Modified Circuits

L'importanza del potenziamento e dello stretching
Dimitry
Juniores
Juniores
Messaggi: 636
Iscritto il: sab 30 set 2017, 20:18

Re: Modified Circuits

Messaggio da Dimitry »

lucaliffo ha scritto: lun 14 ott 2019, 13:51 io ho questo, introduttivo novembre-dicembre primi anni 80, corrisponde al tuo schema 3:

http://ilcorsarotraining.blogspot.com/2 ... riodo.html
esatto
Avatar utente
L'Appiedato
Top Runner
Top Runner
Messaggi: 5979
Iscritto il: dom 8 mar 2015, 13:56

Re: Modified Circuits

Messaggio da L'Appiedato »

Ieri, in questa fase interlocutoria, avevo voglia di fare sprint in salita ma cercavo qualcosa di più dinamico che i soliti sprint con ritorno al passo.
Così all'interno della CL prevista ho inserito questo circuito:
Sprint su una pendenza fatta di 2 gradoni,
Primo sprint di circa 25 sec, poi un tratto di piano di 25 sec e poi sprint di 20 sec su una rampa un po' più dura della prima.
Per ritornare alla base della salita e chiudere l'anello impiegavo circa 3 minuti.
Ho ripetuto il tutto 5 volte.
Secondo voi ha senso ai fini della forza un allenamento di questo tipo? I 3 minuti di corsa lenta tra un blocco di sprint e il seguente è troppo?

Inviato dal mio SM-A600FN utilizzando Tapatalk

" personaggio occulto, un massone, un beato paolo" (cit. Lucaliffo)
http://appiedato.blogspot.it/
chippz
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 17318
Iscritto il: mer 11 feb 2015, 17:52

Re: Modified Circuits

Messaggio da chippz »

Secondo me mischiare cl e ritmi forti non va molto bene (a meno che la finalità non è più cl ma un qualcosa di intenso).
Poi comunque sprint in salita di 25".. presumo siano ben lontani dall'essere veri sprint massimali, giusto?
Per il capitolo forza, ultimamente anche a me piacerebbe fare questo tipo di circuiti con vari dislivelli e intensità ma alla fine dipende dall'obiettivo. Vera forza la fai in palestra e i cambi di dislivello sono più utili per chi fa trail.
Però possono diventare come una sorta di fartlek, quello sì!
Gym: squat 110k / panca 70k / stacco 145k
Run: 10k 37':40" / 3k 10':22" / 1,5k 4':44" / 0,8k 2':16" / 0,4k 1':00"
Watt: 20' 318 / 10' 344 / 5' 381 / 1' 549 / max 1052
Avatar utente
L'Appiedato
Top Runner
Top Runner
Messaggi: 5979
Iscritto il: dom 8 mar 2015, 13:56

Re: Modified Circuits

Messaggio da L'Appiedato »

"Poi comunque sprint in salita di 25".. presumo siano ben lontani dall'essere veri sprint massimali, giusto?"
Sì, un po' volutamente, un po' perchè in effetti le rampe erano corte, il giorno prima avevo fatto un po' di forza a secco e non volevo esagerare . Principalmente era un modo per testare quel percorso e per capire se poteva aver senso ma forse è meglio non creare intrugli annacquati e ragionare in termini di ON-OFF.
" personaggio occulto, un massone, un beato paolo" (cit. Lucaliffo)
http://appiedato.blogspot.it/
lucaliffo
Elite
Elite
Messaggi: 24882
Iscritto il: mar 10 feb 2015, 15:10

Re: Modified Circuits

Messaggio da lucaliffo »

all´inizio (2017) facemmo dei cicli con salite ma le abbandonammo perché avesti dolori ai polpacci
allenatore, personal trainer

http://ilcorsarotraining.blogspot.com.br/
Avatar utente
L'Appiedato
Top Runner
Top Runner
Messaggi: 5979
Iscritto il: dom 8 mar 2015, 13:56

Re: Modified Circuits

Messaggio da L'Appiedato »

no Luciano, ricordi male ma già ne discutemmo.
Abbandonammo gli sprint in salita nei mesi successivi all'edema osseo al piede perchè per mesi nei tratti ripidi la meccanica era condizionata da una certa rigidità che non voleva saper di andarsene, in salita correvo male.
Ma da quel punto ho risolto da anni e gli sprint non mi hanno mai dato problemi muscolari, almeno non che io ricordi.
" personaggio occulto, un massone, un beato paolo" (cit. Lucaliffo)
http://appiedato.blogspot.it/
lucaliffo
Elite
Elite
Messaggi: 24882
Iscritto il: mar 10 feb 2015, 15:10

Re: Modified Circuits

Messaggio da lucaliffo »

mi accingo ad aggiornare l´annotazione che allora fu "problema polpacci".
le annoto ste cose perché a memoria non ricordo nulla, con 100 atleti allenati poi...
allenatore, personal trainer

http://ilcorsarotraining.blogspot.com.br/