Uno spirito libero tra 800m e 5000!

Discussioni sull'allenamento per le gare brevi in pista e in strada
chippz
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 9901
Iscritto il: mer 11 feb 2015, 17:52

Re: Uno spirito libero tra 800m e 5000!

Messaggio da chippz » ven 14 giu 2019, 11:22

Bisogna capire questa partenza folle dal cosa deriva e perché.
Sto notando che il master che alleno ha lo stesso problema (pure io sappiamo che ce l'avevo eh.. :D ). L'altro giorno garetta di 6 km fuori programma, quindi gli dissi di farla piano....
Primo km a 3':49"... poi in calo progressivo fino a sopra i 4':05" gli ultimi km.
Sui 10 km l'ultima gara fece 42'.

SB! :D
Però non è questo il modo... chissà perché c'è questo problema che colpisce moltissimi runner...
https://wattstrength.blogspot.com/
1h26' / 37':40" / 17':39" / 10':22" / 5':06" / 4':44" / 3':00" / 2':16" / 1':00"
Watt: ftp 251 / 20' 265 / 10' 282 / 5' 329 / 3' 340 / 2' 360 / 1' 466 / 30" 521 / max 738

Avatar utente
L'Appiedato
Seniores
Seniores
Messaggi: 2101
Iscritto il: dom 8 mar 2015, 13:56

Re: Uno spirito libero tra 800m e 5000!

Messaggio da L'Appiedato » ven 14 giu 2019, 11:44

Alleni un master?
Quante persone alleni attualmente?

Cmq, è come diceva Nicola Rossi, più si è scarsi e mediamente più si parte troppo forte, non so perchè ma ci deve essere una qualche correlazione.
Mercoledì sera stavo guardando i 1500 (erano in tanti), sono partiti tutti a tuono, roba da sotto i 4' poi moria generale a danno anche di chi ha tempi di poco sopra i 4 perchè devono a loro volta fare partenze esagerate o rimontare facendosi strada in più
" personaggio occulto, un massone, un beato paolo" (cit. Lucaliffo)
http://appiedato.blogspot.it/

chippz
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 9901
Iscritto il: mer 11 feb 2015, 17:52

Re: Uno spirito libero tra 800m e 5000!

Messaggio da chippz » ven 14 giu 2019, 12:20

L'Appiedato ha scritto:
ven 14 giu 2019, 11:44
Alleni un master?
Quante persone alleni attualmente?
Sì, ma da 2 anni ormai. Gli faccio solo la tabella, poi si autogestisce (e pure i ritmi, visto che il "lento" me lo fa a 4':45" anche se è da due anni che gli dico di farlo moolto più lento). Comunque a lui interessa solo gareggiare (tanto), poi i tempi se migliora bene se no va bene comunque. :)
Migliorato di brutto il primo anno assieme, tipo 7 minuti sulla mezza (partendo da 1h:37', ma dieci anni fa valeva su 1h25) e 2 minuti sui 10km, poi tagliando legna (+ lavoro + allenamenti + tante gare + stress generale) s'è infortunato e abbiamo perso quasi metà anno, ora stiamo riprendendo ma ormai gli obiettivi cronometrici "assoluti" sono quasi in secondo piano (sebbene comunque sta sui 41'/42' e 1h32'/34', quindi sempre meglio di prima che lo allenassi).

Alleno 3 persone: 12, 15, master (la 17 è tornata alle sue vecchie abitudini -fumo, canne- mentre la sorella della 15 non verrà più perché la 15 è gelosa -visto che l'altro giorno senza allenamento aveva più resistenza di tutte :D -).
https://wattstrength.blogspot.com/
1h26' / 37':40" / 17':39" / 10':22" / 5':06" / 4':44" / 3':00" / 2':16" / 1':00"
Watt: ftp 251 / 20' 265 / 10' 282 / 5' 329 / 3' 340 / 2' 360 / 1' 466 / 30" 521 / max 738

Avatar utente
spiritolibero
Seniores
Seniores
Messaggi: 3133
Iscritto il: mar 3 gen 2017, 12:28

Re: Uno spirito libero tra 800m e 5000!

