Preparare i cross

Gli allenamenti per i trail
Rispondi
spuffy
Seniores
Seniores
Messaggi: 2574
Iscritto il: dom 22 feb 2015, 14:29

Preparare i cross

Messaggio da spuffy » lun 17 dic 2018, 8:30

Ho deciso di scrivere un articolo sui cross e volevo sapere voi come vi preparare nei cross. Il mio allenatore dice che lui preparava i cross facendo i lavori in pista e lavori per di tecnica e potenziamento praticamente quello che sto facendo io! Quindi niente di specifico. Vedo invece rondelli che fa fare lavori specifici con ostacoli e altro.

Inviato dal mio SM-G935F utilizzando Tapatalk

1500-4:13:33 2:50 min/km
3000-8:42 2:54 min/km
5000 14:55 2:59 min/km
10000 30:26 3:02 min/km
Mezza 1:07:37 3:13 km

Avatar utente
AdeleSkywalker
Promesse
Promesse
Messaggi: 1632
Iscritto il: sab 5 set 2015, 20:06

Re: Preparare i cross

Messaggio da AdeleSkywalker » lun 17 dic 2018, 9:09

Non centra nulla, ma i cross li fai con le chiodate?
Vorrei convincere mio fratello a fare qualche cross questo inverno, ma lui non ha mai messo delle chiodate in vita sua. In pista si allena sempre con delle a1
MayTheForceBeWithYou

Avatar utente
L'Appiedato
Seniores
Seniores
Messaggi: 2103
Iscritto il: dom 8 mar 2015, 13:56

Re: Preparare i cross

Messaggio da L'Appiedato » lun 17 dic 2018, 9:37

Adele, in pista puoi tranquillamente usare le A1 ma nel cross le chiodate sono imprescindibili.
Secondo me, se l'obbiettivo sono i cross, è giusto fare come fa Rondelli.
Però se i cross sono solo un passaggio io farei come ti fa fare il tuo allenatore.
Io onestamente le rare volte che faccio una campestre mi trovo sempre a mio agio anche senza allenamenti "specifici" sui prati
" personaggio occulto, un massone, un beato paolo" (cit. Lucaliffo)
http://appiedato.blogspot.it/

lucaliffo
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 15209
Iscritto il: mar 10 feb 2015, 15:10

Re: Preparare i cross

Messaggio da lucaliffo » lun 17 dic 2018, 10:05

correre ogni tanto off road è utile, in generale e in specifico.
curare la forza può essere utile in generale ma secondo me nel cross non è questa la questione, a meno che non ci siano salite.
è più questione di sensibilità/abilità tra piedi e posizionamento del corpo nello spazio.
essere neuromuscolarmente pronti a risolvere immediatamente e incoscientemente problemi motori improvvisi e inconsueti.
allenatore, personal trainer

http://ilcorsarotraining.blogspot.com.br/

lucaliffo
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 15209
Iscritto il: mar 10 feb 2015, 15:10

Re: Preparare i cross

Messaggio da lucaliffo » lun 17 dic 2018, 10:11

non so voi... ma io quando improvvisamente corro su erba, con repentini cambi di direzione e appoggi non regolari, poi mi vengono doloretti ad aduttori e caviglie. su terreni scivolosi ne risento alla bandelletta.
allenatore, personal trainer

http://ilcorsarotraining.blogspot.com.br/

Avatar utente
salvassa
Seniores
Seniores
Messaggi: 2634
Iscritto il: gio 17 mar 2016, 20:50

Re: Preparare i cross

Messaggio da salvassa » lun 17 dic 2018, 10:55

A me si inchiodano le anche, si sfascia il piriforme etc tanto per cambiare

Peccato perchè il cross mi piacerebbe, ma avendo 0 sensibilità temo di affrontarlo solo muscolarmente
Sogno di fare 200kg di stacco e correre 10k in 40' entro i 40 anni. Aiutami sul mio diario
PB: 10k 40'19" (Miguel 20/01/2019) 21k 1h30'27" (Roma Ostia 10/03/2019) 42k 3h32. 57 (Roma 2019)
Squat 145 Panca 100 Stacco 185

