Il fatto del giorno!

Parliamo d'altro
Avatar utente
GioPod
Promesse
Promesse
Messaggi: 1737
Iscritto il: lun 26 ott 2015, 10:24

Re: Il fatto del giorno!

Messaggio da GioPod » ven 13 lug 2018, 0:31

lucaliffo ha scritto:secondo me occorre inserire nelle separazioni un ulteriore parametro: CHI E' DEI DUE CHE VUOLE SEPARARSI ;)
Sono assolutamente d'accordo. Vuoi andartene? Niente ciccia.
Si ridurrebbero di molto i divorzi e ne gioverebbero soprattutto i figli.

Avatar utente
GioPod
Promesse
Promesse
Messaggi: 1737
Iscritto il: lun 26 ott 2015, 10:24

Re: Il fatto del giorno!

Messaggio da GioPod » ven 13 lug 2018, 0:32

mb70 ha scritto:
Zedemel ha scritto:
mb70 ha scritto:
gio 12 lug 2018, 19:02
È iniziata la corsa a chi chiude di più

Inviato dal mio SM-G928F utilizzando Tapatalk
la globalizzazione funziona se tutti sono disposti a spostarsi dappertutto, ed ogni stato/territorio finisce per specializzarsi in qualcosa.
Ma poi il pianeta è fatto di persone che magari sono pure legati giustamente alle loro radici.
Il fattore scatenante è la prospettiva di bassa crescita economica e mancanza di tutela delle fasce più deboli della popolazione

Inviato dal mio SM-G928F utilizzando Tapatalk
È così! La globalizzazione e le frontiere aperte sono uno sport da ricchi, e vanno "bene" o si sopportano finché le economie vanno bene

Avatar utente
spiritolibero
Seniores
Seniores
Messaggi: 2368
Iscritto il: mar 3 gen 2017, 12:28

Re: Il fatto del giorno!

Messaggio da spiritolibero » ven 13 lug 2018, 1:00

Luc ho trovato questa bella analisi politica che ti sottopongo.
https://achilli.blogspot.com/2018/07/il ... cardo.html
1,73m x 59kg
obiettivi: mezzofondista in cerca di sfide

lucaliffo
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 13387
Iscritto il: mar 10 feb 2015, 15:10

Re: Il fatto del giorno!

Messaggio da lucaliffo » ven 13 lug 2018, 3:19

spiritolibero ha scritto:
ven 13 lug 2018, 1:00
Luc ho trovato questa bella analisi politica che ti sottopongo.
https://achilli.blogspot.com/2018/07/il ... cardo.html
analisi realistica.
li conosco quasi tutti i post-marxisti che si collocano a sx dell'asinistra parlamentare. sono più intelligenti degli asinistri. il problema è che ognuno di loro non riesce ad abbandonare uno o più cavalli di battaglia, ormai assurdi, della vecchia tradizione.

ad esempio qui parla di messa in discussione dei "rapporti sociali di produzione". chi crede più a ste cose? tu sei un libero professionista, ti starebbe bene che un governo rivoluzionario ti trasformasse in avvocato-dipendente con salario 1/3 di quello attuale? a un barista starebbe bene di trasformarsi in un barista-dipendente con salario 1/5 dell'attuale? e il minor guadagno di avvocati e baristi garantirebbe un maggior guadagno agli operai? ovvero, il prodotto totale dell'economia aumenterebbe o almeno rimarrebbe stabile? dove c'hanno provato è andata male. allora bisogna abbandonare per sempre questo sogno e accettare il capitalismo e che alcune regole del liberismo sono reali.
il PCI prima e il PD poi questo l'hanno fatto, solo che hanno tracimato facendosi portatori degli interessi solo delle elite, e specialmente di elite straniere.
altri autori rimangono attaccati ad altri antichi amori, gli immigrati, il femminismo, le minoranze sessuali, ecc.

poi parla anche di "pulsioni autoritarie" della dx. come se la sx non ne avesse... io, pur distribuendo equamente randellate sia a dx che a sx, vengo censurato solo su siti di sx! erano ortodossi e autoritari già quando frequentavo i "komitati" 30 anni fa, non potevi spostarti di una virgola dal sacro verbo che ti azzittivano, ti minacciavano, ti menavano. ti azzittiscono se dici cose VERE che sarebbero utili per correggere il tiro e anzi consolidare le posizioni. perchè sparando cazzate prima o poi ti scoprono.

insomma, attaccati senza speranza alle solite parole d'ordine, difensori dei rolex, difensori di usa e germania, bugiardi come giuda, creatori di minoranze parassite e suprematistiche, distruttori della Scienza a colpi di decreti politici, autoritari repressori del minimo dissenso... ma vadano affanculo e si estinguano!
allenatore, personal trainer

http://ilcorsarotraining.blogspot.com.br/

Zedemel
Elite
Elite
Messaggi: 6708
Iscritto il: mer 2 dic 2015, 19:41

Re: Il fatto del giorno!

