Gli effetti dell'alimentazione sul corpo e sugli allenamenti

Prima, durante e dopo... parliamo di alimentazione
lucaliffo
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 14334
Iscritto il: mar 10 feb 2015, 15:10

Re: Gli effetti dell'alimentazione sul corpo e sugli allenamenti

Messaggio da lucaliffo » gio 10 gen 2019, 11:17

salvassa ha scritto:
gio 10 gen 2019, 10:25
http://www.corroergosum.it/corse/allena ... ta-running

"Ma è chiaro che pesare meno voglia dire anche correre più veloce. Ritenuto come come valore universale che, ogni chilo in più, possa costare due/tre secondi al chilometro"

Perché? Da dove escono questi 2 o 3 secondi? addirittura "universalmente"... Ovviamente senza valutazione se parliamo di grasso, acqua o fibre muscolari.

Dunque io attualmente sono 3kg in più della best woman. Secondo il buon corro ergo sum, anzi secondo "universalmente", dovrei correre una 10km in 4.10-4.12... Ora, sicuramente avrò una difficoltà in più ma sti numeri sparati a caso mi sembrano anche un filo pericolosi.

Nel frattempo registro che "universalmente" si ritiene che se pesassi sui 75kg (cosa che, pur con difficoltà, potrei anche arrivare a pesare perdendo molta massa muscolare e sarebbe il peso forma per un runner della mia altezza probabilmente) sarei intorno ai 35' sui 10km. Per albanesi invece batterei easy appiedato ma che ve lo dico a fa' :-(
bellissimo!
così se a miguel fai 41'00 io sono il miglior allenatore dell'universo perchè t'ho fatto migliorare di 5"/km in un mese :hihihi:
allenatore, personal trainer

http://ilcorsarotraining.blogspot.com.br/

Avatar utente
salvassa
Seniores
Seniores
Messaggi: 2347
Iscritto il: gio 17 mar 2016, 20:50

Re: Gli effetti dell'alimentazione sul corpo e sugli allenamenti

Messaggio da salvassa » gio 10 gen 2019, 11:48

Zedemel ha scritto:
gio 10 gen 2019, 11:13
Secondo me togliere grasso incide, non tanto come forse molti pensano perchè si è più leggeri, ma perché incide sui fattori metabolici che il corpo deve gestire, banalmente la sudorazione costa, e quindi alla distanza incide.
Cioè secondo me si diventa più efficienti nel complesso, non meccanicamente più veloci (o solo in parte).
Secondo me c'è una gigantesca correlazione spuria che non viene quasi mai presa in considerazione da chi spara 2-3 o addirittura 5" per kg: si perde peso ANCHE allenandosi di più... per cui miglioro di X perchè ho perso 2kg o perché mi sono allenato di più, mangio meglio etc?

Anche il runner evoluto che magari ha raggiunto quasi un plateau con i miglioramenti, MAGARI ha preso i 2kg di troppo allenandosi di meno. PEr cui è deallenato più che rallentato da quei due kg etc

Poi o ovviamente non sto dicendo che correre a 80 - 85 o 90 per me sia identico
Sogno di fare 200kg di stacco e correre 10k in 40' entro i 40 anni. Aiutami sul mio diario
PB: 10k 40'19" (Miguel 20/01/2019) 21k 1h30'27" (Roma Ostia 10/03/2019) 42k 3h41 (Roma 2018)
Squat 145 Panca 95 Stacco 180

Avatar utente
salvassa
Seniores
Seniores
Messaggi: 2347
Iscritto il: gio 17 mar 2016, 20:50

Re: Gli effetti dell'alimentazione sul corpo e sugli allenamenti

Messaggio da salvassa » gio 10 gen 2019, 11:49

lucaliffo ha scritto:
gio 10 gen 2019, 11:17
salvassa ha scritto:
gio 10 gen 2019, 10:25
http://www.corroergosum.it/corse/allena ... ta-running

"Ma è chiaro che pesare meno voglia dire anche correre più veloce. Ritenuto come come valore universale che, ogni chilo in più, possa costare due/tre secondi al chilometro"

Perché? Da dove escono questi 2 o 3 secondi? addirittura "universalmente"... Ovviamente senza valutazione se parliamo di grasso, acqua o fibre muscolari.

Dunque io attualmente sono 3kg in più della best woman. Secondo il buon corro ergo sum, anzi secondo "universalmente", dovrei correre una 10km in 4.10-4.12... Ora, sicuramente avrò una difficoltà in più ma sti numeri sparati a caso mi sembrano anche un filo pericolosi.

