Bici e corsa

L'allenamento in BDC
Zedemel
Elite
Elite
Messaggi: 8972
Iscritto il: mer 2 dic 2015, 19:41

Re: Bici e corsa

Messaggio da Zedemel » ven 16 ago 2019, 11:45

Ericradis ha scritto:
ven 16 ago 2019, 7:48
Zedemel ha scritto:
gio 15 ago 2019, 21:45
Non è un caso che in sforzi massimali più si è allenati più il cuore vada meno in alto.
In teoria non dovrebbero esserci grosse variazioni della frequenza massima in seguito all’allenamento.
Si, volevo dire che la fcmax sia quella, ma ci si possa avvicinare più e meno. Da deallenato ho visto frequenze che non riesco a fare allenandomi costantemente. Ma potrebbe esserci pure qualcosa che non quadra in me :-)
A mazza di dobermann
PB: 10.000m 41'09" (05/02/17), 21.097m 1h32'21"(19/02/17)

Runner_1962
Cadetti
Cadetti
Messaggi: 20
Iscritto il: sab 29 dic 2018, 18:02

Re: Bici e corsa

Messaggio da Runner_1962 » sab 17 ago 2019, 20:38

Ericradis ha scritto:
gio 15 ago 2019, 19:30
La F.C a riposo si abbassa nel soggetto allenato ma dal suo valore assoluto non si può dire nulla sul valore atletico (tipo i suoi watt o vo2max). Diminuisce per un migliore utilizzo dell’ossigeno periferico e anche centrale, per migliori scambi polmonari e per un aumento della volemia. Chiedersi se si è deboli a livello centrale o periferico non ha utilità perchè il cuore lo alleni usando i muscoli e come già detto il cuore è già quasi ottimizzato, ha margini di allenamento limitati. Quello che miglioriamo di molto è l’allenamento dei muscoli interessati nel movimento. Ipotizzo, a spanne, che il risultato sia dato dal 90% da ottimizzazione dei muscoli e da un 10% di ottimizzazione cardiaca, legata al rimodellamento e aumento delle cavità.
Beh se le cose stanno cosi, cioè il cuore incide per il 10% mi sembra abbastanza inutile il crosstraining. Ero tentato di fare qualche lungo in bici di 3 o 4 ore in pianura, per condizionare il cuore.
Ma esistono lavori che a livello fisiologico incidono di più a livello centrale (Dimensioni cuore, gettata sistolica ecc) per es mi viene in mente le ripetute alla Arielli in salita, o il vecchio Internal Training Friburghese

chippz
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 10314
Iscritto il: mer 11 feb 2015, 17:52

Re: Bici e corsa

Messaggio da chippz » sab 17 ago 2019, 20:49

Beh, Eric penso si riferisca al cuore in sé. Nel senso che con l'allenamento il cuore non migliora più di tanto.
Invece tutto il resto influisce.
Il quanto non si sa, io da qualche mese sto facendo corsa e bici (rulli) e per il primo periodo sono migliorato molto velocemente. Dopo circa 5 mesi di stop dalla corsa (continuando a fare solo rulli), dopo poco più di un mesetto di ripresa facendo meno corsa di prima ma con tanti rulli (facendo più ore settimanali di prima), i ritmi degli allenamenti sono arrivati molto simili a quelli tenuti prima dello stop.

Però dipende dai tuoi obiettivi.
Oggi ho imparato che da sola la bici non può sostituire la corsa al 100% e che, almeno nel mio caso, ci si dimentica veramente tanto velocemente come si corre. Oggi ho fatto il secondo e ultimo allenamento di corsa della settimana e mi sembrava di non correre da anni.
Quindi se si vuole migliorare bisogna comunque investire molto tempo nella disciplina principale.. :D
In compenso la bici da sola, se la si fa intensa, garantisce una riserva di forza che la corsa non è in grado di dare.
Embrace your dreams and honor!
1h26' / 37':40" / 17':39" / 10':22" / 5':06" / 4':44" / 3':00" / 2':16" / 1':00"
Watt: ftp 251 / 20' 265 / 10' 282 / 5' 329 / 3' 342 / 2' 366 / 1' 466 / 30" 521 / max 738

lucaliffo
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 15566
Iscritto il: mar 10 feb 2015, 15:10