Messaggio da Zedemel » ven 13 lug 2018, 9:22

1,83mx75kg, 1976, mizuno wave rider e sayonara
PB: 10.000m 41'09" (05/02/17), 21.097m 1h32'21"(19/02/17)

lucaliffo
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 13387
Iscritto il: mar 10 feb 2015, 15:10

Re: Il fatto del giorno!

Messaggio da lucaliffo » ven 13 lug 2018, 11:17

io taglierei a partire da 1500, in modo progressivo. la retroattività in questo caso non è anticostituzionale.

http://www.ilgiornale.it/news/politica/ ... 52939.html
allenatore, personal trainer

http://ilcorsarotraining.blogspot.com.br/

Avatar utente
spiritolibero
Seniores
Seniores
Messaggi: 2368
Iscritto il: mar 3 gen 2017, 12:28

Re: Il fatto del giorno!

Messaggio da spiritolibero » ven 13 lug 2018, 11:31

lucaliffo ha scritto:
ven 13 lug 2018, 3:19
spiritolibero ha scritto:
ven 13 lug 2018, 1:00
Luc ho trovato questa bella analisi politica che ti sottopongo.
https://achilli.blogspot.com/2018/07/il ... cardo.html
analisi realistica.
li conosco quasi tutti i post-marxisti che si collocano a sx dell'asinistra parlamentare. sono più intelligenti degli asinistri. il problema è che ognuno di loro non riesce ad abbandonare uno o più cavalli di battaglia, ormai assurdi, della vecchia tradizione.

ad esempio qui parla di messa in discussione dei "rapporti sociali di produzione". chi crede più a ste cose? tu sei un libero professionista, ti starebbe bene che un governo rivoluzionario ti trasformasse in avvocato-dipendente con salario 1/3 di quello attuale? a un barista starebbe bene di trasformarsi in un barista-dipendente con salario 1/5 dell'attuale? e il minor guadagno di avvocati e baristi garantirebbe un maggior guadagno agli operai? ovvero, il prodotto totale dell'economia aumenterebbe o almeno rimarrebbe stabile? dove c'hanno provato è andata male. allora bisogna abbandonare per sempre questo sogno e accettare il capitalismo e che alcune regole del liberismo sono reali.
il PCI prima e il PD poi questo l'hanno fatto, solo che hanno tracimato facendosi portatori degli interessi solo delle elite, e specialmente di elite straniere.
altri autori rimangono attaccati ad altri antichi amori, gli immigrati, il femminismo, le minoranze sessuali, ecc.

poi parla anche di "pulsioni autoritarie" della dx. come se la sx non ne avesse... io, pur distribuendo equamente randellate sia a dx che a sx, vengo censurato solo su siti di sx! erano ortodossi e autoritari già quando frequentavo i "komitati" 30 anni fa, non potevi spostarti di una virgola dal sacro verbo che ti azzittivano, ti minacciavano, ti menavano. ti azzittiscono se dici cose VERE che sarebbero utili per correggere il tiro e anzi consolidare le posizioni. perchè sparando cazzate prima o poi ti scoprono.

insomma, attaccati senza speranza alle solite parole d'ordine, difensori dei rolex, difensori di usa e germania, bugiardi come giuda, creatori di minoranze parassite e suprematistiche, distruttori della Scienza a colpi di decreti politici, autoritari repressori del minimo dissenso... ma vadano affanculo e si estinguano!
Si è così. L'analisi che fa è reale, ma le contromisure sono ancora legate al passato e già sperimentate con esito negativo. Divergo con lui sul fatto che il blocco sociale sia rimasto sostanzialmente immutato. In realtà c'è stata una grande mutazione. Molti degli ex operai sono riusciti a migliorare la propria condizione economica e sociale di partenza. Da questo è in larghissima parte costituito l'elettorato base del partito democratico e cespugli. Basta anche analizzare i flussi di voto per fasce d'età e classi. Per questo è stato possibile lo slancio verso Forza Italia che rappresentava l'altro tipo di borghesia (liberi professionisti, imprenditori etc.)
Tutto il resto ovviamente è rimasto fuori. Era normale che prima o poi sarebbe scattata una reazione, fortunatamente in maniera democratica.

