Potenza Aerobica, SAN e vo2max per i 10km

Gli allenamenti per le gare da 10 km
Avatar utente
loris
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 2653
Iscritto il: lun 9 feb 2015, 12:36

Re: Re:

Messaggio da loris » sab 21 nov 2015, 14:16

lucaliffo ha scritto:
non c'è una regola valida per tutti. dipende dalle caratteristiche e dai punti forti/deboli dell'atleta.
addirittura alcuni 10000isti potrebbero migliorare semplicemente aumentando i km di corsa lenta...
che sei, da dove vieni, dove vuoi andare, cosa ti serve?
se la realtà fosse semplice gli allenatori non servirebbero a niente.

qualche anno fa ero in contatto con gli allenatori di enrico riccobon, che in tutte le categorie giovanili è sempre stato il n.1 in italia negli 800.
era però deficitario nei 1500. nel 2012 aveva solo 3'58 e a giugno 2013 ancora 3'56.
problema di soglia? di potenza aerobica?
no, dissi loro (a giugno!!!): AUMENTATE DI BRUTTO LA CORSA LENTA.
modificarono solo questo, il resto dell'allenamento rimase uguale.
29/8: 3'51
3/9: 3'46

:prof:
Ti do pienamente ragione sul fatto che non esista una regola valida per tutti però ci sono regole che possono essere valide per la maggioranza dei casi.
Noi in questo caso parliamo di amatori non di elite e se sono amatori più o meno sullo stesso livello trarranno vantaggio sui 10k allenando la SAN, per gli elite il discorso è ben diverso.

Poi, logicamente, se uno è seguito da un allenatore spetta a lui capire i punti deboli del suo atleta e farlo lavorare su quelli facendo di conseguenza migliorare tutta la sua condizione. Io penso sia proprio questo il compito di un buon allenatore, non deve limitarsi a stendere tabelle in serie ma deve capire i punti deboli e lavorare su quelli.
Gli allenatori "famosi" che seguono migliaia di atleti possono farlo proprio perché oltre a preparare tabelle uguali per tutti non fanno altro anche perché vorrei vederli capire i punti deboli di qualcuno con una mail al giorno (se va bene...).
PB:10km: 43'20" -21km: 1'40'45" -42km: 3h33'48" -50km: 4h44'13" -100km: 11h41'09"
next: 25/4 50km di Romagna - 28/5 100km del Passatore

http://www.lamiacorsa.it

lucaliffo
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 12506
Iscritto il: mar 10 feb 2015, 15:10

Re: La Potenza Aerobica - come allenarla

Messaggio da lucaliffo » sab 21 nov 2015, 15:26

come al solito gli americani mi copiano! :mrgreen:
ieri beccai questo ottimo articolo di magness, con una nutrita bibliografia:
- fa una storia del concetto di vo2max
- descrive le contestazioni ai metodi di misurazione
- descrive le evidenze circa la non correlazione, nei risultati di vari studi, tra vo2max e prestazioni (cita la radcliffe)
- afferma l'erroneità del basare i programmi d'allenamento su % del vo2max (e io aggiungerei anche su % della fcmax ;) )
- lamenta la troppa attenzione data al parametro invece che alla prestazione (gara)

"it probably makes more sense to standardize paces in relation to their recent race performances or based on percentages of goal race pace in well trained runners"

http://www.scienceofrunning.com/2009/12 ... o2max.html
allenatore, personal trainer

http://ilcorsarotraining.blogspot.com.br/

Avatar utente
loris
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 2653
Iscritto il: lun 9 feb 2015, 12:36

Re: Potenza Aerobica, SAN e vo2max per i 10km

Messaggio da loris » dom 22 nov 2015, 17:16

Che bel link Luc, molto utile!
Ho cambiato nome alla discussione perchè il discorso si è allargato.
PB:10km: 43'20" -21km: 1'40'45" -42km: 3h33'48" -50km: 4h44'13" -100km: 11h41'09"
next: 25/4 50km di Romagna - 28/5 100km del Passatore

http://www.lamiacorsa.it

lucaliffo
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 12506
Iscritto il: mar 10 feb 2015, 15:10

Re: Potenza Aerobica, SAN e vo2max per i 10km

Messaggio da lucaliffo » dom 22 nov 2015, 18:52

allenatore, personal trainer

http://ilcorsarotraining.blogspot.com.br/

Zedemel
Elite
Elite
Messaggi: 6001
Iscritto il: mer 2 dic 2015, 19:41

Re: La Potenza Aerobica - come allenarla

Messaggio da Zedemel » dom 13 dic 2015, 21:49

lucaliffo ha scritto:
i valori assoluti non superavano 80, mentre in altri sport si raggiunge anche 95...
i ricercatori concludevano che il vo2max probabilmente era una pre-condizione fondamentale per avere ottime prestazioni, ma che poi c'è qualcosa di più.
ad esempio conta molto la cosiddetta "efficienza/economia", che non c'entra con la tecnica di corsa, ma indica semplicemente quanto O2 mi serve per andare a una certa velocità. e se riesco ad andare forte con poco ossigeno è meglio.
derek clayton, ex WR in maratona, aveva un vo2max ridicolo, 69.
come scrissi, la radcliffe lo aveva a 70 a 18 anni e sempre a 70 a 30 anni, eppure a 30 anni era mostruosamente più forte e perfino nei 1500-3000.

