Come lavora l'organismo a parità sforzo corsa-bici?

L'allenamento in BDC
Zedemel
Elite
Elite
Messaggi: 9237
Iscritto il: mer 2 dic 2015, 19:41

Re: Come lavora l'organismo a parità sforzo corsa-bici?

Messaggio da Zedemel » sab 11 mag 2019, 12:18

Ma lo dico seriamente, in fondo ti piace di più smanettare su queste cose che effettivamente ricercare la prestazione sportiva.
A mazza di dobermann
PB: 10.000m 41'09" (05/02/17), 21.097m 1h32'21"(19/02/17)

chippz
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 10648
Iscritto il: mer 11 feb 2015, 17:52

Re: Come lavora l'organismo a parità sforzo corsa-bici?

Messaggio da chippz » sab 11 mag 2019, 12:48

Zedemel ha scritto:
sab 11 mag 2019, 12:18
Ma lo dico seriamente, in fondo ti piace di più smanettare su queste cose che effettivamente ricercare la prestazione sportiva.
Diciamo che mi piace di più "capire" come funziona il tutto, sperimentando. :D
Anche perché "prestazione sportiva" è troppo soggettivo. Ad esempio per qualcuno è la posizione assoluta, per me il tempo o addirittura la componente "organica" per fare tot tempo. Insomma, ognuno ha le sue preferenze e idee.
Embrace your dreams and honor!
1h26' / 37':40" / 17':39" / 10':22" / 5':06" / 4':44" / 3':00" / 2':16" / 1':00"
Watt: ftp 280 / 20' 295 / 10' 315 / 5' 357 / 3' 357 / 2' 378 / 1' 466 / 30" 531 / max 750

Zedemel
Elite
Elite
Messaggi: 9237
Iscritto il: mer 2 dic 2015, 19:41

Re: Come lavora l'organismo a parità sforzo corsa-bici?

Messaggio da Zedemel » sab 11 mag 2019, 12:57

PB di frazione compostabile come direbbe Lore :-D
Prestazione sportiva non è soggettiva, è qualcosa che si può confrontare col mondo esterno, che sia un segmento su strava, un 800m, una cronoscalata.
Altri valori non contano un cazz, lo stesso Canova diceva che non c'erano correlazioni nette tra frazioni compostabili e prestazioni cronometriche.

https://therunningpitt.com/2017/02/stry ... liata.html
Io lo prenderei, alcuni dati possono essere interessanti, se ti interessa ancora correre ovviamente.
A mazza di dobermann
PB: 10.000m 41'09" (05/02/17), 21.097m 1h32'21"(19/02/17)

chippz
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 10648
Iscritto il: mer 11 feb 2015, 17:52

Re: Come lavora l'organismo a parità sforzo corsa-bici?

Messaggio da chippz » sab 11 mag 2019, 13:42

Non ci sono correlazioni, vero, però allora perché gli IF sono simili e l'app di TR setta tutto in percentuali dicendo che funziona per tutti i livelli?
Per dire X minuti al 120% li sai fare sia se hai ftp a 200 che a 300 (a parità di grado di allenamento). E la tesi mi pare essere confermata da vari ciclisti.

Poi ho scoperto sto giochino del IF e sto notando moltissime somiglianze. Nell'altro thread abbiamo visto che i WR dai 1500m in su danno IF molto simili ai pb di chippz, il che dava credito che "un elite fa la stessa fatica di un amatore" (questo almeno fino alla mezza, invece per i sub 800m e maratona gli IF cambiano e dipendono molto dal valore assoluto dell'atleta -IF maratona di spuffy è 0,05 minore di Kipchoge, invece tra salvassa e Kipchoge c'è 0,13 IF di differenza..-).

