantezza). Appena (dopo altri 3gg) TSB diventò intorno a -10 volavo, come se avessi assorbito tutto il lavoro del ritiro.

In generale:
- è buona norma stare sempre a TSB di poco negativo (-10 o giù di lì)
- presentarsi alle gare con TSB intorno allo 0 (se normalmente stai a -10 non serve far nulla, il tradizionale tapering ti fa recuperare quei pochi punti)
- se TSB è di poco sopra lo zero (come me ultimamente) va bene ugualmente se l’obiettivo è solo mantenere (tra 2 settimane ho finito la stagione, meglio essere freschi che cercare utopici miglioramenti ora con il rischio di distruggersi)
- ogni 3 mesi circa farsi una settimana a sfascio in cui si stressa il corpo ad un TSB bassissimo.

Ovvio: i valori di riferimento (CP, W’) devono essere realistici altrimenti escono numeri a caso.

Rispondi