tecnica nella corsa

L'allenamento per tutte le altre distanze e la tecnica di corsa
Avatar utente
AdeleSkywalker
Juniores
Juniores
Messaggi: 964
Iscritto il: sab 5 set 2015, 20:06

Re: tecnica nella corsa

Messaggio da AdeleSkywalker » gio 11 ott 2018, 19:25

Stavo facendo una considerazione in merito all’appoggio dei piedi/infortuni.
Nell’altro forum seguo una discussione sulla Fascite Plantare, e il 70% delle persone che si ritrova in quel topic inizia ad accusare questo problema ( me compresa ) in seguito ad una modifica dell’appoggio del piede da più tallonata a più di meso/avampiede. Questo perché tutti e dico tutti, iniziano ad accusare male ai polpacci che a causa di un appoggio più anteriore li contraggono.
A questo punto mi chiedo : ma è davvero meglio correre di avampiede? Dove stanno i vantaggi? A me ha solo causato una Fascite plantare, come anche ad altre persone...
MayTheForceBeWithYou

Avatar utente
Ericradis
Seniores
Seniores
Messaggi: 3540
Iscritto il: ven 27 feb 2015, 21:58

Re: tecnica nella corsa

Messaggio da Ericradis » gio 11 ott 2018, 19:48

AdeleSkywalker ha scritto:
gio 11 ott 2018, 19:25
Stavo facendo una considerazione in merito all’appoggio dei piedi/infortuni.
Nell’altro forum seguo una discussione sulla Fascite Plantare, e il 70% delle persone che si ritrova in quel topic inizia ad accusare questo problema ( me compresa ) in seguito ad una modifica dell’appoggio del piede da più tallonata a più di meso/avampiede. Questo perché tutti e dico tutti, iniziano ad accusare male ai polpacci che a causa di un appoggio più anteriore li contraggono.
A questo punto mi chiedo : ma è davvero meglio correre di avampiede? Dove stanno i vantaggi? A me ha solo causato una Fascite plantare, come anche ad altre persone...
Bé, su questo forum non si è mai propagandata la corsa corsa di avampiede come migliore e vantaggiosa in termini di safety.

Zedemel
Elite
Elite
Messaggi: 6488
Iscritto il: mer 2 dic 2015, 19:41

Re: tecnica nella corsa

Messaggio da Zedemel » gio 11 ott 2018, 20:02

AdeleSkywalker ha scritto:
gio 11 ott 2018, 19:25
A questo punto mi chiedo : ma è davvero meglio correre di avampiede? Dove stanno i vantaggi? A me ha solo causato una Fascite plantare, come anche ad altre persone...
secondo me è meglio correre veloce :lingua:
1,83mx75kg, 1976, mizuno wave rider e sayonara
PB: 10.000m 41'09" (05/02/17), 21.097m 1h32'21"(19/02/17)

Avatar utente
spiritolibero
Seniores
Seniores
Messaggi: 2276
Iscritto il: mar 3 gen 2017, 12:28

Re: tecnica nella corsa

Messaggio da spiritolibero » gio 11 ott 2018, 20:24

AdeleSkywalker ha scritto:
gio 11 ott 2018, 19:25
Stavo facendo una considerazione in merito all’appoggio dei piedi/infortuni.
Nell’altro forum seguo una discussione sulla Fascite Plantare, e il 70% delle persone che si ritrova in quel topic inizia ad accusare questo problema ( me compresa ) in seguito ad una modifica dell’appoggio del piede da più tallonata a più di meso/avampiede. Questo perché tutti e dico tutti, iniziano ad accusare male ai polpacci che a causa di un appoggio più anteriore li contraggono.
A questo punto mi chiedo : ma è davvero meglio correre di avampiede? Dove stanno i vantaggi? A me ha solo causato una Fascite plantare, come anche ad altre persone...
Infatti nel mezzofondo e nel fondo sono più gli svantaggi che i presunti vantaggi. Chi propaganda sta roba dovrebbe essere fucilato e condannato alla damnatio memoriae.
Da me pure è stata una delle concause della fascite. Ma io preparavo 800 e 1500 e lì è cosa assolutamente normale che si anteriorizzi l'appoggio specie quando fai ripetute molto veloci. Questo comporta maggiore stress per i polpacci, per i tendini, talloni e fascia plantare, che sono in massima tensione.
1,73m x 59kg
obiettivi: mezzofondista in cerca di sfide

lucaliffo
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 13095
Iscritto il: mar 10 feb 2015, 15:10

Re: tecnica nella corsa

Messaggio da lucaliffo » gio 11 ott 2018, 22:33

AdeleSkywalker ha scritto:
gio 11 ott 2018, 19:25
Stavo facendo una considerazione in merito all’appoggio dei piedi/infortuni.
Nell’altro forum seguo una discussione sulla Fascite Plantare, e il 70% delle persone che si ritrova in quel topic inizia ad accusare questo problema ( me compresa ) in seguito ad una modifica dell’appoggio del piede da più tallonata a più di meso/avampiede. Questo perché tutti e dico tutti, iniziano ad accusare male ai polpacci che a causa di un appoggio più anteriore li contraggono.
A questo punto mi chiedo : ma è davvero meglio correre di avampiede? Dove stanno i vantaggi? A me ha solo causato una Fascite plantare, come anche ad altre persone...
è dal 2010 che mi ci sgolo... di là mi cacciarono proprio a causa dei simpaticisimi minimalisti-avampiedisti
allenatore, personal trainer

http://ilcorsarotraining.blogspot.com.br/

Avatar utente
chippz
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 7687
Iscritto il: mer 11 feb 2015, 17:52

