Ricordi sbiaditi

Discussioni generali sulla BDC
Avatar utente
L'Appiedato
Promesse
Promesse
Messaggi: 1392
Iscritto il: dom 8 mar 2015, 13:56

Re: Ricordi sbiaditi

Messaggio da L'Appiedato » lun 23 apr 2018, 10:03

Ciao @zivago , grazie per il consiglio, lo prenderò in considerazione.
Io sono molto geloso di un libro "i curidur ad ca' nossa" (i corridori di casa nostra) un libro enciclopedia sul ciclismo piacentino, che credo ormai introvabile. Vi è narrata la storia del ciclismo della mia provincia dagli albori fino agli anni 60'. Il libro è anche arricchito da molte biografie di ciclisti piacentini. Il bello è che accanto alla storia di figure di spicco, ad es il campione olimpico Attilio Pavesi, vi sono le storie della gente comune, nomi oggi sconosciuti,ragazzi che bagnarono con il loro sudore le strade polverose della provincia, molti non ci sono più, ma qualcuno, ormai vecchietto, lo conosco e lo vedo ancora chino sulla sua bicicletta a percorrere le stesse strade di una volta...credo sia bellissimo. Quando sfoglio questo libro mi pare di essere uno degli studenti de "L'attimo fuggente" davanti alla bacheca dei trofei della loro accademia.
@Zedemel concordo, la sensazione di dolore muscolare puro che spesso avevo al termine degli allenamenti in bici, a piedi non l'ho mai avuto.
" personaggio occulto, un massone, un beato paolo" (cit. Lucaliffo)
http://appiedato.blogspot.it/

Avatar utente
spiritolibero
Seniores
Seniores
Messaggi: 2217
Iscritto il: mar 3 gen 2017, 12:28

Re: Ricordi sbiaditi

Messaggio da spiritolibero » dom 7 ott 2018, 12:01

Per la serie album dei ricordi, invadendo il topic di Appeidato.
Ieri il quotidiano spagnolo Marca dedicava una pagina al mio amico Miguel. Nel 1994 vinse il mondiale under 23 a Quito su percorso molto impegnativo arrivando in solitario e staccando gente del calibro di Contador, Jimenez, Basso ecc...
Purtroppo un gravissimo infortunio al ginocchio lo mise fuorigioco quando sembrava lanciatissimo nella carriera da professionista (la ONCE lo prelevò a carissimo prezzo dalla Banesto).
Vabbè, gli dico ogni volta io, non ci saremmo mai conosciuti, e non lo sai che chi trova un amico trova un tesoro? Un altro compagno di scorribande fighesce come me dove lo trovavi? :D
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
1,73m x 59kg
obiettivi: mezzofondista in cerca di sfide

Avatar utente
L'Appiedato
Promesse
Promesse
Messaggi: 1392
Iscritto il: dom 8 mar 2015, 13:56

Re: Ricordi sbiaditi

Messaggio da L'Appiedato » dom 7 ott 2018, 15:45

spiritolibero ha scritto:
dom 7 ott 2018, 12:01
Per la serie album dei ricordi, invadendo il topic di Appeidato.
Ieri il quotidiano spagnolo Marca dedicava una pagina al mio amico Miguel. Nel 1994 vinse il mondiale under 23 a Quito su percorso molto impegnativo arrivando in solitario e staccando gente del calibro di Contador, Jimenez, Basso ecc...
Purtroppo un gravissimo infortunio al ginocchio lo mise fuorigioco quando sembrava lanciatissimo nella carriera da professionista (la ONCE lo prelevò a carissimo prezzo dalla Banesto).
Vabbè, gli dico ogni volta io, non ci saremmo mai conosciuti, e non lo sai che chi trova un amico trova un tesoro? Un altro compagno di scorribande fighesce come me dove lo trovavi? :D
Oohhh...grandissimo. ma tu come fai a conoscerlo?
Io ieri come da tradizione sono andato a Bologna a vedere il giro dell'Emilia. Grandi emozioni. Peccato che tutte le volte che vedo una gara di bici mi si turbi la pace dei sensi. Non la vivo bene, mi si riaprono vecchie ferite, rimpianti, rimango sempre un po' scosso. Cmq bellissimo spettacolo, una giostra di emozioni.
Ah ci ho guadagnato anche una borraccia della squadra del vincitore. Era piena e l'ho assaggiata. Conteneva dei sali penso (era segnata con una X). Buonissima, forse erano integratori marca Swisse
" personaggio occulto, un massone, un beato paolo" (cit. Lucaliffo)
http://appiedato.blogspot.it/

