come NON allenarsi per la mezza

Tutto ciò che riguarda l'allenamento per la mezza maratona
Avatar utente
marekminutski
Promesse
Promesse
Messaggi: 1452
Iscritto il: lun 1 feb 2016, 22:51

Re: come NON allenarsi per la mezza

Messaggio da marekminutski » mer 16 mar 2016, 23:25

Il 10000 secondo me tra la "triade" delle lunghe distanze è il meno arrivabile, imho. Se fai quel tempo sui 10000 puoi puntare a 1h09-2h28 altro che 1h13...

Zedemel
Elite
Elite
Messaggi: 6523
Iscritto il: mer 2 dic 2015, 19:41

Re: come NON allenarsi per la mezza

Messaggio da Zedemel » gio 17 mar 2016, 9:00

marekminutski ha scritto:Il 10000 secondo me tra la "triade" delle lunghe distanze è il meno arrivabile, imho. Se fai quel tempo sui 10000 puoi puntare a 1h09-2h28 altro che 1h13...
in realtà quagliano, tra un 10k in 33' e una mezza in 1h13' ci son 10" di scarto, abbastanza standard per un runner ben allenato.
1,83mx75kg, 1976, mizuno wave rider e sayonara
PB: 10.000m 41'09" (05/02/17), 21.097m 1h32'21"(19/02/17)

Avatar utente
marekminutski
Promesse
Promesse
Messaggi: 1452
Iscritto il: lun 1 feb 2016, 22:51

Re: come NON allenarsi per la mezza

Messaggio da marekminutski » gio 17 mar 2016, 13:44

By the way, Milani ha fatto tale progressione in regime LCHF perenne da tre anni.

Sul sito di Pitt tra l'altro c'è il racconto della sua gara.

Zedemel
Elite
Elite
Messaggi: 6523
Iscritto il: mer 2 dic 2015, 19:41

Re: come NON allenarsi per la mezza

Messaggio da Zedemel » gio 17 mar 2016, 14:42

marekminutski ha scritto:By the way, Milani ha fatto tale progressione in regime LCHF perenne da tre anni.

Sul sito di Pitt tra l'altro c'è il racconto della sua gara.
Abbiamo nella stessa gara due esempi di persone con grossi miglioramenti, prestazioni simili, Spuffy e Milani, e con diete mi pare piuttosto diverse :)
Evidentemente l'alimentazione non è il collo di bottiglia della prestazione, o meglio diciamo che non ti può far andare più forte, al limite ti può far andare più piano (ad esempio se uno si alcolizza o mangia male il giorno prima).
1,83mx75kg, 1976, mizuno wave rider e sayonara
PB: 10.000m 41'09" (05/02/17), 21.097m 1h32'21"(19/02/17)

lucaliffo
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 13134
Iscritto il: mar 10 feb 2015, 15:10

Re: come NON allenarsi per la mezza

Messaggio da lucaliffo » gio 17 mar 2016, 14:51

infatti... quello che fa andare forte è il monitoraggio HRV e le scariche elettriche al cervello :joint:
allenatore, personal trainer

http://ilcorsarotraining.blogspot.com.br/

Avatar utente
marekminutski
Promesse
Promesse
Messaggi: 1452
Iscritto il: lun 1 feb 2016, 22:51

Re: come NON allenarsi per la mezza

Messaggio da marekminutski » gio 17 mar 2016, 14:58

Luc: hai letto l'articolo? Vi è una sensibile citazione all'effetto di tale metodologia (HRV intendo, mica la dieta) sul miglioramento.

maarco72
Promesse
Promesse
Messaggi: 1216
Iscritto il: dom 22 feb 2015, 16:32

Re: come NON allenarsi per la mezza

Messaggio da maarco72 » gio 17 mar 2016, 16:15

Zedemel ha scritto:
marekminutski ha scritto:By the way, Milani ha fatto tale progressione in regime LCHF perenne da tre anni.

Sul sito di Pitt tra l'altro c'è il racconto della sua gara.
Abbiamo nella stessa gara due esempi di persone con grossi miglioramenti, prestazioni simili, Spuffy e Milani, e con diete mi pare piuttosto diverse :)
Evidentemente l'alimentazione non è il collo di bottiglia della prestazione, o meglio diciamo che non ti può far andare più forte, al limite ti può far andare più piano (ad esempio se uno si alcolizza o mangia male il giorno prima).
Sono due esempi non confrontabili.spuffy hacn motore ben superiore all 1h11...semplicemente ha scelto di fare il runner fino ad un certo punto nel senso di fare una vita normalissima per un ragazzo della sua età senza fare sacrifici enormi sul lato vita sociale \dieta..proprio perché da che a 27anni non può cmq raggiungere l'Olimpo.scelta che trovo dal lato umano giustissima.Milani e' un runner che ha iniziato tardi a correre (pochi anni fa correva anche più piano di me..che e tutto un dire)a44 anni c'è poco da fare per recuperare gli anni persi per cui ha trovato a ottimizzare quello che potrva

lucaliffo
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 13134
Iscritto il: mar 10 feb 2015, 15:10

Re: come NON allenarsi per la mezza

Messaggio da lucaliffo » gio 17 mar 2016, 16:18

sì ma è un andazzo in cui non credo e non m'interessa
allenatore, personal trainer

http://ilcorsarotraining.blogspot.com.br/

Avatar utente
marekminutski
Promesse
Promesse
Messaggi: 1452
Iscritto il: lun 1 feb 2016, 22:51

Re: come NON allenarsi per la mezza

Messaggio da marekminutski » gio 17 mar 2016, 16:43

lucaliffo ha scritto:sì ma è un andazzo in cui non credo e non m'interessa
A che "andazzo" ti riferisci???

Zedemel
Elite
Elite
Messaggi: 6523
Iscritto il: mer 2 dic 2015, 19:41

Re: come NON allenarsi per la mezza

Messaggio da Zedemel » gio 17 mar 2016, 19:14

maarco72 ha scritto:
Zedemel ha scritto:
marekminutski ha scritto:By the way, Milani ha fatto tale progressione in regime LCHF perenne da tre anni.

Sul sito di Pitt tra l'altro c'è il racconto della sua gara.
Abbiamo nella stessa gara due esempi di persone con grossi miglioramenti, prestazioni simili, Spuffy e Milani, e con diete mi pare piuttosto diverse :)
Evidentemente l'alimentazione non è il collo di bottiglia della prestazione, o meglio diciamo che non ti può far andare più forte, al limite ti può far andare più piano (ad esempio se uno si alcolizza o mangia male il giorno prima).
Sono due esempi non confrontabili.spuffy hacn motore ben superiore all 1h11...semplicemente ha scelto di fare il runner fino ad un certo punto nel senso di fare una vita normalissima per un ragazzo della sua età senza fare sacrifici enormi sul lato vita sociale \dieta..proprio perché da che a 27anni non può cmq raggiungere l'Olimpo.scelta che trovo dal lato umano giustissima.Milani e' un runner che ha iniziato tardi a correre (pochi anni fa correva anche più piano di me..che e tutto un dire)a44 anni c'è poco da fare per recuperare gli anni persi per cui ha trovato a ottimizzare quello che potrva
Intendo dire che sono persone che si fanno dei 120-130 km a settimana ed è lì la chiave principale del successo oltre a doti naturali ovviamente
1,83mx75kg, 1976, mizuno wave rider e sayonara
PB: 10.000m 41'09" (05/02/17), 21.097m 1h32'21"(19/02/17)

Rispondi