Poi nel mio thread l'altro giorno mi chiedevo come mai nel RAMP TEST sui rulli arrivavo ad esaustione dopo 4 salti.. esattamente come Froome.
Allora ho calcolato l'IF dei nostri corrispettivi ramp test e ho scoperto che Froome arriva ad esaustione a 1,25 IF 4 salti dopo aver superato la ftp.
Chippz? Chippz arriva ad esaustione 4 salti dopo aver superato la ftp, con un IF di 1,23!
Inoltre, entrambi abbiamo raggiunto i nostri corrispettivi valori di ftp dopo 10 salti.

Quindi questo potrebbe confermare la tesi della prima frase riguardo le percentuali sui watt e sugli IF.
Inoltre questa storia dimostra che il Ramp Test è fallace e bisogna impostarlo correttamente. Per esempio, nel mio primo test avevo settato una ftp di 20 watt minore di quella corretta e sono arrivato alla fine superando la ftp di 6 salti con IF 1,32.
Invece se è impostato correttamente, le percentuali dovrebbero garantirti un andamento come il resto della popolazione (su entrambi i due test mi è successo così, poi se è un caso boh).


Per ora le mie idee finiscono così.
Oggi ho scoperto che nel test incrementale il mio andamento rispecchia quello di un pro, ma solo se è impostato alla stessa maniera. Il che potrebbe voler dire che lo stesso test può essere usato per scopi diversi se impostato in maniera differente.
E si da credito al fatto che l'IF tra un pro e un amatore è praticamente lo stesso.

Chissà se si può usare l'IF per fare delle proiezioni sul valore di qualcuno.
Quindi si ritorna a Stryd.. che penso funzioni nella stessa modalità del misuratore di potenza ciclismo (quindi partendo dal valore di ftp).
Embrace your dreams and honor!
1h26' / 37':40" / 17':39" / 10':22" / 5':06" / 4':44" / 3':00" / 2':16" / 1':00"
Watt: ftp 280 / 20' 295 / 10' 315 / 5' 357 / 3' 357 / 2' 378 / 1' 466 / 30" 531 / max 750

Avatar utente
marekminutski
Promesse
Promesse
Messaggi: 1762
Iscritto il: lun 1 feb 2016, 22:51

Re: Come lavora l'organismo a parità sforzo corsa-bici?

Messaggio da marekminutski » sab 11 mag 2019, 13:51

Entro sera conto di scrivere un post chilometrico per darti la mia opinione. Ti posso anticipare solo che in generale non ragioni male, ma non consideri un aspetto (o forse ho letto di fretta, poi rileggo meglio).

Però stai sereno adesso che se tra tre ore ci sono altri 20 post di mezza pagina non ce la posso fare :lol:

chippz
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 10648
Iscritto il: mer 11 feb 2015, 17:52

Re: Come lavora l'organismo a parità sforzo corsa-bici?

Messaggio da chippz » sab 11 mag 2019, 14:11

marekminutski ha scritto:
sab 11 mag 2019, 13:51
Ti posso anticipare solo che in generale non ragioni male
Piove! :joint: :joint:
Embrace your dreams and honor!
1h26' / 37':40" / 17':39" / 10':22" / 5':06" / 4':44" / 3':00" / 2':16" / 1':00"
Watt: ftp 280 / 20' 295 / 10' 315 / 5' 357 / 3' 357 / 2' 378 / 1' 466 / 30" 531 / max 750

lucaliffo
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 16016
Iscritto il: mar 10 feb 2015, 15:10

Re: Come lavora l'organismo a parità sforzo corsa-bici?