A mio avviso va superata la contrapposizione capitalismo-comunismo. Si è visto che il comunismo classico produce più effetti negativi rispetto a quelli positivi. Crea inoltre un'élite di stato che va in aperta contraddizione con i principi di uguaglianza.
Il capitalismo-liberismo crea anch'esso problemi. A lungo termine non credo sia sostenibile nella forma attuale, perché è un sistema che tende ad allargare la forbice sia all'interno della società sia all'esterno quando va a contatto con zone "vergini". Tende ad assoggettarle per nutrire la sua espansione continua. Guerre e crisi cicliche sono un effetto collaterale necessario per alimentare il sistema.
Quindi, è necessario elaborare altre forme di sistema che superino le due precedenti. Questo non viene fatto purtroppo. Prendere come base l'attuale modello e introdurre dei correttivi è un tentativo non nuovo, anzi, per la verità già seguito dopo il 1929 e nel secondo dopoguerra. Ha dato i suoi frutti, quindi può essere rivisto e corretto nella dimensione attuale.
Ovviamente prima si operava in società e Stati relativamente chiusi, mentre adesso l'operazione dovrebbe essere condotta su larga scala, essendo il mondo globalizzato.
1,73m x 59kg
obiettivi: mezzofondista in cerca di sfide

Avatar utente
spiritolibero
Seniores
Seniores
Messaggi: 2368
Iscritto il: mar 3 gen 2017, 12:28

Re: Il fatto del giorno!

Messaggio da spiritolibero » ven 13 lug 2018, 11:46

lucaliffo ha scritto:
ven 13 lug 2018, 11:17
io taglierei a partire da 1500, in modo progressivo. la retroattività in questo caso non è anticostituzionale.

http://www.ilgiornale.it/news/politica/ ... 52939.html
Noi avvocati abbiamo da sempre il tetto pensionistico. Oltre a un tot non puoi percepire. Se per ipotesi hai versato di più, il resto va nel fondo generale della cassa forense a titolo di solidarietà. È vero che è abbastanza alto, circa 98mila euro annui, però è il principio che è importante. E ci sono un bel po' di avvocati e studi soprattuto a Roma e nel nord Italia che hanno versato molto di più.
È stato introdotto anche il "trattamento al minimo". Cioè nel caso tu non abbia una contribuzione sufficiente, in ogni caso, ti viene assicurata una pensione di 12mila euro annui rivalutabili, avendo 70anni e 35 anni di contribuzione figurativa o 65anni e 40anni di contribuzione.
Ma il sistema è comunque flessibile. Può essere che in futuro sarà ulteriormente rimodulato man mano che i "giovani" si sostituiranno ai "vecchi".
Attualmente la mia cassa ha un patrimonio stimato di 12miliardi di euro e un avanzo di esercizio di circa 915milioni di euro.
1,73m x 59kg
obiettivi: mezzofondista in cerca di sfide

Zedemel
Elite
Elite
Messaggi: 6708
Iscritto il: mer 2 dic 2015, 19:41

Re: Il fatto del giorno!

Messaggio da Zedemel » ven 13 lug 2018, 11:50

lucaliffo ha scritto:
ven 13 lug 2018, 11:17
io taglierei a partire da 1500, in modo progressivo. la retroattività in questo caso non è anticostituzionale.

http://www.ilgiornale.it/news/politica/ ... 52939.html
ma perché scrivono "platea da punire"? Son soldi in più regalati, non c'è altra definizione.
1,83mx75kg, 1976, mizuno wave rider e sayonara
PB: 10.000m 41'09" (05/02/17), 21.097m 1h32'21"(19/02/17)

Zedemel
Elite
Elite
Messaggi: 6708
Iscritto il: mer 2 dic 2015, 19:41

Re: Il fatto del giorno!

Messaggio da Zedemel » ven 13 lug 2018, 11:55

spiritolibero ha scritto:
ven 13 lug 2018, 11:31

Ovviamente prima si operava in società e Stati relativamente chiusi, mentre adesso l'operazione dovrebbe essere condotta su larga scala, essendo il mondo globalizzato.
molto sinteticamente si deve competere ma solo tra soggetti che operano con le stesse regole, come fa un'officina italiana a competere con una del bangladesh dove nemmeno esistono le minime tutele di sicurezza e ambientali?
E' come un peso piuma da far combattere contro un peso massimo.
1,83mx75kg, 1976, mizuno wave rider e sayonara
PB: 10.000m 41'09" (05/02/17), 21.097m 1h32'21"(19/02/17)

Rispondi