Avatar utente
Ericradis
Seniores
Seniores
Messaggi: 3479
Iscritto il: ven 27 feb 2015, 21:58

Re: Ricordi sbiaditi

Messaggio da Ericradis » lun 8 ott 2018, 7:22

@Appiedato a proposito del giro dell’Emilia anche io racconto un ricordo sbiadito. Conosco il vincitore del giro del 1984(mi pare) Ezio Moroni. Fu un ciclista che aveva grandi doti, veniva confrontato ad Argentin e sarebbe diventato un campione alla Bartoli, Bettini ecc. Infatti vinse il giro dell’Emilia il primo anno di professionismo e fece altre buone vittorie. Ma ebbe una grande sfiga. Mentre si stava allenando arrivò ad un semaforo, con una mano si appoggiò ad un sostegno ma la presa gli sfuggì e cadde rompendosi il gomito. Sfortuna volle che si lesionò il nervo e quindi non riacquistò più una presa con la mano forte per tenere il manubrio. Fece tentativi per riprendere a correre ma poi lasciò l’attività.

Avatar utente
spiritolibero
Seniores
Seniores
Messaggi: 2217
Iscritto il: mar 3 gen 2017, 12:28

Re: Ricordi sbiaditi

Messaggio da spiritolibero » lun 8 ott 2018, 12:23

L'Appiedato ha scritto:
dom 7 ott 2018, 15:45
spiritolibero ha scritto:
dom 7 ott 2018, 12:01
Per la serie album dei ricordi, invadendo il topic di Appeidato.
Ieri il quotidiano spagnolo Marca dedicava una pagina al mio amico Miguel. Nel 1994 vinse il mondiale under 23 a Quito su percorso molto impegnativo arrivando in solitario e staccando gente del calibro di Contador, Jimenez, Basso ecc...
Purtroppo un gravissimo infortunio al ginocchio lo mise fuorigioco quando sembrava lanciatissimo nella carriera da professionista (la ONCE lo prelevò a carissimo prezzo dalla Banesto).
Vabbè, gli dico ogni volta io, non ci saremmo mai conosciuti, e non lo sai che chi trova un amico trova un tesoro? Un altro compagno di scorribande fighesce come me dove lo trovavi? :D
Oohhh...grandissimo. ma tu come fai a conoscerlo?
Io ieri come da tradizione sono andato a Bologna a vedere il giro dell'Emilia. Grandi emozioni. Peccato che tutte le volte che vedo una gara di bici mi si turbi la pace dei sensi. Non la vivo bene, mi si riaprono vecchie ferite, rimpianti, rimango sempre un po' scosso. Cmq bellissimo spettacolo, una giostra di emozioni.
Ah ci ho guadagnato anche una borraccia della squadra del vincitore. Era piena e l'ho assaggiata. Conteneva dei sali penso (era segnata con una X). Buonissima, forse erano integratori marca Swisse
Ci siamo conosciuti perché lui veniva in vacanza dalle mie parti con tutta la famiglia e in più, per un periodo, è stato coinquilino a Londra di un mio amico.
1,73m x 59kg
obiettivi: mezzofondista in cerca di sfide

Rispondi