Pagina 1 di 1

An updated formula for marathon-running success

Inviato: ven 16 feb 2018, 12:17
da disti
Ciao a tutti volevo condividere con voi un interessante articolo basato su dei dati di migliaia podisti che hanno corso almeno 5 mezze maratone e 5 maratone. In base a queste statiche è stato realizzato un calcolatore per predire il tempo della maratona in base a quello della mezza.

https://www.theguardian.com/lifeandstyl ... uccess?CMP

Dall'articolo si può dedurre che chi corre una buona maratona:
1) Fa un buon chilometraggio
2) La maggior parte del chilometraggio è fatto ad un ritmo lento
3) Questo ritmo lento è veramente lento(rispetto al proprio passo della maratona) molto più lento rispetto a quello che fanno i principianti o comunque di chi non riesce a correre una buona maratona
4) Tiene un buon chilometraggio nei lunghi ma sono solo circa il 10% del chilometraggio totale fatto nelle ultime 16 settimane

Re: An updated formula for marathon-running success

Inviato: ven 16 feb 2018, 12:52
da Dimitry
Certo che R=1,15 -1,20 è veramente alto, di chi si allena poco e/o male.

1,05-1,06 è dei fuoriclasse come Bekele.

un amatore bel allenato va alla grande con R poco sopra 1,07.

Re: An updated formula for marathon-running success

Inviato: ven 16 feb 2018, 14:59
da lucaliffo
molto interessante.
però disti, mi meraviglio di te, perchè non segui sto blog qua sotto dove ste questioni sono state già analizzate?

https://ilcorsarotraining.blogspot.com. ... stica.html

https://ilcorsarotraining.blogspot.com. ... stica.html

Re: An updated formula for marathon-running success

Inviato: ven 16 feb 2018, 15:20
da lucaliffo
poniamo l'amatore medio che fa la mezza in 1h30 (4'16).
con esponente 1.15 abbiamo un indice 2.22 che dà 3h20 (4'44).

lo scarto di 28"/km è già migliore della media che rilevai nei gruppi dei forum:
- universitari 36" (metodo hadd-cardiolese)
- albanesiani 31"
- stanza 42 di RF 34" (molti si allenano con massini e pizzo)

i miei hanno uno scarto medio 22".

Re: An updated formula for marathon-running success

Inviato: ven 16 feb 2018, 16:14
da disti
lucaliffo ha scritto:
ven 16 feb 2018, 14:59
molto interessante.
però disti, mi meraviglio di te, perchè non segui sto blog qua sotto dove ste questioni sono state già analizzate?

https://ilcorsarotraining.blogspot.com. ... stica.html

https://ilcorsarotraining.blogspot.com. ... stica.html
Certo che lo seguo il blog e questi articoli ricordo di averli letti però è sempre interessante analizzare queste statistiche ;) .
Io se considero l'ultima maratona e l'ultima mezza(corsa 2 settimane dopo la maratona) ho un R = 1.07 con uno scarto di 13", se considero i personali R sale a 1.10 con 17" di scarto.
La media degli universitari dimostra che correre tanto non basta però la il discorso è più complesso perché molti nella corsa lenta manco correvano praticamente.

Re: An updated formula for marathon-running success

Inviato: ven 16 feb 2018, 18:48
da Zedemel
disti ha scritto:
ven 16 feb 2018, 16:14

Certo che lo seguo il blog e questi articoli ricordo di averli letti però è sempre interessante analizzare queste statistiche ;) .
Io se considero l'ultima maratona e l'ultima mezza(corsa 2 settimane dopo la maratona) ho un R = 1.07 con uno scarto di 13", se considero i personali R sale a 1.10 con 17" di scarto.
La media degli universitari dimostra che correre tanto non basta però la il discorso è più complesso perché molti nella corsa lenta manco correvano praticamente.
Ecco, anche secondo me correre tanto non basta, tolti pure gli universitari, si diventa anche aerobici, ma si va aerobicamente.... lenti.

Inoltre nell'articolo si parla di miglia, ma ovviamente chi va più forte è anche normale faccia più spazio, se si guardasse le ore di allenamento ci sarebbe meno differenza, o quantomeno capita di trovare gente che corre più o meno le stesse ore settimanali ma con kilometraggi e prestazioni agonistiche ben diverse (visti su strava).

Re: An updated formula for marathon-running success

Inviato: ven 16 feb 2018, 19:19
da Ericradis
disti ha scritto:
ven 16 feb 2018, 16:14
lucaliffo ha scritto:
ven 16 feb 2018, 14:59
molto interessante.
però disti, mi meraviglio di te, perchè non segui sto blog qua sotto dove ste questioni sono state già analizzate?

https://ilcorsarotraining.blogspot.com. ... stica.html

https://ilcorsarotraining.blogspot.com. ... stica.html
Certo che lo seguo il blog e questi articoli ricordo di averli letti però è sempre interessante analizzare queste statistiche ;) .
Io se considero l'ultima maratona e l'ultima mezza(corsa 2 settimane dopo la maratona) ho un R = 1.07 con uno scarto di 13", se considero i personali R sale a 1.10 con 17" di scarto.
La media degli universitari dimostra che correre tanto non basta però la il discorso è più complesso perché molti nella corsa lenta manco correvano praticamente.
L’impressione di te Disti è che, insolitamente, hai più ottimizzato con gli allenamenti la maratona rispetto alla mezza.
Potresti, con allenamenti più specifici, abbassare il personale nella mezza di un paio di minuti

Re: An updated formula for marathon-running success

Inviato: ven 16 feb 2018, 20:43
da disti
Ericradis ha scritto:
disti ha scritto:
ven 16 feb 2018, 16:14
lucaliffo ha scritto:
ven 16 feb 2018, 14:59
molto interessante.
però disti, mi meraviglio di te, perchè non segui sto blog qua sotto dove ste questioni sono state già analizzate?

https://ilcorsarotraining.blogspot.com. ... stica.html

https://ilcorsarotraining.blogspot.com. ... stica.html
Certo che lo seguo il blog e questi articoli ricordo di averli letti però è sempre interessante analizzare queste statistiche ;) .
Io se considero l'ultima maratona e l'ultima mezza(corsa 2 settimane dopo la maratona) ho un R = 1.07 con uno scarto di 13", se considero i personali R sale a 1.10 con 17" di scarto.
La media degli universitari dimostra che correre tanto non basta però la il discorso è più complesso perché molti nella corsa lenta manco correvano praticamente.
L’impressione di te Disti è che, insolitamente, hai più ottimizzato con gli allenamenti la maratona rispetto alla mezza.
Potresti, con allenamenti più specifici, abbassare il personale nella mezza di un paio di minuti
Hai ragione infatti da un paio di anni preparo solo maratone. Spero di aumentare questo R tra 10 giorni per poi diminuirlo di nuovo l'8 aprile ImmagineImmagineImmagine

Re: An updated formula for marathon-running success

Inviato: ven 16 feb 2018, 21:54
da maarco72
@disti..8 aprile Milano?

Re: An updated formula for marathon-running success

Inviato: sab 17 feb 2018, 10:08
da disti
maarco72 ha scritto:@disti..8 aprile Milano?
No, Rotterdam