Come lavora l'organismo a parità sforzo corsa-bici?

L'allenamento in BDC
lucaliffo
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 18196
Iscritto il: mar 10 feb 2015, 15:10

Re: Come lavora l'organismo a parità sforzo corsa-bici?

Messaggio da lucaliffo » lun 19 nov 2018, 10:15

"A piedi il corpo, pure a parità di sforzo cardiaco, si stanca molto prima"

prendendo la "soglia"***:
- significa che è mantenibile per più tempo in bici?
- in bici ha la stessa fc che di corsa?

*** cos'è la soglia?
- la deflessione?
- 4mmol?
- un valore di fc?
- un valore di watt?
allenatore, personal trainer

http://ilcorsarotraining.blogspot.com.br/

Avatar utente
L'Appiedato
Seniores
Seniores
Messaggi: 3528
Iscritto il: dom 8 mar 2015, 13:56

Re: Come lavora l'organismo a parità sforzo corsa-bici?

Messaggio da L'Appiedato » lun 19 nov 2018, 10:24

lucaliffo ha scritto:
lun 19 nov 2018, 10:15
"A piedi il corpo, pure a parità di sforzo cardiaco, si stanca molto prima"


prendendo la "soglia"***:
- significa che è mantenibile per più tempo in bici?
(secondo me sì)
- in bici ha la stessa fc che di corsa?
(secondo me sì)

*** cos'è la soglia?
- la deflessione?
- 4mmol? (penso questa)
- un valore di fc?
- un valore di watt? (ma anche questa, nel senso che la soglia può essere mantenuta per un certo lasso di tempo in bici circa 40min, in questo lasso di tempo si esprimerà una certa potenza media, appunto potenza di soglia...credo)
" personaggio occulto, un massone, un beato paolo" (cit. Lucaliffo)
http://appiedato.blogspot.it/

Zedemel
Elite
Elite
Messaggi: 11570
Iscritto il: mer 2 dic 2015, 19:41

Re: Come lavora l'organismo a parità sforzo corsa-bici?

Messaggio da Zedemel » lun 19 nov 2018, 11:08

Sul fatto che è mantenibile più tempo in bici vi direi un ni, perché probabilmente su atleti di altissimo livello in realtà la prestazione coincide, mentre già se si scende un po' potrebbe cambiare, perché sui runners è stata misurata da questi aggeggi una perdita di efficienza legata agli impatti, quindi oltre i muscoli si fiacca il sistema a livello tendineo (la stiffness peggiora).

Per me la soglia è un valore di watt, o meglio penso ognuno abbia una sua curva con potenze sostenibili decrescenti al passare dei minuti di durata.
A mazza di dobermann
PB: 10.000m 41'09" (05/02/17), 21.097m 1h32'21"(19/02/17)

lucaliffo
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 18196
Iscritto il: mar 10 feb 2015, 15:10

Re: Come lavora l'organismo a parità sforzo corsa-bici?

Messaggio da lucaliffo » lun 19 nov 2018, 11:38

quello che vuole fare chippz un po' lo provammo con simone dal luglio 2016 al febbraio 2017, a causa di problemini tda.
3 sedute in bici (spesso su strada, raramente rulli) e 2 di corsa. lavori anche in bici.
i lavori e i lunghi in bici erano 20-30% più lunghi che nella corsa.
nei cross di gennaio-febbraio i risultati furono peggiori dell'anno prima.
poi tornarono i dolori e mollò.
allenatore, personal trainer

http://ilcorsarotraining.blogspot.com.br/

Ericradis
Top Runner
Top Runner
Messaggi: 5071
Iscritto il: ven 27 feb 2015, 21:58

Re: Come lavora l'organismo a parità sforzo corsa-bici?

Messaggio da Ericradis » lun 19 nov 2018, 12:07

L'Appiedato ha scritto:
lun 19 nov 2018, 10:24
lucaliffo ha scritto:
lun 19 nov 2018, 10:15
"A piedi il corpo, pure a parità di sforzo cardiaco, si stanca molto prima"


prendendo la "soglia"***:
- significa che è mantenibile per più tempo in bici?
(secondo me sì)
- in bici ha la stessa fc che di corsa?
(secondo me sì)

*** cos'è la soglia?
- la deflessione?
- 4mmol? (penso questa)
- un valore di fc?
- un valore di watt? (ma anche questa, nel senso che la soglia può essere mantenuta per un certo lasso di tempo in bici circa 40min, in questo lasso di tempo si esprimerà una certa potenza media, appunto potenza di soglia...credo)
Penso che in bici la soglia sia mantenibile più a lungo perchè:
Non si usa forza eccentrica
Non c’è lo sballottamento che incide sul torrente circolatorio, ne il movimento di braccia.
La posizione più orizzontale della cassa toracica favorisce la respirazione intesa come scambi gassosi polmonari.

Avatar utente
disti
Seniores
Seniores
Messaggi: 3557
Iscritto il: dom 8 mar 2015, 19:45

Re: Come lavora l'organismo a parità sforzo corsa-bici?