Re: Bici e corsa

Messaggio da lucaliffo » sab 17 ago 2019, 21:18

Runner_1962 ha scritto:
sab 17 ago 2019, 20:38
Ericradis ha scritto:
gio 15 ago 2019, 19:30
La F.C a riposo si abbassa nel soggetto allenato ma dal suo valore assoluto non si può dire nulla sul valore atletico (tipo i suoi watt o vo2max). Diminuisce per un migliore utilizzo dell’ossigeno periferico e anche centrale, per migliori scambi polmonari e per un aumento della volemia. Chiedersi se si è deboli a livello centrale o periferico non ha utilità perchè il cuore lo alleni usando i muscoli e come già detto il cuore è già quasi ottimizzato, ha margini di allenamento limitati. Quello che miglioriamo di molto è l’allenamento dei muscoli interessati nel movimento. Ipotizzo, a spanne, che il risultato sia dato dal 90% da ottimizzazione dei muscoli e da un 10% di ottimizzazione cardiaca, legata al rimodellamento e aumento delle cavità.
Beh se le cose stanno cosi, cioè il cuore incide per il 10% mi sembra abbastanza inutile il crosstraining. Ero tentato di fare qualche lungo in bici di 3 o 4 ore in pianura, per condizionare il cuore.
Ma esistono lavori che a livello fisiologico incidono di più a livello centrale (Dimensioni cuore, gettata sistolica ecc) per es mi viene in mente le ripetute alla Arielli in salita, o il vecchio Internal Training Friburghese
perché, nel crosstraining i muscoli non lavorano?
allenatore, personal trainer

http://ilcorsarotraining.blogspot.com.br/

lucaliffo
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 15566
Iscritto il: mar 10 feb 2015, 15:10

Re: Bici e corsa

Messaggio da lucaliffo » sab 17 ago 2019, 21:19

Zedemel ha scritto:
ven 16 ago 2019, 11:45
Ericradis ha scritto:
ven 16 ago 2019, 7:48
Zedemel ha scritto:
gio 15 ago 2019, 21:45
Non è un caso che in sforzi massimali più si è allenati più il cuore vada meno in alto.
In teoria non dovrebbero esserci grosse variazioni della frequenza massima in seguito all’allenamento.
Si, volevo dire che la fcmax sia quella, ma ci si possa avvicinare più e meno. Da deallenato ho visto frequenze che non riesco a fare allenandomi costantemente. Ma potrebbe esserci pure qualcosa che non quadra in me :-)
io sono il contrario: piú sono allenato e piú la fc va in alto, in sforzi intensi e massimali
allenatore, personal trainer

http://ilcorsarotraining.blogspot.com.br/

Zedemel
Elite
Elite
Messaggi: 8972
Iscritto il: mer 2 dic 2015, 19:41

Re: Bici e corsa

Messaggio da Zedemel » sab 17 ago 2019, 21:57

lucaliffo ha scritto:
sab 17 ago 2019, 21:19

io sono il contrario: piú sono allenato e piú la fc va in alto, in sforzi intensi e massimali
Visti i miei esami del sangue, penso sia più normale come succede a te :-)
A mazza di dobermann
PB: 10.000m 41'09" (05/02/17), 21.097m 1h32'21"(19/02/17)

Avatar utente
disti
Seniores
Seniores
Messaggi: 2410
Iscritto il: dom 8 mar 2015, 19:45

Re: Bici e corsa

Messaggio da disti » sab 17 ago 2019, 22:05

Zedemel ha scritto:Non è un caso che in sforzi massimali più si è allenati più il cuore vada meno in alto. Sembra che il cuore si tenga una "riserva" se si è meno allenati.
Io pure sono così, una volta dopo 1 mese di stop ho visto 190bpm con un km a 3'50". Ora per arrivarci non saprei cosa fare
Pb 1000m: 3'12" Allenamento - 23/07/2019
Pb 1/2 Maratona: 1h22m55s 1°Run4EtnaCity Half Marathon - 25/02/2018
Pb Maratona: 2h56m24s 35°Maratona di Siviglia - 17/02/2019
https://www.strava.com/athletes/dario84