spuffy
Seniores
Seniores
Messaggi: 2574
Iscritto il: dom 22 feb 2015, 14:29

Re: Preparare i cross

Messaggio da spuffy » lun 17 dic 2018, 11:09

lucaliffo ha scritto:correre ogni tanto off road è utile, in generale e in specifico.
curare la forza può essere utile in generale ma secondo me nel cross non è questa la questione, a meno che non ci siano salite.
è più questione di sensibilità/abilità tra piedi e posizionamento del corpo nello spazio.
essere neuromuscolarmente pronti a risolvere immediatamente e incoscientemente problemi motori improvvisi e inconsueti.
Eh si sono d'accordo! Io faccio fare esercizi con dei concetti perterra per aumentare o diminuire la falcata per adattarsi alle difficoltà del terreno! Tu che altro proponi? Giorgio ho visto che mette gli ostacolini sul percorso di campestre

Inviato dal mio SM-G935F utilizzando Tapatalk

1500-4:13:33 2:50 min/km
3000-8:42 2:54 min/km
5000 14:55 2:59 min/km
10000 30:26 3:02 min/km
Mezza 1:07:37 3:13 km

Avatar utente
spiritolibero
Seniores
Seniores
Messaggi: 3144
Iscritto il: mar 3 gen 2017, 12:28

Re: Preparare i cross

Messaggio da spiritolibero » lun 17 dic 2018, 11:16

Idem come Appiedato. Anzi, personalmente, è probabile che se mi sfondo a salite e farltek off-road poi abbia problemi fisici. La scorsa stagione dolori e doloretti erano compagni costanti dopo gli allenamenti fuori-strada. Preferito evitare quest'anno o comunque li ridurremo al minimo indispensabile.

Come dice Luc, il terreno irregolare pone difficoltà propriocettive insolite: ogni curva è un problema diverso da risolvere. Quindi, per andare bene, ci vuole una buona sensibilità nei piedi e un'ottima reattività neuromuscolare. Oltre alla forza.
1,73m x 57kg
obiettivi: mezzofondista in cerca di sfide

Avatar utente
spiritolibero
Seniores
Seniores
Messaggi: 3144
Iscritto il: mar 3 gen 2017, 12:28

Re: Preparare i cross

Messaggio da spiritolibero » lun 17 dic 2018, 11:31

AdeleSkywalker ha scritto:
lun 17 dic 2018, 9:09
Non centra nulla, ma i cross li fai con le chiodate?
Vorrei convincere mio fratello a fare qualche cross questo inverno, ma lui non ha mai messo delle chiodate in vita sua. In pista si allena sempre con delle a1
Se il terreno è asciutto si può anche correre con le a3 come ho fatto io ieri. Se è bagnato-fangoso no, a meno di non ridurre sensibilmente il ritmo...perché con le gommate sarebbe un po' come camminare sulle bucce di banana.
1,73m x 57kg
obiettivi: mezzofondista in cerca di sfide

lucaliffo
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 15209
Iscritto il: mar 10 feb 2015, 15:10

Re: Preparare i cross

Messaggio da lucaliffo » lun 17 dic 2018, 13:19

spuffy ha scritto:
lun 17 dic 2018, 11:09
lucaliffo ha scritto:correre ogni tanto off road è utile, in generale e in specifico.
curare la forza può essere utile in generale ma secondo me nel cross non è questa la questione, a meno che non ci siano salite.
è più questione di sensibilità/abilità tra piedi e posizionamento del corpo nello spazio.
essere neuromuscolarmente pronti a risolvere immediatamente e incoscientemente problemi motori improvvisi e inconsueti.
Eh si sono d'accordo! Io faccio fare esercizi con dei concetti perterra per aumentare o diminuire la falcata per adattarsi alle difficoltà del terreno! Tu che altro proponi? Giorgio ho visto che mette gli ostacolini sul percorso di campestre

Inviato dal mio SM-G935F utilizzando Tapatalk
io propongo di... correre su un terreno da cross vero, ogni tanto, anche pochi km. tipo un parco o in montagnetta
allenatore, personal trainer

http://ilcorsarotraining.blogspot.com.br/

Rispondi