Da velocista a tapascione? Vedremo...

Vuoi creare il tuo diario? Questo è il tuo posto
lucaliffo
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 12528
Iscritto il: mar 10 feb 2015, 15:10

Re: Da velocista a tapascione? Vedremo...

Messaggio da lucaliffo » gio 13 set 2018, 22:45

NicolaRossi1 ha scritto:
gio 13 set 2018, 16:21
Della rotazione ne sono consapevole.

Puoi, se riesci, mandarmi del materiale riguardante l'ultimo intervento? Vorrei approfondire bene prima di modificare adeguatamente la presentazione.
sulle forze laterali e anteroposteriori c'è il cavanagh:
https://pdfs.semanticscholar.org/5849/3 ... e742aa.pdf

sulla forma delle curve ho trovato nuova roba tosta e complessa. vediamo se riesco a leggere nei prossimi giorni poi ti faccio sapere.
allenatore, personal trainer

http://ilcorsarotraining.blogspot.com.br/

lucaliffo
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 12528
Iscritto il: mar 10 feb 2015, 15:10

Re: Da velocista a tapascione? Vedremo...

Messaggio da lucaliffo » ven 14 set 2018, 11:03

nicola,
ti anticipo una curva media di sprinters... praticamente lo "sperone" non solo c'è ma è talmente forte che sopravanza tutto il resto. la curva "liscia" è il caso particolare di avampiedismo facendo jogging

Immagine
allenatore, personal trainer

http://ilcorsarotraining.blogspot.com.br/

NicolaRossi1
Cadetti
Cadetti
Messaggi: 28
Iscritto il: dom 5 ago 2018, 9:17

Re: Da velocista a tapascione? Vedremo...

Messaggio da NicolaRossi1 » ven 14 set 2018, 15:05

Ho approfondito stamane, aggiornerò la presentazione.

In realtà lo sperone iniziale è presente sia nei tallonatori che negli avanpiedisti, ma in questi ultimi è spostato più in la nel tempo e quindi si sovrappone al secondo picco che è quello attivo.

Inoltre non è assolutamente verificato che aver quel picco iniziale porti ad infortunarsi di più.

lucaliffo
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 12528
Iscritto il: mar 10 feb 2015, 15:10

Re: Da velocista a tapascione? Vedremo...

Messaggio da lucaliffo » ven 14 set 2018, 15:41

NicolaRossi1 ha scritto:
ven 14 set 2018, 15:05
Ho approfondito stamane, aggiornerò la presentazione.

In realtà lo sperone iniziale è presente sia nei tallonatori che negli avanpiedisti, ma in questi ultimi è spostato più in la nel tempo e quindi si sovrappone al secondo picco che è quello attivo.

Inoltre non è assolutamente verificato che aver quel picco iniziale porti ad infortunarsi di più.
esatto!
possiamo dirla anche in questo modo (è uguale): il tallonatore/fondista, siccome appoggia più avanti rispetto all'avampied/velocista, "anticipa" lo sperone rispetto alla pressione generata dalla gran massa del corpo, quindi lo sperone viene evidenziato.
insomma credo sia dovuto alla posizione piede-baricentro al momento dell'appoggio.
allenatore, personal trainer

http://ilcorsarotraining.blogspot.com.br/

Rispondi