Re: tecnica nella corsa

Messaggio da chippz » gio 11 ott 2018, 22:35

spiritolibero ha scritto:
gio 11 ott 2018, 20:24
Da me pure è stata una delle concause della fascite. Ma io preparavo 800 e 1500 e lì è cosa assolutamente normale che si anteriorizzi l'appoggio specie quando fai ripetute molto veloci. Questo comporta maggiore stress per i polpacci, per i tendini, talloni e fascia plantare, che sono in massima tensione.
Io invece anche preparando 400/800 l'appoggio non mi si è anteriorizzato e non ho avuto alcun problema di fascite.. :D :lingua: :lingua: :lingua:
Embrace your dreams and protect your honor!
PB: 1':00" / 2':16" / 3':00" / 4':44" / 5':06" / 10':22" / 17':39" / 37':40" / 1h:26':27"

https://paroledicorsa.blogspot.com

Zedemel
Elite
Elite
Messaggi: 6488
Iscritto il: mer 2 dic 2015, 19:41

Re: tecnica nella corsa

Messaggio da Zedemel » ven 12 ott 2018, 10:19

https://youtu.be/Ia7IOjT-Z_Q
dal minuto 8 in poi, ecco Osako direi che avampieda :-D
1,83mx75kg, 1976, mizuno wave rider e sayonara
PB: 10.000m 41'09" (05/02/17), 21.097m 1h32'21"(19/02/17)

lore75
Promesse
Promesse
Messaggi: 1493
Iscritto il: mar 17 feb 2015, 10:45

Re: tecnica nella corsa

Messaggio da lore75 » ven 12 ott 2018, 10:48

AdeleSkywalker ha scritto:
gio 11 ott 2018, 19:25
Stavo facendo una considerazione in merito all’appoggio dei piedi/infortuni.
Nell’altro forum seguo una discussione sulla Fascite Plantare, e il 70% delle persone che si ritrova in quel topic inizia ad accusare questo problema ( me compresa ) in seguito ad una modifica dell’appoggio del piede da più tallonata a più di meso/avampiede. Questo perché tutti e dico tutti, iniziano ad accusare male ai polpacci che a causa di un appoggio più anteriore li contraggono.
A questo punto mi chiedo : ma è davvero meglio correre di avampiede? Dove stanno i vantaggi? A me ha solo causato una Fascite plantare, come anche ad altre persone...
Non ci sono vantaggi
PB 1500 - Dubai 2017 5.19
PB 3000 - Dubai 2017 11.29
PB 5000 - Dubai 2018 20.01
PB 10000 - Dubai 2018 40.48
PB Mezza - RAK 2016 1.32.24

Avatar utente
L'Appiedato
Promesse
Promesse
Messaggi: 1458
Iscritto il: dom 8 mar 2015, 13:56

Re: tecnica nella corsa

Messaggio da L'Appiedato » ven 12 ott 2018, 11:11

lore75 ha scritto:
ven 12 ott 2018, 10:48
AdeleSkywalker ha scritto:
gio 11 ott 2018, 19:25
Stavo facendo una considerazione in merito all’appoggio dei piedi/infortuni.
Nell’altro forum seguo una discussione sulla Fascite Plantare, e il 70% delle persone che si ritrova in quel topic inizia ad accusare questo problema ( me compresa ) in seguito ad una modifica dell’appoggio del piede da più tallonata a più di meso/avampiede. Questo perché tutti e dico tutti, iniziano ad accusare male ai polpacci che a causa di un appoggio più anteriore li contraggono.
A questo punto mi chiedo : ma è davvero meglio correre di avampiede? Dove stanno i vantaggi? A me ha solo causato una Fascite plantare, come anche ad altre persone...
Non ci sono vantaggi
no bhe...non è nemmeno giusto essere trancianti nell'altro senso.
La risposta è come al solito "dipende", dipende da chi sei , da cosa fai e da come lo fai.
Un miler, per esempio, deve sfruttare quanto più possibile la risposta elastica e di conseguenza deve curare anche la tecnica, non può tallonare
L'importante è sfatare il mito che ci sia un modo di correre valido sempre e per tutti
" personaggio occulto, un massone, un beato paolo" (cit. Lucaliffo)
http://appiedato.blogspot.it/

Zedemel
Elite
Elite
Messaggi: 6488
Iscritto il: mer 2 dic 2015, 19:41

Re: tecnica nella corsa

Messaggio da Zedemel » ven 12 ott 2018, 11:42

Al di là della sostenibilità soggettiva della cosa, mi impressiona il rapporto peso/potenza di questi campioni, 42km senza appoggiare i talloni è veramente notevole :o
1,83mx75kg, 1976, mizuno wave rider e sayonara
PB: 10.000m 41'09" (05/02/17), 21.097m 1h32'21"(19/02/17)

Rispondi