Zedemel
Elite
Elite
Messaggi: 8972
Iscritto il: mer 2 dic 2015, 19:41

Re: Bici e corsa

Messaggio da Zedemel » sab 17 ago 2019, 22:36

disti ha scritto:
sab 17 ago 2019, 22:05
Zedemel ha scritto:Non è un caso che in sforzi massimali più si è allenati più il cuore vada meno in alto. Sembra che il cuore si tenga una "riserva" se si è meno allenati.
Io pure sono così, una volta dopo 1 mese di stop ho visto 190bpm con un km a 3'50". Ora per arrivarci non saprei cosa fare
Non so, potrebbe anche essere stanchezza, mi è bastata una settimana di vacanza per fare 4-5 battiti di differenza. E anche in gare buone, i battiti erano più alti.
A mazza di dobermann
PB: 10.000m 41'09" (05/02/17), 21.097m 1h32'21"(19/02/17)

Runner_1962
Cadetti
Cadetti
Messaggi: 20
Iscritto il: sab 29 dic 2018, 18:02

Re: Bici e corsa

Messaggio da Runner_1962 » lun 19 ago 2019, 11:04

lucaliffo ha scritto:
sab 17 ago 2019, 21:18
Runner_1962 ha scritto:
sab 17 ago 2019, 20:38
Ericradis ha scritto:
gio 15 ago 2019, 19:30
La F.C a riposo si abbassa nel soggetto allenato ma dal suo valore assoluto non si può dire nulla sul valore atletico (tipo i suoi watt o vo2max). Diminuisce per un migliore utilizzo dell’ossigeno periferico e anche centrale, per migliori scambi polmonari e per un aumento della volemia. Chiedersi se si è deboli a livello centrale o periferico non ha utilità perchè il cuore lo alleni usando i muscoli e come già detto il cuore è già quasi ottimizzato, ha margini di allenamento limitati. Quello che miglioriamo di molto è l’allenamento dei muscoli interessati nel movimento. Ipotizzo, a spanne, che il risultato sia dato dal 90% da ottimizzazione dei muscoli e da un 10% di ottimizzazione cardiaca, legata al rimodellamento e aumento delle cavità.
Beh se le cose stanno cosi, cioè il cuore incide per il 10% mi sembra abbastanza inutile il crosstraining. Ero tentato di fare qualche lungo in bici di 3 o 4 ore in pianura, per condizionare il cuore.
Ma esistono lavori che a livello fisiologico incidono di più a livello centrale (Dimensioni cuore, gettata sistolica ecc) per es mi viene in mente le ripetute alla Arielli in salita, o il vecchio Internal Training Friburghese
perché, nel crosstraining i muscoli non lavorano?
Ma non sono proprio gli stessi giusto? Però forse tornano utili? Sentivo di una specialità della canoa dove la gamba che sta ferma smaltisce il lattato prodotto dalla gamba che lavora. Si riuscisse a fare questo. Ma Interval friburghese e ripetute alla Arcelli sono preistoria o ancora attuali?

lucaliffo
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 15566
Iscritto il: mar 10 feb 2015, 15:10

Re: Bici e corsa

Messaggio da lucaliffo » lun 19 ago 2019, 14:46

Runner_1962 ha scritto:
lun 19 ago 2019, 11:04
lucaliffo ha scritto:
sab 17 ago 2019, 21:18
Runner_1962 ha scritto:
sab 17 ago 2019, 20:38


Beh se le cose stanno cosi, cioè il cuore incide per il 10% mi sembra abbastanza inutile il crosstraining. Ero tentato di fare qualche lungo in bici di 3 o 4 ore in pianura, per condizionare il cuore.
Ma esistono lavori che a livello fisiologico incidono di più a livello centrale (Dimensioni cuore, gettata sistolica ecc) per es mi viene in mente le ripetute alla Arielli in salita, o il vecchio Internal Training Friburghese
perché, nel crosstraining i muscoli non lavorano?
Ma non sono proprio gli stessi giusto? Però forse tornano utili? Sentivo di una specialità della canoa dove la gamba che sta ferma smaltisce il lattato prodotto dalla gamba che lavora. Si riuscisse a fare questo. Ma Interval friburghese e ripetute alla Arcelli sono preistoria o ancora attuali?
tutto fa brodo.
ma la MIA PERSONALE filosofia é di non ragionare sulla fisiologia, bensí stabilire obiettivi agonistici e ragionare su questi. la fisiologia viene di default.
allenatore, personal trainer

http://ilcorsarotraining.blogspot.com.br/

Rispondi