voci dall'oltresoglia (nel ciclismo)

Discussioni generali sulla BDC
Avatar utente
Ericradis
Seniores
Seniores
Messaggi: 3254
Iscritto il: ven 27 feb 2015, 21:58

Re: voci dall'oltresoglia (nel ciclismo)

Messaggio da Ericradis » gio 28 set 2017, 6:54

lucaliffo ha scritto:
mer 27 set 2017, 23:09
insomma non avete uno straccio di dato sul lattato?
chette serve sapere quanto lattato fa un ciclista? Al massimo so quanto lattato fa una mucca!

Avatar utente
L'Appiedato
Promesse
Promesse
Messaggi: 1167
Iscritto il: dom 8 mar 2015, 13:56

Re: voci dall'oltresoglia (nel ciclismo)

Messaggio da L'Appiedato » gio 28 set 2017, 9:27

@lucaliffo leggi qui
http://www.cyclingnews.com/news/five-ke ... ical-data/

Nel 2015 il GSK HUMAN PERFORMANCE LAB a reso pubblici dei test di Cristopher Froome, il test è terminato prematuramente a 4.37 mmol/L
Si trovava anche il pdf del test completo ma non riesco più a trovarlo...
" personaggio occulto, un massone, un beato paolo" (cit. Lucaliffo)
http://appiedato.blogspot.it/

lucaliffo
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 11716
Iscritto il: mar 10 feb 2015, 15:10

Re: voci dall'oltresoglia (nel ciclismo)

Messaggio da lucaliffo » gio 28 set 2017, 11:15

spiego il perchè di questo 3d.
- un mio atleta sta leggendo libri di lydiardiani
- affermano che la soglia va migliorata dal basso (lenti e medi) e non dall'alto (ripetute oltresoglia)
- mi ha detto "anche i ciclisti la pensano così" (stradaioli ovviamente)
- allora ho pensato "forse la pensano così perchè le loro gare sono lunghissime (nei "tour" si fanno una ultramaratona al giorno per settimane) e quindi raramente vanno oltresoglia
- la soglia al massimo si tiene per 1h
- nelle crono, data la durata, se ci vanno, vanno oltresoglia di poco
- nelle salitone pure, data la durata e dato il fatto che sono inserite in gare lunghissime
- alla fine vanno oltresoglia solo i velocisti nello sprint finale e quelli che per motivi tattici in certe fasi di gara devono produrre improvvise accelerazioni

questi sono pensieri DA IGNORANTE, quindi ho pensato "chiediamo ai ciclisti se hanno dati sulle mmol di lattato in certe situazioni di gara"
allenatore, personal trainer

http://ilcorsarotraining.blogspot.com.br/

Avatar utente
L'Appiedato
Promesse
Promesse
Messaggi: 1167
Iscritto il: dom 8 mar 2015, 13:56

Re: voci dall'oltresoglia (nel ciclismo)

Messaggio da L'Appiedato » gio 28 set 2017, 11:41

https://www.researchgate.net/publicatio ... ompetition

Lo studio sopra postato arriva a questa conclusione:
cycling is a high intensity sportbecause approximately 93 min in flat and 123 min in mountain stages were above 70% of V˙O2max. In addition, the time spent at IATwas roughly 20 min regardless of stage type, suggesting that the anaerobic capacity limits performance.
" personaggio occulto, un massone, un beato paolo" (cit. Lucaliffo)
http://appiedato.blogspot.it/

Zedemel
Top Runner
Top Runner
Messaggi: 5500
Iscritto il: mer 2 dic 2015, 19:41

Re: voci dall'oltresoglia (nel ciclismo)

Messaggio da Zedemel » gio 28 set 2017, 14:13

lucaliffo ha scritto:
gio 28 set 2017, 11:15
spiego il perchè di questo 3d.
- un mio atleta sta leggendo libri di lydiardiani
- affermano che la soglia va migliorata dal basso (lenti e medi) e non dall'alto (ripetute oltresoglia)
- mi ha detto "anche i ciclisti la pensano così" (stradaioli ovviamente)
Potrebbe essere così, non so se poi funziona meglio o peggio (il fare lenti o medi piuttosto che ripetute)
Ma nel ciclismo moderno la tendenza, rispetto al passato, è fare tappe a livello blando (per loro), e poi fare la sparata di 20 minuti sull'ultima salita per staccare l'avversario, per il resto anche i campioni stan ben coperti dalla scia della squadra, le crono fino all'era indurain erano molto lunghe, oggi è molto più standard che siano una 30ina di km non di più.
Se lo paragoniamo ad una maratona, una gara di ciclismo è molto meno impegnativa per gran parte e può diventare violenta in alcune fasi finali (parlando di intensità di sforzo).