Nel frattempo registro che "universalmente" si ritiene che se pesassi sui 75kg (cosa che, pur con difficoltà, potrei anche arrivare a pesare perdendo molta massa muscolare e sarebbe il peso forma per un runner della mia altezza probabilmente) sarei intorno ai 35' sui 10km. Per albanesi invece batterei easy appiedato ma che ve lo dico a fa' :-(
bellissimo!
così se a miguel fai 41'00 io sono il miglior allenatore dell'universo perchè t'ho fatto migliorare di 5"/km in un mese :hihihi:
esattamente, siamo a cavallo

ps sono a dieta, non ci arriverò come alla best woman ma spero 1.5kg max sopra :bastone:

per la roma ostia sarò di nuovo tiratissimo :joint: :joint: :joint:
Sogno di fare 200kg di stacco e correre 10k in 40' entro i 40 anni. Aiutami sul mio diario
PB: 10k 40'19" (Miguel 20/01/2019) 21k 1h30'27" (Roma Ostia 10/03/2019) 42k 3h41 (Roma 2018)
Squat 145 Panca 95 Stacco 180

Zedemel
Elite
Elite
Messaggi: 7618
Iscritto il: mer 2 dic 2015, 19:41

Re: Gli effetti dell'alimentazione sul corpo e sugli allenamenti

Messaggio da Zedemel » gio 10 gen 2019, 12:14

salvassa ha scritto:
gio 10 gen 2019, 11:48
Zedemel ha scritto:
gio 10 gen 2019, 11:13
Secondo me togliere grasso incide, non tanto come forse molti pensano perchè si è più leggeri, ma perché incide sui fattori metabolici che il corpo deve gestire, banalmente la sudorazione costa, e quindi alla distanza incide.
Cioè secondo me si diventa più efficienti nel complesso, non meccanicamente più veloci (o solo in parte).
Secondo me c'è una gigantesca correlazione spuria che non viene quasi mai presa in considerazione da chi spara 2-3 o addirittura 5" per kg: si perde peso ANCHE allenandosi di più... per cui miglioro di X perchè ho perso 2kg o perché mi sono allenato di più, mangio meglio etc?

Anche il runner evoluto che magari ha raggiunto quasi un plateau con i miglioramenti, MAGARI ha preso i 2kg di troppo allenandosi di meno. PEr cui è deallenato più che rallentato da quei due kg etc

Poi o ovviamente non sto dicendo che correre a 80 - 85 o 90 per me sia identico
in molti casi è così, è lo stesso meccanismo di certe diete "ho eliminato i carboidrati dalla dieta, ho perso 10kg e mi son passate le tali patologie", cioè in realtà si è fatto semplicemente una dieta ipocalorica che ha aiutato anche a star meglio.
Poi ci sono ovviamente le eccezioni individuali.

D'altro canto chi va forte è leggero, nel senso proprio di kg in senso assoluto. In fondo c'è stato solo un atleta nella storia dichiarato sopra i 70kg che ha fatto meno di 27' (tra l'altro poi si è spaccato).
A mazza di dobermann
PB: 10.000m 41'09" (05/02/17), 21.097m 1h32'21"(19/02/17)

Avatar utente
L'Appiedato
Promesse
Promesse
Messaggi: 1879
Iscritto il: dom 8 mar 2015, 13:56

Re: Gli effetti dell'alimentazione sul corpo e sugli allenamenti

Messaggio da L'Appiedato » gio 10 gen 2019, 12:15

Correre Ergo Sum é un blog che non sopporto.
Guardate e ascoltate qua, sicuramente un ragazzo che quantomeno argomenta seguendo un metodo scientifico...
https://youtu.be/aTolggZ2yq0
" personaggio occulto, un massone, un beato paolo" (cit. Lucaliffo)
http://appiedato.blogspot.it/

lucaliffo
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 14334
Iscritto il: mar 10 feb 2015, 15:10