qua un articolo:
http://sportsscientists.com/2007/12/run ... my-part-i/
In effetti è particolare che fondisti e ciclisti abbiano dei vo2max più alti.
forse nella corsa entrano fattori di elasticità, flessibilità che non ci sono nella bici o nel fondo (dove lo sforzo è più "rotondo")
1,83mx75kg, 1976, mizuno wave rider e sayonara
PB: 10.000m 41'09" (05/02/17), 21.097m 1h32'21"(19/02/17)

lucaliffo
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 12506
Iscritto il: mar 10 feb 2015, 15:10

Re: Potenza Aerobica, SAN e vo2max per i 10km

Messaggio da lucaliffo » lun 14 dic 2015, 9:39

sono sport completamente diversi.
allenatore, personal trainer

http://ilcorsarotraining.blogspot.com.br/

Avatar utente
Ericradis
Seniores
Seniores
Messaggi: 3391
Iscritto il: ven 27 feb 2015, 21:58

Re: Potenza Aerobica, SAN e vo2max per i 10km

Messaggio da Ericradis » lun 14 dic 2015, 10:13

I valori sono più alti in altri sport per motivi differenti. Nei scifondisti e nei canottieri perchè oltre alle gambe c'è un impegno anche di braccia schiena e addome che consumano ossigeno più che nei podisti.
Nei ciclisti, oltre a un leggero coinvolgimento di altri muscoli c'è la posizione in sella che permette ai polmoni di essere in posizione orizzontale. In questo modo il sangue ha una migliore distribuzione a livello polmonare rispetto alla posizione ortostatica della corsa, migliorando la ventilazione.

Avatar utente
bruttoalleccesso
Juniores
Juniores
Messaggi: 509
Iscritto il: mer 3 mag 2017, 12:05

Re: Potenza Aerobica, SAN e vo2max per i 10km

Messaggio da bruttoalleccesso » mar 15 ago 2017, 15:36

A pagina 109 del suo libro, riferendosi ai mezzi per alzare la soglia anaerobica,Pizzolato scrive :

" Per innalzare la soglia anaerobica servono da 4 a 6 settimane di allenamento specifico(sedute di ripetute lunghe e corto veloce).
Se un atleta continua a svolgere queste sedute per un periodo superiore la soglia anaerobica, invece di aumentare, nella migliore delle ipotesi può rimanere inalterata, ma spesso purtroppo cala. E cosi succede anche per le altre componenti fisiologiche anche se in tempi e modi diversi".


Cosa ne pensate di questa affermazione di Pizzolato, soprattutto della frase in grassetto?

E' vero secondo voi?!

Avatar utente
simone03031986
Seniores
Seniores
Messaggi: 2517
Iscritto il: mer 11 feb 2015, 20:16

Re: Potenza Aerobica, SAN e vo2max per i 10km

Messaggio da simone03031986 » mar 15 ago 2017, 16:01

Anch'io ho il libro.
Non condivido al 100% i metodi di Pizzo ma su questa frase sono d'accordo, e credo che sia una conseguenza del suo metodo di allenamento. Nelle sue tabelle si tende ad allenare con maggior enfasi le caratteristiche programmate per quel periodo (per esempio la soglia anaerobica) sconfinando un pò nelle "fisiologie" limitrofe (per es capacità anaerobica) e trascurando di molto le fisiologie più distanti (per es resistenza e capacità aerobica).
Questa cosa fa si che, allenandosi col suo metodo, si vada incontro ad una sorta di "fase di stallo" in quando la soglia anaerobica (che si allena abbastanza velocemente) non va di pari passo con le altre caratteristiche, alcune delle quali sono portate a regredire.
...questo è quello che ho sperimentato io ...
188cmx72.5kg,nato86,Ambit2R
PB 1km=2'50''_3km=9'09''_1500=4'24''45_5km=16'27''_10km=36'29''_MM=1h20'20
Immagine

Avatar utente
chippz
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 7300
Iscritto il: mer 11 feb 2015, 17:52

Re: Potenza Aerobica, SAN e vo2max per i 10km

Messaggio da chippz » mar 15 ago 2017, 16:35

Per me è troppo generica la frase.
Se un atleta continua a svolgere quelle sedute.. sì, ma quante volte a settimana? E quali sedute? E' ovvio che se uno fa tutti i giorni un medio, alla fine peggiora di brutto. Idem se uno fa un solo lavoro a settimana ed è sempre lo stesso.

Se invece si sanno mischiare bene le varie componenti, dubito passate le 4/6 settimane si inizi a perdere. Anche perché in una corretta programmazione si lavora su tutto assieme e non solo su una sola componente..
Esempio, se al posto di fare solo lavori a ritmo SAN si fanno lavori immediatamente più lenti e immediatamente più veloci si ritarda questo "stagno prestativo", no? Chessò. Una settimana SAN, una settimana un lavoro più veloce e uno di "mantenimento SAN", una settimana un lavoro più lento e uno di "mantenimento SAN".. siamo già a 3 settimane quando di fatto abbiamo lavorato la SAN solo una volta.
Ovvio, è solo un esempio a parole... ma il concetto per me è così. Però forse lui, allenando prima solo una cosa, poi solo un'altra, ha notato che se insiste troppo solo con uno peggiora. Beh, ha scoperto l'acqua calda!
Embrace your dreams and protect your honor!
PB: 1':00" / 2':16" / 3':00" / 4':44" / 5':06" / 10':22" / 17':39" / 37':40" / 1h:26':27"

https://paroledicorsa.blogspot.com

Rispondi