ritmi e FC

L'allenamento per tutte le altre distanze e la tecnica di corsa
lucaliffo
Elite
Elite
Messaggi: 25046
Iscritto il: mar 10 feb 2015, 15:10

Re: ritmi e FC

Messaggio da lucaliffo »

GioPod ha scritto: sab 4 mar 2017, 11:50 Ecco che lo studioso viene fuori! Vai, vai analizza, dovrebbe esserci il link allo studio originale
sì poi l'ho letto, ma avevi fatto un ottimo riassunto.
quindi confermo quanto già detto.

se uno va a 3'32 sui 5k e 3'40 sui 10k... 4'17 cos'è? un lento-svelto o un medio-lento... e gente che corre da 13 anni ha 92% di fc??? :shock:
allenatore, personal trainer

http://ilcorsarotraining.blogspot.com.br/
lucaliffo
Elite
Elite
Messaggi: 25046
Iscritto il: mar 10 feb 2015, 15:10

Re: ritmi e FC

Messaggio da lucaliffo »

tra l'altro nel test di laboratorio dello studio hanno fatto 4 misurazioni, quella da 14.04kmh è la più "ottimista" (fatta sulle 4mmol).
nelle altre misurazioni la soglia risulta a 3.7-3.7-3.8 ms, ovvero 13.3-13.7 kmh... ovvero 4'23-4'31.
SAN 1'km più lenta del r5k e fc al 90%... ma bombardatela sta carolina university! :angry3:
allenatore, personal trainer

http://ilcorsarotraining.blogspot.com.br/
Zedemel
Elite
Elite
Messaggi: 16374
Iscritto il: mer 2 dic 2015, 19:41

Re: ritmi e FC

Messaggio da Zedemel »

Cito:
Suggerisce di correre 30' ad una velocità la più costante possibile e di prendere la velocità media della prova come riferimento per il passo, e la frequenza media degli ultimi 20 minuti come frequenza cardiaca di riferimento. L'autore suggerisce in genere agli atleti anche di effettuare questo test in allenamento e da soli, senza compagni, e non prendere il tempo di una gara: in questi casi la performance viene influenzata dalla competizione, dando un risultato leggermente ottimistico. 


Temo che nel test dei 30' gli atleti corressero con margine
Mutante sovrumano
lucaliffo
Elite
Elite
Messaggi: 25046
Iscritto il: mar 10 feb 2015, 15:10

Re: ritmi e FC

Messaggio da lucaliffo »

eh ma io sto confutando il test incrementale in laboratorio.
allenatore, personal trainer

http://ilcorsarotraining.blogspot.com.br/
Zedemel
Elite
Elite
Messaggi: 16374
Iscritto il: mer 2 dic 2015, 19:41

Re: ritmi e FC

Messaggio da Zedemel »

lucaliffo ha scritto: sab 4 mar 2017, 14:27 eh ma io sto confutando il test incrementale in laboratorio.
Non ho letto lo studio in inglese, sono atleti da 3'40" o no? Se si il test conconi sarebbe più aderente
Mutante sovrumano
lucaliffo
Elite
Elite
Messaggi: 25046
Iscritto il: mar 10 feb 2015, 15:10

Re: ritmi e FC

Messaggio da lucaliffo »

Zedemel ha scritto: sab 4 mar 2017, 17:07
lucaliffo ha scritto: sab 4 mar 2017, 14:27 eh ma io sto confutando il test incrementale in laboratorio.
Non ho letto lo studio in inglese, sono atleti da 3'40" o no? Se si il test conconi sarebbe più aderente
ho detto la stessa cosa. è gente da 3'32 sui 5k
allenatore, personal trainer

http://ilcorsarotraining.blogspot.com.br/
Avatar utente
GioPod
Seniores
Seniores
Messaggi: 3004
Iscritto il: lun 26 ott 2015, 10:24

Re: ritmi e FC

Messaggio da GioPod »

Dico io, non so... non potrebbe essere questa l'indicazione sbagliata?
Avatar utente
GioPod
Seniores
Seniores
Messaggi: 3004
Iscritto il: lun 26 ott 2015, 10:24

Re: ritmi e FC

Messaggio da GioPod »

Anche perché trenta minuti "a tutta" non possono restituire una velocità tanto inferiore alla soglia
Zedemel
Elite
Elite
Messaggi: 16374
Iscritto il: mer 2 dic 2015, 19:41

Re: ritmi e FC

Messaggio da Zedemel »

GioPod ha scritto: dom 5 mar 2017, 7:52 Anche perché trenta minuti "a tutta" non possono restituire una velocità tanto inferiore alla soglia
Si, infatti, come dicevo, i trenta minuti hanno qualcosa di strano, gli han detto di non andare come in gara, mmmmmhhhh
Mutante sovrumano
Avatar utente
GioPod
Seniores
Seniores
Messaggi: 3004
Iscritto il: lun 26 ott 2015, 10:24

Re: ritmi e FC

Messaggio da GioPod »

No, è diverso. Conosco quella prova e quello che dice quell'allenatore. Dice che per essere realisctia non bisogna prendere i migliori 30 minuti di una gara. Deve essere una prova massimale ma solitaria (quindi sarà leggermente inferiore ad una prova in gara, nella quale c'è sempre quel quid in più, dato dalla gente, dall'adrenalina, dallo scarico, dagli avversari che ti spingono oltre il tuo limite solitario).
Questa prova massimale di mezz'ora non può essere più lenta o tanto più lenta della soglia