Re: Gli effetti dell'alimentazione sul corpo e sugli allenamenti

Messaggio da lucaliffo » gio 10 gen 2019, 13:06

L'Appiedato ha scritto:
gio 10 gen 2019, 12:15
Correre Ergo Sum é un blog che non sopporto.
Guardate e ascoltate qua, sicuramente un ragazzo che quantomeno argomenta seguendo un metodo scientifico...
https://youtu.be/aTolggZ2yq0
qualcuno :D gli ha risposto:

caro mezzofondiere, sei simpatico ma non cogli l'essenza del discorso. la formula "ingenua" è proprio sbagliata, perchè non tiene conto della conservazione della quantità di moto. la formula ingenua vale solo per l'accelerazione, ma una volta a velocità di crociera la massa (che conta zero nel vuoto) conta molto meno, secondo i miei calcoli circa 1/3 rispetto alla formula ingenua.
allenatore, personal trainer

http://ilcorsarotraining.blogspot.com.br/

Avatar utente
L'Appiedato
Promesse
Promesse
Messaggi: 1879
Iscritto il: dom 8 mar 2015, 13:56

Re: Gli effetti dell'alimentazione sul corpo e sugli allenamenti

Messaggio da L'Appiedato » gio 10 gen 2019, 13:18

lucaliffo ha scritto:
gio 10 gen 2019, 13:06
L'Appiedato ha scritto:
gio 10 gen 2019, 12:15
Correre Ergo Sum é un blog che non sopporto.
Guardate e ascoltate qua, sicuramente un ragazzo che quantomeno argomenta seguendo un metodo scientifico...
https://youtu.be/aTolggZ2yq0
qualcuno :D gli ha risposto:

caro mezzofondiere, sei simpatico ma non cogli l'essenza del discorso. la formula "ingenua" è proprio sbagliata, perchè non tiene conto della conservazione della quantità di moto. la formula ingenua vale solo per l'accelerazione, ma una volta a velocità di crociera la massa (che conta zero nel vuoto) conta molto meno, secondo i miei calcoli circa 1/3 rispetto alla formula ingenua.
Mi pare di conoscerlo quel qualcuno,
sì, chiaramente non è che ad ogni passo si riparte da fermo, anche se non saprei quanto moto viene conservato però la validità delle sue osservazioni non varia, anzi sarebbe stato un ulteriore elemento a far pendere la bilancia verso il "sì il peso conta, ma non ti credere... :lingua: "
" personaggio occulto, un massone, un beato paolo" (cit. Lucaliffo)
http://appiedato.blogspot.it/

lucaliffo
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 14334
Iscritto il: mar 10 feb 2015, 15:10

Re: Gli effetti dell'alimentazione sul corpo e sugli allenamenti

Messaggio da lucaliffo » gio 10 gen 2019, 13:29

le sue osservazioni sono valide "al limite", ovvero per perdite di peso molto consistenti.
ma non mettono in discussione la formula.
eppure non mi pare difficile, basta un minimo di fisica da 1a superiore istituto tecnico commerciale.
un'automobile di 800kg se la carichi con 400kg di passeggeri e bagagli non rallenta del 33% :prof:
allenatore, personal trainer

http://ilcorsarotraining.blogspot.com.br/

Zedemel
Elite
Elite
Messaggi: 7618
Iscritto il: mer 2 dic 2015, 19:41

Re: Gli effetti dell'alimentazione sul corpo e sugli allenamenti

Messaggio da Zedemel » gio 10 gen 2019, 14:16

Però non rotoliamo come l'automobile, se è vero il discorso quantità di moto, c'è però anche il fatto che ad ogni passo sbattiamo sul terreno un equivalente di X volte il peso corporeo (forse è 3 volte?), quindi se da 70kg diventi 65kg, si passa da 210kg a 195kg, moltiplicato per migliaia di passi, con tutto ciò che ne consegue su muscoli e tendini. Forse è per questo che se ne parla di più per una maratona che per un 800m.
E non contrasterebbe col fatto che uno che ha riserva di forza come Salvassa noti meno differenze ai cambi di peso.
A mazza di dobermann
PB: 10.000m 41'09" (05/02/17), 21.097m 1h32'21"(19/02/17)

Avatar utente
L'Appiedato
Promesse
Promesse
Messaggi: 1879
Iscritto il: dom 8 mar 2015, 13:56

Re: Gli effetti dell'alimentazione sul corpo e sugli allenamenti

Messaggio da L'Appiedato » gio 10 gen 2019, 14:27

Lui tra l'altro è uno studente di fisica, credo che abbia parlato cosí per semplicitá, per rendere evidente che anche estremizzando l'ipotesi di guadagno di 2/3 sec al km regge poco....bho
" personaggio occulto, un massone, un beato paolo" (cit. Lucaliffo)
http://appiedato.blogspot.it/

Rispondi