Messaggio da spiritolibero » ven 14 giu 2019, 13:58

L'Appiedato ha scritto:
ven 14 giu 2019, 11:44

Cmq, è come diceva Nicola Rossi, più si è scarsi e mediamente più si parte troppo forte, non so perchè ma ci deve essere una qualche correlazione.
Mercoledì sera stavo guardando i 1500 (erano in tanti), sono partiti tutti a tuono, roba da sotto i 4' poi moria generale a danno anche di chi ha tempi di poco sopra i 4 perchè devono a loro volta fare partenze esagerate o rimontare facendosi strada in più
Succede per tre ragioni fondamentali:
1) Per inesperienza. Ci si sente pieni di forze all'inizio e si parte forte, non considerando il degrado che comporta una partenza troppo veloce nell'economia generale della gara.

2) Per errata valutazione. Succede anche ai runner più esperti di non stimare correttamente il loro valore massimo nel giorno della gara, per esempio sottovalutando l'influenza negativa delle condizioni climatiche.

3) Per una naturale predisposizione veloce. Propria di atleti che in altre vite agonistiche non sarebbero stati applicati alla corsa di resistenza.
1,73m x 57kg
obiettivi: mezzofondista in cerca di sfide

NicolaRossi1
Allievi
Allievi
Messaggi: 337
Iscritto il: dom 5 ago 2018, 9:17

Re: Uno spirito libero tra 800m e 5000!

Messaggio da NicolaRossi1 » ven 14 giu 2019, 16:01

spiritolibero ha scritto:
ven 14 giu 2019, 13:58
L'Appiedato ha scritto:
ven 14 giu 2019, 11:44

Cmq, è come diceva Nicola Rossi, più si è scarsi e mediamente più si parte troppo forte, non so perchè ma ci deve essere una qualche correlazione.
Mercoledì sera stavo guardando i 1500 (erano in tanti), sono partiti tutti a tuono, roba da sotto i 4' poi moria generale a danno anche di chi ha tempi di poco sopra i 4 perchè devono a loro volta fare partenze esagerate o rimontare facendosi strada in più
Succede per tre ragioni fondamentali:
1) Per inesperienza. Ci si sente pieni di forze all'inizio e si parte forte, non considerando il degrado che comporta una partenza troppo veloce nell'economia generale della gara.

2) Per errata valutazione. Succede anche ai runner più esperti di non stimare correttamente il loro valore massimo nel giorno della gara, per esempio sottovalutando l'influenza negativa delle condizioni climatiche.

3) Per una naturale predisposizione veloce. Propria di atleti che in altre vite agonistiche non sarebbero stati applicati alla corsa di resistenza.
Vero, io ho anche l'impressione che ci sia una differenza di capacità aerobica e quindi di capacità di mantenere una certa intensità relativaper un tempo prolungato.
Tipo un 1500metrista da WR che fa un 400 in 55" lo percepisce come sforzo "alto", tuttavia lo riesce a tenere per 3'30" perchè ha grandi capacità di endurance, al contrario un 1500metrista più scarso (4'30 PB) non percepisce troppo faticoso l'1'12" al 400, ma le sue capacità aerobiche sono meno sviluppate e quindi non riesce a quell'intensità nonostante il livello di sforzo percepito non sia troppo alto. La conseguenza è che quello da 3'26 parte in 55" tirato, ma resiste; quello da 4'30 parte fresco a 1'06 per poi svenire dopo.

E' più una mia impressione che una verità :hihihi:

Avatar utente
spiritolibero
Seniores
Seniores
Messaggi: 3133
Iscritto il: mar 3 gen 2017, 12:28

Re: Uno spirito libero tra 800m e 5000!

Messaggio da spiritolibero » oggi, 10:51

Troppo caldo... sto soffocando. Ieri quando ho finito l'allenamento alle 21 c'erano ancora 27° porco boia!
Una schifezza totale, alla fine avevo le visioni mistiche, come sotto effetto allucinogeni. Doveva essere una seduta specifica per i 1500, è diventata una seduta sotto effetto Lsd. :sconvolt:
Per i 1500 del 29 giugno, la Bestia mi ha detto che se la fa alla larga. Il Cavallo motociclista penso pure. E se si defilano persino loro, anche noi tapasci è meglio che viriamo su altro che sti pazzi vogliono mettere la gara alle 17.
1,73m x 57kg
obiettivi: mezzofondista in cerca di sfide

Rispondi