Messaggio da lucaliffo » sab 11 mag 2019, 14:19

chippz ha scritto:
sab 11 mag 2019, 12:48
Zedemel ha scritto:
sab 11 mag 2019, 12:18
Ma lo dico seriamente, in fondo ti piace di più smanettare su queste cose che effettivamente ricercare la prestazione sportiva.
Diciamo che mi piace di più "capire" come funziona il tutto, sperimentando. :D
Anche perché "prestazione sportiva" è troppo soggettivo. Ad esempio per qualcuno è la posizione assoluta, per me il tempo o addirittura la componente "organica" per fare tot tempo. Insomma, ognuno ha le sue preferenze e idee.
sperimentare ossessivamente sempre e tutto puó essere divertente o anche utile se uno vuole fare l´allenatore, basta che poi ci si ferma quando si trova una cosa buona.
ma per la PROPRIA prestazione é inefficiente e fa perdere tempo prezioso.
giá parlai di un mio grande amico che aveva l´ossessione di sperimentare e rielaborare tutto a cazzi suoi. faceva l´elettricista.
- prima sperimentazione, non funzionó, licenziato.
- seconda sperimentazione, non funzionó, licenziato.
- 12a sperimentazione, gli cadde addosso un quadro elettrico di 150kg e si ruppe vertebre.
al 17° licenziamento picchió il padrone della ditta, in galera.
la moglie lo molló, i figli lo odiano, ora fa il barbone.
allenatore, personal trainer

http://ilcorsarotraining.blogspot.com.br/

lore75
Seniores
Seniores
Messaggi: 2145
Iscritto il: mar 17 feb 2015, 10:45

Re: Come lavora l'organismo a parità sforzo corsa-bici?

Messaggio da lore75 » sab 11 mag 2019, 14:22

Hogen, un insegnante cinese di Zen, viveva tutto solo in un piccolo tempio in campagna. Un giorno arrivarono quattro monaci girovaghi e gli chiesero se potevano accendere un fuoco nel suo cortile per scaldarsi.

Mentre stavano preparando la legna, Hogen li sentì discutere sulla soggettività e sull’oggettività. Andò loro accanto e disse: «Ecco questa grossa pietra. Secondo voi, è dentro o fuori della vostra mente?».

Uno dei monaci rispose: «Dal punto di vista del Buddhismo, tutto è un’oggettivazione della mente, perciò direi che la pietra è nella mia mente».

«Devi sentirti la testa molto pesante,» osservò Hogen «se te ne vai in giro portandoti nella mente una pietra come questa».



Chippz come fa a correre veloce se ha la testa piena di tutte ste cagate?
PB 1500 - Dubai 2017 5.19
PB 3000 - Dubai 2017 11.29
PB 5000 - Dubai 2018 20.01
PB 10000 - Dubai 2018 40.48
PB Mezza - RAK 2016 1.32.24

"Concimare oggi per vincere domani "
Www.compostraining.com

Zedemel
Elite
Elite
Messaggi: 9237
Iscritto il: mer 2 dic 2015, 19:41

Re: Come lavora l'organismo a parità sforzo corsa-bici?

Messaggio da Zedemel » sab 11 mag 2019, 14:27

chippz ha scritto:
sab 11 mag 2019, 13:42
Non ci sono correlazioni, vero, però allora perché gli IF sono simili e l'app di TR setta tutto in percentuali dicendo che funziona per tutti i livelli?
Strano che ci infili sempre un però.
Mi riferivo a valori organici come possono essere frequenze cardiache, vo2max, valori del sangue.

La potenza invece è un valore assoluto, ovviamente dipendente anche dai gesti specifici, visto che non siamo motori di auto (e in più nella corsa c'è la parte elastica che fa differenze enormi).
A mazza di dobermann
PB: 10.000m 41'09" (05/02/17), 21.097m 1h32'21"(19/02/17)

Zedemel
Elite
Elite
Messaggi: 9237
Iscritto il: mer 2 dic 2015, 19:41

Re: Come lavora l'organismo a parità sforzo corsa-bici?

Messaggio da Zedemel » sab 11 mag 2019, 14:36

lucaliffo ha scritto:
sab 11 mag 2019, 14:19
sperimentare ossessivamente sempre e tutto puó essere divertente o anche utile se uno vuole fare l´allenatore, basta che poi ci si ferma quando si trova una cosa buona.
ma per la PROPRIA prestazione é inefficiente e fa perdere tempo prezioso.
Soprattutto se si sta sperimentando la legge di gravità, che mi sembra già appurata :-D
A mazza di dobermann
PB: 10.000m 41'09" (05/02/17), 21.097m 1h32'21"(19/02/17)

Rispondi