Messaggio da disti » lun 19 nov 2018, 12:13

Io ho dei dubbi che la FC alla soglia sia la stessa tra corsa e bici. Nel mio caso in bici è almeno 10 bpm più bassa ma potrebbe essere perché sono poco allenato in bici e molto nella corsa
Pb 1000m: 3'12" Allenamento - 23/07/2019
Pb 1/2 Maratona: 1h22m51s 8°Maratonina Blu Jonio - 03/11/2019
Pb Maratona: 2h55m09s TCS Amsterdam Marathon 2019 - 20/10/2019
Pb 10km: 37m32s Acireale - 16/02/2020
https://www.strava.com/athletes/dario84

Ericradis
Top Runner
Top Runner
Messaggi: 5071
Iscritto il: ven 27 feb 2015, 21:58

Re: Come lavora l'organismo a parità sforzo corsa-bici?

Messaggio da Ericradis » lun 19 nov 2018, 13:10

disti ha scritto:
lun 19 nov 2018, 12:13
Io ho dei dubbi che la FC alla soglia sia la stessa tra corsa e bici. Nel mio caso in bici è almeno 10 bpm più bassa ma potrebbe essere perché sono poco allenato in bici e molto nella corsa
Normalmente è più bassa la fc di soglia nella corsa per i motivi che ho sopra elencato, posizione ecc.

chippz
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 12690
Iscritto il: mer 11 feb 2015, 17:52

Re: Come lavora l'organismo a parità sforzo corsa-bici?

Messaggio da chippz » lun 19 nov 2018, 13:32

Io penso bisogna fare il confronto tra corsa e bdc sui rulli. Tarati appunto sul tenere una potenza costante. Altrimenti le cose potrebbero differire moltissimo.

Detto questo va capito allora perché la potenza di soglia è definita come la massima potenza che si riesce a mantenere per 1h di pedalata.
Inoltre andrebbe capito come mai i test che propongono per misurarla sono dei test da 20 minuti.. poi si arriva all'ora applicandoci una formula ("la potenza media che si tiene in 20 minuti è il 95% di quella che si tiene per 60"), ma sappiamo che nella corsa le formule sbagliano spesso. Perché nella bici invece le usano tutti?

Poi mi hanno appena fatto notare che l'attuale detentore del record mondiale dell'ora di pedalata era un ex pro da Tour, ecc, abituato quindi a gareggiare per oltre 5/6 ore. Un po come dire che Calcaterra può fare il WR in mezza.


Comunque, per rispondere alle domande di Luc: secondo me.
prendendo la "soglia"***:
- significa che è mantenibile per più tempo in bici? (per me no, si riesce a tenere per ugual tempo e hanno bisogno di ugual tempo di allenamento)
- in bici ha la stessa fc che di corsa? (non lo so, a sforzi più leggeri le fc sono completamente differenti, non so invece a sforzi intensi. Dovessi far un confronto con il lavoro di ieri su cyclette, penso ci siano 5/10 battiti di differenza)

*** cos'è la soglia?
- la deflessione? (per me sì e dipende dall'allenamento, motivo per cui può darsi che duri pure più di 1h, un po come il tempo della mezza che è minore di 1h, quindi che possono tenere lo sforzo per molto di più)
- 4mmol? (forse nella corsa, nella bici c'è troppo un discorso muscolare per parlare di mmol per me)
- un valore di fc? (per me no)
- un valore di watt? (chi si allena con i watt dice di sì)
1h26' / 37':40" / 17':39" / 10':22" / 5':06" / 4':44" / 3':00" / 2':16" / 1':00"
Watt: ftp 296 / 20' 311 / 10' 323 / 5' 373 / 3' 384 / 2' 446 / 1' 545 / 30" 676 / max 1052

Avatar utente
L'Appiedato
Seniores
Seniores
Messaggi: 3528
Iscritto il: dom 8 mar 2015, 13:56

Re: Come lavora l'organismo a parità sforzo corsa-bici?

Messaggio da L'Appiedato » lun 19 nov 2018, 13:53

Dunque utilizzano qurl test ridotto perché quello completo sarebbe una zuppa notevole e difficilmente replicabile con frequenza. Si tratta sicuramente di una approssimazione.
Discorso record dell'ora. Attenzione attenzione!
L'attuale detentore, Sir.Wiggins,
(Leggi: https://it.m.wikipedia.org/wiki/Bradley_Wiggins)
nasce pistard, in particolar modo "inseguitore"
(Leggi: https://it.m.wikipedia.org/wiki/Inseguimento)
Nella seconda parte della sua carriera, dopo un drastico processo di riconversione industriale si é avvicinato con successo al ciclismo su strada e alle corse a tappe.
Nell'ultimi 2 anni della sua carriera, in vista dell'Olimpiade di Rio, (altra riconversione all'industria pesante) étornato alla pista , e ha passato diversi mesi preparando il record.
" personaggio occulto, un massone, un beato paolo" (cit. Lucaliffo)
http://appiedato.blogspot.it/

Zedemel
Elite
Elite
Messaggi: 11570
Iscritto il: mer 2 dic 2015, 19:41

Re: Come lavora l'organismo a parità sforzo corsa-bici?

Messaggio da Zedemel » lun 19 nov 2018, 14:04

Ericradis ha scritto:
lun 19 nov 2018, 12:07

Penso che in bici la soglia sia mantenibile più a lungo perchè:
Non si usa forza eccentrica
Non c’è lo sballottamento che incide sul torrente circolatorio, ne il movimento di braccia.
La posizione più orizzontale della cassa toracica favorisce la respirazione intesa come scambi gassosi polmonari.
vero anche questo.
A mazza di dobermann
PB: 10.000m 41'09" (05/02/17), 21.097m 1h32'21"(19/02/17)

Rispondi