Capita spesso la tappa tipo 150km piani o semplici, più salita di 10-15km finale. Per un top elite ribaltandola in termini podistici potrebbe essere assimilabile a un fondo lento molto easy (più easy di un easy di running) seguito da uno sforzo da gara 10.000 in pista nel finale.
1,83mx75kg, 1976, mizuno wave rider e sayonara
PB: 10.000m 41'09" (05/02/17), 21.097m 1h32'21"(19/02/17)

lucaliffo
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 11716
Iscritto il: mar 10 feb 2015, 15:10

Re: voci dall'oltresoglia (nel ciclismo)

Messaggio da lucaliffo » gio 28 set 2017, 14:30

L'Appiedato ha scritto:
gio 28 set 2017, 11:41
https://www.researchgate.net/publicatio ... ompetition

Lo studio sopra postato arriva a questa conclusione:
cycling is a high intensity sportbecause approximately 93 min in flat and 123 min in mountain stages were above 70% of V˙O2max. In addition, the time spent at IATwas roughly 20 min regardless of stage type, suggesting that the anaerobic capacity limits performance.
ecco, uno studio così ci voleva. vediamo se riesco a studiarlo per bene.
"respectively, in the Vuelta and the Tour, 12.99 and 16.8% in AN exercise intensity"

quindi mediamente il 15% del tempo lo si passa oltresoglia, per atleti world class.
mi pare però di non vedere mmol di lattato, per valutare di quanto si vada oltresoglia.
poi teniamo sempre presente che il vo2max non è la massima velocità o il massimo sforzo. gli sprinters in atletica vanno al DOPPIO del vo2max o anche di più.
allenatore, personal trainer

http://ilcorsarotraining.blogspot.com.br/

Zedemel
Top Runner
Top Runner
Messaggi: 5500
Iscritto il: mer 2 dic 2015, 19:41

Re: voci dall'oltresoglia (nel ciclismo)

Messaggio da Zedemel » gio 28 set 2017, 14:47

L'Appiedato ha scritto:
gio 28 set 2017, 11:41
In addition, the time spent at IATwas roughly 20 min regardless of stage type, suggesting that the anaerobic capacity limits performance.
son numeri in media perchè mi sembra strano che un Froome si spari 20 minuti a bomba tutti i giorni.
1,83mx75kg, 1976, mizuno wave rider e sayonara
PB: 10.000m 41'09" (05/02/17), 21.097m 1h32'21"(19/02/17)

Avatar utente
L'Appiedato
Promesse
Promesse
Messaggi: 1167
Iscritto il: dom 8 mar 2015, 13:56

Re: voci dall'oltresoglia (nel ciclismo)

Messaggio da L'Appiedato » gio 28 set 2017, 14:54

Ieri sera mi sono messo a fare delle ricerche ed in effetti non ho trovato nulla in cui si parlasse di lattato nel ciclsimo.
Ho l'impressione che il lattato venga usato per determinare una certa soglia, dopo la determinazione della quale, la misurazione del lattato perde interesse.

(http://www.bdc-mag.com/concetto-di-sogl ... -parte-23/)
" personaggio occulto, un massone, un beato paolo" (cit. Lucaliffo)
http://appiedato.blogspot.it/

lucaliffo
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 11716
Iscritto il: mar 10 feb 2015, 15:10

Re: voci dall'oltresoglia (nel ciclismo)

Messaggio da lucaliffo » gio 28 set 2017, 15:13

beh è una cosa strana... perchè in atletica siamo stati per decenni in fissa co' sto lattato, i lydiardiani terrorizzati dal lattato... mo' arrivano i ciclisti e se ne fottono del lattato? :boh:
allenatore, personal trainer

http://ilcorsarotraining.blogspot.com.br/

Zedemel
Top Runner
Top Runner
Messaggi: 5500
Iscritto il: mer 2 dic 2015, 19:41

Re: voci dall'oltresoglia (nel ciclismo)

Messaggio da Zedemel » gio 28 set 2017, 15:44

lucaliffo ha scritto:
gio 28 set 2017, 15:13
beh è una cosa strana... perchè in atletica siamo stati per decenni in fissa co' sto lattato, i lydiardiani terrorizzati dal lattato... mo' arrivano i ciclisti e se ne fottono del lattato? :boh:
ipotizzo che sia la differenza nella gestione di gara. In una gara di corsa sei sempre più o meno sul filo di quel rasoio, in una gara di ciclismo cerchi di fare la formica il più possibile e dare quello che hai nel momento che serve, e se la tappa è particolarmente dura e tirata hanno gambe stanche per cui la soglia va a farsi friggere.

Forse solo una cronometro e non all'interno di un grande giro, può essere accostabile ad una gara di corsa.
1,83mx75kg, 1976, mizuno wave rider e sayonara
PB: 10.000m 41'09" (05/02/17), 21.097m 1h32'21"(19/02/17)

Rispondi