Pagina 4 di 19

Re: Giro D'Italia 2019

Inviato: ven 17 mag 2019, 16:48
da chippz
Grazie spuffy! :)

Altra domanda.. i ciclisti sono per caso in comunicazione radio con le ammiraglie o gli altri membri del team?
Hanno dei programmi di precisissimi e sanno sia come muoversi, sia le caratteristiche degli altri ciclisti.

Re: Giro D'Italia 2019

Inviato: ven 17 mag 2019, 16:49
da maarco72
si

Re: Giro D'Italia 2019

Inviato: ven 17 mag 2019, 16:49
da Zedemel
Se la vittoria è data dal caso, potresti provarci anche tu Chippz.

Re: Giro D'Italia 2019

Inviato: ven 17 mag 2019, 16:56
da chippz
Ovvio che devi essere su quei livelli e sopratutto devi essere abituato a reggere carichi esagerati dati dalle mille tappe in giorni consecutivi... :D
Intendo però che ogni gara è un'incognita. C'è quello che scappa, quello che insegue, quello che cade, quello che perde in salita, quello che sprinta al traguardo, c'è la scia, la squadra, il meteo...
Ci sono tantissime variabili... e infatti le singole tappe spesso vengono vinte dai non favoriti. Poi il Giro magari viene vinto sempre e soltanto da quei 10 favoriti in partenza, però...

Prendi per esempio l'ex Maglia Rosa. La tappa prima a pochissimi km dal traguardo qualcuno cade e crea un muro divisorio tra lui e gli altri che erano oltre e tutti gli altri che erano dietro. Secondi guadagnati a gratis.
Poi la tappa di ieri è caduto e se non l'avessero aspettato tutti sarebbe arrivato ultimo o quasi..
Quindi non c'è una costante o una media, per dire "uno mediamente favorito arriva a metà classifica". Può arrivare primo o ultimo in base a mille motivi..

Re: Giro D'Italia 2019

Inviato: ven 17 mag 2019, 17:06
da Zedemel
Ah beh, essendo uno sport di squadra, fatto per strada, con un mezzo meccanico, ad alte velocità, ovviamente intervengono fattori aleatori in maniera molto maggiore che nella corsa, ma nell'arco di una carriera chi è forte vince (chi più chi meno).

Re: Giro D'Italia 2019

Inviato: ven 17 mag 2019, 18:05
da lore75
La singola tappa sarà pure una incognita ma il giro (o una classica) no

Col cazzo che vinci un giro o una classica per culo

Spetta un tappone dolomitico chippz poi capisci

Re: Giro D'Italia 2019

Inviato: ven 17 mag 2019, 19:09
da spuffy
Sicuro i grandi giri puoi perderli per sfiga! Ma non vincerli per culo

Inviato dal mio SM-G935F utilizzando Tapatalk


Re: Giro D'Italia 2019

Inviato: ven 17 mag 2019, 22:51
da NicolaRossi1
Ma non è un caso nemmeno nella tappa singola.

Tipo la fuga non è formata da atleti che scattano a caso, ma devi avere una buonissima gamba anche solo per provare ad andare in fuga. Chi non ce l'ha, sta in gruppo.

Poi sembra tutto a caso perchè se non cogli l'attimo sei spacciato, ma all'interno del gruppo ci sono 10-15 persone che possono vincere la tappa e puntualmente la vincono a meno che non arrivi la fuga. Ieri è arrivata la fuga, ma Masnada era uno dei papabilissimi per la tappa e si sapeva che la fuga avrebbe avuto vita più facile che in altre tappe...

Re: Giro D'Italia 2019

Inviato: sab 18 mag 2019, 7:17
da marekminutski
A prescindere dalla tappa, la fuga arriva se il gruppo lo decide. L'altro ieri la Jumbo Visma, squadra della maglia rosa pertanto prima squadra che doveva tenere sotto controllo la corsa, aveva deciso che Roglic poteva perdere la maglia. Non era tappa per velocisti e quindi le squadre dei velocisti si sono fatte da parte. La fuga era fatta da 10-15 corridori di varie squadre, le quali ovviamente non possono mettersi a tirare contro i loro compagni in fuga. Ed ecco fatto che l'unica cosa che fa il gruppo è controllare che la fuga non prenda 20' perchè potrebbero esserci corridori pericolosi in ottica generale (l'altro ieri Sam Oomen). Ma li lasciano arrivare.

Ieri è successa più o meno la stessa cosa (senza il fatto che Conti volesse perdere la maglia ovviamente): per il tipo di arrivo nessuno era sicuro di poter piazzare bene un proprio corridore quindi hanno preferito tenere la fuga sotto controllo (ieri molto più sotto controllo perché Formolo è molto pericoloso per la classifica generale, non possono lasciargli 5 minuti).

Ma nelle tappe con arrivi in volata, 9 volte su 10 il gruppo va a prenderla sempre la fuga. Idem in caso di arrivi in salita vera (a meno di fughe delle ultime tappe con corridori fuori classifica).

Poi ci sono rarissime eccezioni che hanno stravolto classifiche e fatto rischiar di vincere il giro ad un outsider. Sono le cosiddette "fughe bidone", composte da tipo 30-40 corridori. Allora sì che il gruppo fa molta fatica a controllare (mi viene in mente Voeckler in un Tour che arrivò quarto dopo aver tenuto la maglia 10 giorni, oppure Arroyo nell'ultimo Giro vinto da Basso che alla fine fece secondo).

Re: Giro D'Italia 2019

Inviato: dom 19 mag 2019, 16:33
da Zedemel
Roglic va come un treno.